Introduzione alla filosofia morale

CODICE: 65126
SSD: M-FIL/03
DOCENTE: Domenico VENTURELLI, Mirella PASINI

Introduzione alla filosofia morale M-FIL/06

Domenico VENTURELLI, Mirella PASINI

I semestre

Crediti in totale: 12

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

I Modulo (docente D. Venturelli)
Titolo: Origine, natura, problemi fondamentali della filosofia morale.
L’origine della filosofia morale nell’età della Sofistica e di Socrate, i suoi concetti fondamentali, i suoi antichi e nuovi problemi, i suoi principali orientamenti dalla Grecia classica ad oggi sono presentati agli studenti che intraprendono gli studi filosofici in una serie di lezioni basate non tanto su letture manualistiche, quanto sulla interpretazione diretta dei testi di due grandi classici della filosofia morale: Platone e Kant, inseriti nel loro contesto storico e letti nella loro ideale “contemporaneità”. All’esigenza di fornire allo studente una solida preparazione di base, si unisce la duplice ambizione del corso: di illustrare, attraverso l’aporeticità delle concezioni del bene, della virtù, della felicità, della giustizia, il carattere intrinsecamente problematico della morale e delle morali; di indagare criticamente, alla luce del problema della libertà e della destinazione ultima dell’uomo, il nesso logos-mythos in Platone, il nesso moralità-religione in Kant.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

PLATONE, Repubblica, a cura di G. Reale e R. Radice, testo greco a fronte, Bompiani, Milano 2009 (brani scelti)
I. KANT, Critica della ragion pratica, testo tedesco a fronte, Laterza, Roma-Bari 20128.
Per un orientamento storico e teorico su alcune principali correnti o su alcune rilevanti problematiche morali si richiede lo studio, a scelta, di uno dei seguenti testi:
A. DA RE, Filosofia morale. Storia, teorie, argomenti, Bruno Mondadori, Milano 2003.
M. IVALDO, Storia della filosofia morale, Editori Riuniti, Roma 2006.
J. DEIGH, Etica. Un’introduzione, Apogeo, Milano 2012.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

II Modulo (docente M. Pasini)
Titolo: Le morali delle passioni e degli interessi
In questa parte del corso sarà data attenzione particolare al lessico e alle problematiche delle etiche del piacere e dell'utile a confronto con le etiche della virtù. Dall'edonismo classico all'utilitarismo moderno saranno affrontati temi quali l'individualismo etico e la definizione di bene pubblico, il cognitivismo e il non-cognitivismo etico, ecc.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Testo base:
J.S.MILL, Utilitarismo, in J.S.MILL, La libertà. L'utilitarismo. L'asservimento delle donne, BUR, Milano, 1999.
Altre letture saranno segnalate durante le lezioni e in AulaWeb.
Per un orientamento storico e teorico su alcune principali correnti o su alcune rilevanti problematiche morali si richiede lo studio, a scelta, di uno dei seguenti testi:
A. DA RE, Filosofia morale. Storia, teorie, argomenti, Bruno Mondadori, Milano 2003.
M. IVALDO, Storia della filosofia morale, Editori Riuniti, Roma 2006.
J. DEIGH, Etica. Un’introduzione, Apogeo, Milano 2012.

Altre notizie

L'insegnamento per complessivi 12 cfu (6+6) è uno degli insegnamenti propedeutici del corso di laurea in Filosofia.
Chi utilizza il corso per 12 cfu e' tenuto a seguire il programma di entrambi i docenti con la relativa bibliografia.

Introdurre alle tematiche fondamentali, ai principali filoni e classici della filosofia morale in prospettiva storica e speculativa.

Domenico Venturelli, nato a Riva Trigoso nel 1947, laureato nel 1971 a Genova con Alberto Caracciolo, dal 1971 al 1987 è stato borsista, contrattista e ricercatore confermato. Dal 1987 al 1991 è stato professore ordinario di Filosofia della storia presso l'Università della Calabria. Dal 1991-92 ad oggi è professore ordinario di Filosofia morale nell'Ateneo genovese. Membro del Comitato di consulenza del Giornale di Metafisica e socio corrispondente dell'Accademia Ligure di Scienze e Lettere, ha avviato presso Il Melangolo la collana Ethos e Poiesis, studi e testi in memoria di Alberto Caracciolo. Con le edizioni dell'Orso, in collaborazione con Giovanni Moretto, ha curato la collana Etica ed ermeneutica. E' autore di vari volumi e curatore di numeri monografici di Humanitas e Per la filosofia. Le sue ricerche riguardano la filosofia critica di Kant, l'idealismo trascendentale e il problema del nichilismo; i rapporti tra etica, ontologia e religione; il significato di Nietzsche, Heidegger, Levinas per il pensiero d'oggi; figure di filosofi italiani del 900: Labriola, Croce, Gentile, Levi, Caracciolo, Pareyson, Piovani; saggi d'interpretazione filosofica di testi religiosi.
Home Page

Mirella Pasini, laureata cum laude in Filosofia nel 1974 presso l'Università di Genova, dopo aver svolto attività di ricerca a Genova (Facoltà di Lettere e di Giurisprudenza) e a Milano (presso il Centro di Studi sul pensiero filosofico del '500 e del '600) è stata assegnista (1976-1980) e Ricercatore (dal 1981) presso il Dipartimento di Filosofia, dal 2005 (idoneità 2002) è Professore Associato di Filosofia morale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia. Ha insegnato Storia della filosofia moderna e contemporanea, e del Rinascimento, Etica sociale, Filosofia morale ed Etica pubblica. E' stata invitata come Visiting Professor nelle Università di Bergen (Norvegia) e di Reykjavik (Islanda). Membro della Società italiana degli studiosi del Settecento, dell'Associazione Filosofica Ligure e del CIBIT, nel cui Consiglio è stata rappresentante dell'Università di Genova. E' referente del Corso di laurea specialistica in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo per la Facoltà di Lettere e responsabile della commissione passaggi e orientamento del Corso di laurea in filosofia. Le sue ricerche riguardano soprattutto aspetti di storia della filosofia e l'etica della comunicazione. Pagina personale