Religioni del mondo classico

CODICE: 65356
SSD: M-STO/06
DOCENTE: Ubaldo LUGLI

Religioni del mondo classico M-STO/06

Ubaldo LUGLI

II semestre

Crediti in totale: 6

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Lineamenti di storia degli studi. Concetti fondamentali dell’antropologia religiosa con particolare riferimento al mondo classico. Grecia e Roma: il mito e il rito. Valore e limiti di una consueta distinzione.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

W. Burkert, La creazione del sacro, Milano, Adelphi, 2003
P. Scarpi, Si fa presto a dire Dio, Milano, Ponte alle Grazie, 2010
Ulteriori indicazioni bibliografiche e materiali relativi agli argomenti trattati saranno forniti nel corso delle lezioni.
Gli studenti impossibilitati a frequentare sono tenuti alla lettura di uno tra i seguenti testi:
J. Scheid, La religione a Roma, Roma-Bari, Laterza, 2001
W. Graf, Il mito in Grecia, Roma-Bari, Laterza, 2011
U. Lugli, Umbrae. La rappresentazione dei fantasmi nella Roma antica, Genova,ECIG, 2008 (II ediz.)

Altre notizie

Nel corso del semestre sarà tenuto un seminario dal titolo: "Aspetti della religiosità caucasica e centrasiatica nelle pagine degli autori antichi". I materiali relativi all’argomento saranno consegnati a lezione.
Per qualsiasi chiarimento sul programma del corso gli studenti possono rivolgersi al docente scrivendo al seguente indirizzo: ubalugli@gmail.com

La disciplina si propone di approfondire la conoscenza del fenomeno religioso del mondo classico affrontando specifici problemi di ordine teologico, rituale, mitico e culturale alla luce delle più recenti ermeneutiche.

Ubaldo Lugli Laureato in Filosofia, laureato in Storia antica, Perfezionato in Filologia classica presso l’Università degli Studi di Genova, Dottore di ricerca in Religions de Rome et du monde romain presso l’Ecole Pratique des Hautes Etudes (V section), è stato cultore della materia di Storia delle religioni/Religioni del mondo classico e ha partecipato a programmi di ricerca presso enti internazionali. Nell’ambito dei programmi di diffusione della lingua e cultura italiana istituiti dal Ministero degli Affari Esteri, ha insegnato presso la University of Jordan di Amman e la University of World Economy and Diplomacy di Tashkent. E’ autore di volumi, articoli, saggi. Principali linee di ricerca: il magico e l’oltretombale nella cultura romana; il concetto di mito;l'archeoastronomia applicata allo studio delle religioni antiche; le radici eto-biologiche dei comportamenti religiosi.