LABORATORIO DI TEATRO PRATICO

ANNO: 2019
CODICE: LABOPRAKR
CFU: 1

DOCENTE: COMPAGNIA TEATRO AKROPOLIS (Clemente Tafuri, David

CONTRONATURA - pratiche e studi sul coro ditirambico

Il corso verterà su alcuni dei principali temi che animano gli scritti giovanili di Nietzsche, nei quali viene elaborata una teoria estetica che si riferisce all’epoca arcaica della Grecia e alla forma d’arte più importante che essa ha prodotto: il coro ditirambico. Nelle pagine di Nietzsche emerge la centralità della figura dell’attore, come colui che è in grado di attingere ad una conoscenza che né il poeta né il filosofo possono far propria completamente. Le attività proposte durante il corso verranno condotte a partire da questa traccia, ponendola a confronto con la contemporaneità e individuando nuove possibili vie con cui approcciarsi al teatro e al lavoro dell'attore.
Il laboratorio si terrà dal 06.03.2019 al 29.03.2019. Sarà suddiviso in una parte pratica (19 ore) e una teorica (6 ore). La parte teorica, oltre a lezioni frontali, prevederà momenti di confronto sui temi del corso e la visione di contributi video, mentre la parte pratica prevederà un lavoro incentrato sul corpo e sulla relazione fisica, condotto attraverso esercizi e tecniche di training alla portata di tutti gli studenti.

 

Bibliografia
Gli studenti che frequenteranno il laboratorio sono invitati a procurarsi il libro Morte di Zarathustra, di Clemente Tafuri e David Beronio (AkropolisLibri 2016, http://www.teatroakropolis.com/akropolislibri-catalogo/), reperibile anche presso la Biblioteca di Storia dell’arte e dello spettacolo, via Balbi 4, piano III.

 

RICEVIMENTO STUDENTI: prima e dopo gli incontri
RICEVIMENTO LAUREANDI: prima e dopo gli incontri
EMAIL: laboratori@teatroakropolis.com


Curriculum Docente

La compagnia Teatro Akropolis, fondata nel 2001 e diretta da Clemente Tafuri e David Beronio, conduce una ricerca sulle origini preletterarie del teatro, riconducendo il ruolo del coro alla sua funzione originaria e intendendo il teatro come espressione di una sapienza irrappresentabile, una forma d’arte che rende possibile un confronto diretto con il mito e la sua essenza metamorfica. La Trilogia su Friedrich Nietzsche (2013), Morte di Zarathustra (2016) e Pragma. Studio sul mito di Demetra (2018) sono gli esiti sulla scena di questa indagine, accompagnati da studi e pubblicazioni intorno ai medesimi argomenti. L’attività di ricerca è stata oggetto di varie tesi di laurea. Gli spettacoli sono ospitati in spazi e teatri in tutta Italia e all’estero.
La compagnia gestisce a Genova Teatro Akropolis, un luogo concepito per accogliere e promuovere la ricerca nell’ambito delle performing arts, attraverso l’organizzazione di festival, residenze artistiche, laboratori e svariate attività culturali. Nel 2017 l’attività editoriale di Teatro Akropolis, realizzata sotto il marchio AkropolisLibri, ha ricevuto il Premio Ubu nella categoria “progetti speciali”.