Letteratura latina medievale e umanistica

CODICE: 72636
SSD: L-FIL-LET/08
DOCENTE: Stefano PITTALUGA

Letteratura latina medievale e umanistica L-FIL-LET/08

Stefano PITTALUGA

I semestre

Crediti in totale: 6

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Storia della letteratura latina medievale e umanistica dal VI al XV secolo.
Un romanzo d’amore rinascimentale: la Storia dei due amanti di Enea Silvio Piccolomini.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Edoardo D’Angelo, La letteratura latina medievale. Una storia per generi, Viella, Roma 2009.
Enea Silvio Piccolomini, Historia de duobus amantibus, a cura di D. Pirovano, Edizioni dell’Orso, Alessandria 2004.
Altra bibliografia verrà indicata durante il corso.

Altre notizie

Coloro che non possono seguire le lezioni dovranno concordare il programma con il docente.

Apprendere i principali strumenti di studio relativi alla letteratura e alla filologia mediolatina e dei principali autori e generi letterari dal V al XIII secolo. Esaminare la tradizione dei testi mediolatini alla luce dei problemi dell'ecdotica. Analisi e commento di testi esemplari.

Stefano Pittaluga è professore ordinario di Letteratura Latina Medievale presso l’Università di Genova; dall'a.a.2004 all'a.a. 2010 è stato direttore del Dipartimento di Archeologia, Filologia classica e loro tradizioni (DARFICLET Francesco Della Corte) dell’Università di Genova. Dal 1975 ha svolto attività scientifica, pubblicando saggi ed edizioni critiche nell’ambito del teatro latino medievale e umanistico; ha studiato e pubblicato ricerche ed edizioni relative alla favolistica, alla narrativa, alla letteratura di viaggio e a numerosi autori di età medievale e umanistica. Dal 2002 è direttore scientifico della rivista “Itineraria”, da lui fondata; fa parte del Collegio di direzione della rivista “Humanistica”. E’ docente presso il Dottorato di ricerca in Filologia mediolatina con sede all’Università di Firenze e del Perfezionamento in Filologia mediolatina con sede presso la SISMEL di Firenze; è responsabile della Redazione genovese del Corpus Auctorum Latinorum Medii Aevi (CALMA) e di uno dei due gruppi della Redazione genovese di “Medioevo Latino”; è membro delle Commissioni Scientifiche preposte alle Edizioni Nazionali dei Testi Mediolatini; delle Traduzioni umanistiche dal greco; della Storiografia umanistica; delle opere di Biondo Flavio. Fa parte del Comitato scientifico della Società Internazionale per lo Studio del Medio Evo Latino (SISMEL); è presidente della sezione di Genova e membro del Comitato scientifico nazionale dell’Associazione di Studi Tardoantichi.