Storia economica

CODICE: 65264
SSD: SECS-P/12
DOCENTE: Paolo CALCAGNO

Storia economica (SECS-P/12)

II semestre – 9 crediti

 
Programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 6 cfu

L’evoluzione delle strutture economiche nell’ambito dell’Europa preindustriale

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 6 cfu

P. Malanima, Uomini, risorse, tecniche nell’economia europea dal X al XIX secolo, B. Mondadori

Programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 9 cfu

L’evoluzione delle strutture economiche in Europa in età preindustriale

Il processo d’industrializzazione in Italia tra Ottocento e guerre mondiali

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 9 cfu

P. Malanima, Uomini, risorse, tecniche nell’economia europea dal X al XIX secolo, B. Mondadori

A. Dewerpe, Verso l’Italia industriale, in Storia dell’economia italiana. L’età contemporanea, a cura di R. Romano, Einaudi, 1991, pp. 5-58

L. Segreto, Storia d’Italia e storia dell’industria, in L’industria (collana Storia d’Italia Einaudi, Annali 15, 1999), pp. 7-83

  

Altre notizie

I saggi di Dewerpe e Segreto saranno resi disponibili in fotocopia a partire dall’inizio del corso presso la biblioteca del D.A.FI.ST (sezione di Storia moderna e contemporanea), via Balbi 6, terzo piano.

Il corso intende offrire un quadro generale delle questioni relative all’economia europea tra il Medioevo e la Rivoluzione industriale, attraverso un approccio diacronico e tenendo conto delle diversità (ma anche delle relazioni) tra le diverse aree del continente. Il processo d’industrializzazione sarà esaminato soprattutto a partire dal caso italiano.

 

Paolo Calcagno si è laureato presso l’Università di Genova nell’ottobre 2006 con una tesi specialistica in “Strumenti e metodi della ricerca storica” e ha proseguito i suoi studi presso l’Università di Verona, dove ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze storiche e antropologiche nel maggio 2010. È stato assegnista di ricerca presso il D.A.FI.ST. nel biennio 2010-2012, lavorando principalmente alla storia economica della città di Savona tra XV e XX secolo; e dal 31 dicembre 2012 è in servizio in qualità di ricercatore a tempo determinato di Storia moderna presso lo stesso D.A.FI.ST. Nell’anno accademico 2010-11 ha insegnato Storia moderna all’interno del Corso di laurea in Letterature e civiltà moderne (docenza a contratto). È autore di diverse pubblicazioni riguardanti il controllo del territorio e del mare da parte della Repubblica di Genova in antico regime, e ha approfondito gli aspetti relativi ai rapporti politico-diplomatici tra Genova e la Monarchia spagnola nei secoli XVI-XVII. Ambiti di ricerca attuali: la difesa delle coste liguri, e in particolar modo della rada di Vado, da parte della Repubblica di Genova; l’economia ligure fra Sei e Settecento, con particolare riferimento al commercio marittimo e ai rapporti tra Ponente ligure e coste provenzali. Fa parte del Consiglio del Laboratorio di Storia marittima e navale, attivato nel 2012 presso il D.A.FI.ST. e diretto dal prof. Luca Lo Basso.