LA RICERCA E LA PROFESSIONE DELLO STORICO DELL'ARTE NELL'ERA DIGITALE

ANNO: 2018
CODICE: LABRIC
CFU: 1

DOCENTE: ROUX ELIANE

SCOPO:

Ottimizzare, con adatta metodologia, l’efficienza e la qualità della ricerca avanzata in storia dell’arte usando le risorse elettroniche (motori, cataloghi, immagini, banche dati, ecc.). Sviluppare metodi per arricchire il proprio bagaglio di conoscenze e migliorare le capacità di creazione intellettuale attingendo a fonti e contenuti vari e internazionali. Perfezionare l’approccio critico rispetto all’informazione culturale e scientifica offerta dalla rete e dalle pubblicazioni scientifiche disponibili in rete. Sviluppare metodi per aggiornarsi scientificamente e professionalmente con le risorse elettroniche. Esplorare le possibilità offerte dalle “digital humanities” nel campo della storia dell’arte e riflettere sull’evoluzione della disciplina, dell’etica e della professione dello storico dell’arte nell’era digitale e globale tramite la rete. Fare progredire la ricerca di ogni partecipante (tesi di Master, di dottorato o una ricerca a scelta).

Il laboratorio include lezioni magistrali, esercitazioni, letture e discussioni di gruppo. I partecipanti ricevono ogni settimana una dispensa elettronica corrispondente al tema trattato.

 

INIZIO DELLE LEZIONI: Martedì 13 novembre 2018
ORARIO: Martedì, 14:00-16:00 e giovedì 9:00-11:00
DURATA: 25 ore, ossia 20 ore di lezioni ed esercitazioni in laboratorio e 5 ore di lavoro individuale. Le lezioni saranno distribuite su 5 settimane. Email: rouxeli@yahoo.it
CREDITI: 1 CFU. La presenza è obbligatoria.

ISCRIZIONE: *Si richiede ad ogni partecipante di inviare alla docente prima della prima lezione i seguenti dati via email: nome, livello accademico, soggetto di ricerca, conferma che le proprie credenziali UniGePASS sono operative. Si deve disporre di un computer portatile personale abilitato ad accedere alla rete wifi dell’Università di Genova (specificare se pc o Mac). La docente spedirà poi ad ogni partecipante istruzioni e strumenti elettronici da installare sul proprio computer.
_¬¬_______________________________________________________________________

 SETTIMANA 1 — Ricerca bibliografica

1. Introduzione: Ricerca in storia dell’arte, risorse elettroniche e “digital humanities”.
2. Eseguire una ricerca bibliografica (letteratura secondaria, tesi e fonti stampate) usando le risorse elettroniche (cataloghi di biblioteche, piattaforme di risorse integrate e altri motori di ricerca bibliografica); ricerca avanzata, convenzioni, tecniche e lingue.
3. Raccogliere, organizzare e coordinare i dati bibliografici, organizzare il materiale di ricerca per la scrittura; creare una bibliografia automatica; installazione e funzionamento degli strumenti - Zotero, browser Firefox, estensioni e segnalibri.
SETTIMANA 2 — Fonti edite e letteratura scientifica in formato digitale


1. Articoli specializzati, saggi e tesi in formato digitale: risorse, motori di ricerca, portali e banche digitali.
2. Libri in formato digitale (e-book e trascrizioni) e biblioteche virtuali; politiche nazionali sul diritto d’autore e sua influenza sui risultati di ricerca; diritti e fair use; traduzione di contenuti.
3. Sviluppare e gestire una biblioteca digitale personale.

SETTIMANA 3 — Archivi e collezioni speciali in rete, opere di riferimento e altre risorse digitali per la ricerca in storia dell’arte
1. Archivi, collezioni speciali digitalizzate e altre collezioni di fonti testuali online; gestione delle collezioni di fonti testuali personali.
2. Enciclopedie, dizionari specializzati e altre opere di riferimento online; controllo della qualità delle informazioni; autorità, nomi convenzionati e espressioni alternative; ricerca, lingue e traduttori.
3. Altri portali, motori di ricerca, banche dati, compilazioni e strumenti di ricerca digitali utili nel campo della storia dell’arte.
4. Discussione di gruppo sull’approccio critico rispetto all’informazione culturale e scientifica offerta dalla rete e dalle pubblicazioni scientifiche disponibili in rete.

SETTIMANA 4 — Immagini digitali e ricerca di oggetti in rete
1. Strumenti di ricerca generici e banche dati specializzate; collezioni museali online, altre collezioni e banche di immagini digitali; metadati, strumenti d’analisi, riconoscimento delle immagini e metodi di ricerca di immagini.
2. Archivi fotografici storici digitalizzati; cataloghi di collezioni e cataloghi di vendita online.
3. Accessibilità, riproduzioni, diritti e fair use; gestione e organizzazione delle collezioni personali di immagini digitali.

SETTIMANA 5 — Disciplina, istituzioni, comunità, collaborazione e risorse sociali in rete
1. Attività istituzionali e contributi scientifici in formato audiovisuale/podcast; progetti scientifici con piattaforma digitale; social networks - comunità scientifiche, gruppi di ricerca universitari e altre reti professionali, gruppi tematici in rete; condivisione e collaborazione via blog, forum, altri social media e arene virtuali della disciplina; notizie, aggiornamenti sulle novità in storia dell’arte, abbonamenti flussi RSS (post) e mailing list.
2. Progetti digitali di storia dell’arte e ausilio delle tecnologie elettroniche nella ricerca in storia dell’arte; evoluzione e futuro della disciplina; risorse ed evoluzione degli strumenti digitali.
3. Materiali aggiuntivi relativi alle 5 settimane di laboratorio: altri metodi di ricerca digitale, materiali digitali e strumenti ecc.
4. Discussione di gruppo sulla professione dello storico dell’arte.