Storia della filosofia

CODICE: 65136
SSD: M-FIL/06
DOCENTE: Letterio MAURO

Storia della filosofia M-FIL/06

Letterio MAURO

I semestre

Crediti in totale: 9

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Paideia e politica in Aristotele.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

 -Aristotele, Politica, cura di C. A. Viano, BUR, Milano 2003.
-L’uomo (in)formato. Percorsi nella paideia ieri e oggi, a cura di A. Campodonico e L. Mauro, FrancoAngeli, Milano 2011 (è richiesta la lettura di almeno due saggi a scelta).

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Paideia e politica in Aristotele.
La ripresa della politica di Aristotele nella riflessione di Hannah Arendt

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

-Aristotele, Politica, cura di C. A. Viano, BUR, Milano 2003.
-L’uomo (in)formato. Percorsi nella paideia ieri e oggi, a cura di A. Campodonico e L. Mauro, FrancoAngeli, Milano 2011 (è richiesta la lettura di almeno due saggi a scelta).
-H. Arendt, Tra passato e futuro, Garzanti, Milano 2009.

Altre notizie

Gli studenti impossibilitati a frequentare le lezioni sono invitati a prendere contatto col docente.

Acquisire una più diretta e approfondita conoscenza dei principali classici della storia del pensiero, attraverso un approccio critico ai loro testi più significativi, che metta adeguatamente a fuoco, accanto al contesto, il loro apparato concettuale e le loro tecniche argomentative.

 Letterio Mauro è nato a Genova nel 1948 e si è ivi laureato in filosofia con Cesare Vasoli nel 1971. È stato incaricato alle esercitazioni, borsista, contrattista, ricercatore confermato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo genovese, prima di conseguire nel 1999 l’idoneità a professore di prima fascia di Storia della filosofia, disciplina che attualmente insegna nel corso di laurea in filosofia della Facoltà di Lettere dell’Università di Genova. Collabora alla edizione latino-italiana degli Opera omnia di Bonaventura (voll. V/1-2, Città Nuova, Roma 1993-1995) e col Centro di Studi bonaventuriani di Bagnoregio. Fa parte della Società italiana per lo studio del pensiero medievale, della Società italiana di Storia della Filosofia, e della Société Internationale pour l’étude de la philosophie médiévale e altri centri di studio.Le sue linee di ricerca vanno dalla teologia filosofica occidentale alla storia delle interpretazioni del pensiero medievale, al ruolo della musica nel quadro del sapere tra i secoli XIII e XVI , al rapporto tra la Chiesa e il pensiero cristiano dell’Ottocento (con particolare riferimento a Rosmini e Gioberti).
Home Page