Laboratorio di Testi greci di etnografia e storia del Mediterraneo

SSD: L-FIL-LET/02
DOCENTE: Maurizia MATTEUZZI

Laboratorio di 'Testi greci antichi di etnografia e storia dei popoli mediterranei'

Docente: Maurizia MATTEUZZI

II semestre

Crediti in totale: 2

 

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 2 cfu

Origine ed evoluzione semantica di alcuni termini-chiave della storia, quali 'democrazia', 'politica', 'economia', 'governare' e altri.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 2 cfu

L. Canfora, "Prima lezione di storia greca", Roma-Bari, Laterza, 2011
D. Musti, Storia greca, (terza ediz.) Roma-Bari, Laterza, 2008
Lettura  e commento di testi greci (da Strabone, Diodoro, Pausania, Ateneo ed altri) relativi ai paesi di area mediterranea, in particolare alla Sicilia.
Lettura e commento di passi scelti dall'opuscolo di Luciano di Samosata "Come si deve scrivere la storia"

Maurizia Matteuzzi è ricercatore confermato (L-FIL-LET/02) presso la Scuola di Scienze umanistiche dell'Università di Genova (DAFIST). Ha tenuto presso l’Unive di Sassari gli insegnamenti di Letteratura greca e Storia del teatro greco e latino; presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Genova gli insegnamenti di Didattica del greco e di Didattica della Letteratura e della Cultura greca. Ha sviluppato la sua attività scientifica principalmente in due direzioni: la prosa tarda (soprattutto Luciano di Samosata); il teatro antico in tutti i suoi aspetti (compresa la fortuna nelle letterature moderne). Le ricerche su Luciano hanno prodotto congetture testuali, analisi lessicali e semantiche, considerazioni interpretative di ordine generale (in primis sulla Storia Vera, pressoché tutte citate nell’edizione critica delle “Belles Lettres”), traduzioni con introduzione e note di vari opuscoli (Garzanti), un commento di Alessandro o il falso profeta (Ecig). I lavori sul teatro hanno contemplato: note di commento a Sofocle (Aiace; Trachinie: Mondadori), a Euripide (Medea, Ippolito, Baccanti, Ifigenia in Tauride: Garzanti); la sezione sul teatro greco (con succinto relativo Fortleben) in un ampio vol. collettivo sul teatro occidentale a cura di C. Molinari (Mondadori); studi linguistici ed ermeneutici su Eschilo, Aristofane, Euripide; interventi critici su riscritture moderne (ad es. Ritsos e Sarah Kane), traduzioni e messe in scena ispirate al classico, curati per la rivista “Dioniso” e in altre sedi; recensioni a volumi sul teatro antico. Di taglio didattico sono poi due volumi scolastici redatti con U. Albini (Le Monnier).