Letterature comparate

CODICE: 64910
SSD: L-FIL-LET/14
DOCENTE: Enrica SALVANESCHI

Letterature comparate L-FIL-LET/14

Enrica SALVANESCHI

I semestre

Crediti in totale: 9

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

1. Analisi, capitolo per capitolo, del manuale di Claudio Guillén, secondo i seguenti motivi conduttori: le radici delle letterature occidentali (classicità, giudaismo, cristianesimo) e il loro esito nel mondo moderno e contemporaneo; confronti con le letterature del vicino ed estremo oriente. Esemplificazione su testi concernenti un tema "di lunga durata": la pioggia e la bufera.

 

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Bibliografia basilare:
Claudio Guillén, L'uno e il molteplice. Introduzione alla letteratura comparata (II ed. or. 2005), trad. it., il Mulino, Bologna 2008;
Erich Auerbach, Mimesis. Il realismo nella letteratura occidentale (ed. or. 1946, 19492), trad. it., Einaudi, Torino 1956.
È obbligatoria una relazione scritta, su un argomento concordato individualmente, da consegnare circa quindici giorni prima dell'esame.
Un programma piú dettagliato sarà fornito durante le prime lezioni.
Chi non potesse frequentare, è tenuto a mettersi in tempestivo contatto con il docente, secondo gli orari di ricevimento.

 

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1. Analisi, capitolo per capitolo, del manuale di Claudio Guillén, secondo i seguenti motivi conduttori: le radici delle letterature occidentali (classicità, giudaismo, cristianesimo) e il loro esito nel mondo moderno e contemporaneo; confronti con le letterature del vicino ed estremo oriente. Esemplificazione su testi concernenti un tema "di lunga durata": la pioggia e la bufera.
2. Integrazione comparatistica della letteratura italiana: testi e storia.

 

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Bibliografia basilare:
Claudio Guillén, L'uno e il molteplice. Introduzione alla letteratura comparata (II ed. or. 2005), trad. it., il Mulino, Bologna 2008;
Erich Auerbach, Mimesis. Il realismo nella letteratura occidentale (ed. or. 1946, 19492), trad. it., Einaudi, Torino 1956.
È obbligatoria una relazione scritta, su un argomento concordato individualmente, da consegnare circa quindici giorni prima dell'esame.
Un programma piú dettagliato sarà fornito durante le prime lezioni.
Chi non potesse frequentare, è tenuto a mettersi in tempestivo contatto con il docente, secondo gli orari di ricevimento.

 

Altre notizie

La preparazione dello studente, attraverso le lezioni e i seminari, integrati dallo studio personale,  mirerà a un’acquisizione di base, su problemi generali: “Che cos’è la letteratura?”: definizione operativa, ipotesi di ricerca; letteratura e critica; critica letteraria; teoria e teorie: loro applicabilità; oralità e scrittura; registri di scrittura; lingua e stile; prosa e versi. Ci si propongono i seguenti obiettivi specifici:
 1) criterî e metodi di definizione della “letteratura comparata” come disciplina autonoma; sua storia e tipologia (particolare attenzione sarà rivolta all’aspetto diacronico, all’estensione diatopica e al loro interferire con modelli teorici); conoscenza delle correnti critiche e degli studiosi piú rappresentativi; rapporti con discipline affini e discussione del concetto di affinità. (Linee di ricerca per i diversi curricula: per il classico, “riscritture” moderne di temi classici e biblici; per il medioevale, rapporti interletterari e interlinguistici nel mondo medioevale; per il moderno, interazioni sincroniche e diacroniche nell’àmbito della Weltliteratur).
2) esercizio sui testi, condotto sulle lingue originali, in cui mettere a fuoco i problemi teorici precedentemente appresi, attraverso un contributo scritto da discutere come parte integrante dell’esame.

Enrica Salvaneschi si è laureata in Filologia greca all’Università di Genova. E’ stata assistente di Letteratura greca e di Glottologia presso la stessa Facoltà, dove ha tenuto anche una supplenza di Ebraico; è stata incaricata di Glottologia presso la Facoltà di Lingue dell’Università di Chieti (sede di Pescara) e di Storia della lingua greca presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Genova; è stata associata di Semantica e lessicologia presso la stessa Facoltà, dove tuttora insegna, in qualità di professore associato, Letterature comparate. I suoi interessi riguardano la comparatistica letteraria, la critica semantica, la linguistica. La sua bibliografia conta un centinaio di titoli e sette monografie. Ha una propria produzione letteraria.