Storia della comunicazione scientifica

CODICE: 65848
SSD: M-STO/05
DOCENTE: Davide ARECCO

Storia della comunicazione scientifica M-STO/05

Docente: Davide ARECCO

II semestre

Crediti in totale: 6

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Nuova scienza e nuova politica: comunicare il sapere in Europa dall'Umanesimo ai Lumi.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Lettura, obbligatoria per tutti, di entrambi i seguenti libri:
- L. RUSSO - E. Santoni, Ingegni minuti, Milano, Feltrinelli, 2010.
- B. MARCIANO, Fra empirismo e platonismo. L'estetica di Berkeley e il suo contesto filosofico, Genova, Genoa University Press.

Inoltre, lettura di un testo a scelta tra:
- R. REPETTI, La nuova scienza. Ermetismo e magia rinascimentale, Genova, ECIG, 2006.
- R. REPETTI, Alle origini dei diritti dell'uomo. Cultura della dignità e dei diritti tra XV e XVI secolo, Genova, ECIG, 2010.

Altre notizie

Chi non frequenta è dispensato dal prendere contatti con il docente ed all'esame deve portare la bibliografia sopra indicata. Se i primi due testi non dovessero essere ancora usciti a febbraio, scrivere al docente (c1090@unige.it) per i libri sostitutivi. Si consiglia peraltro vivamente di seguire le lezioni. Sono previsti seminari ed esercitazioni.

Con il grado di complessità raggiunto dalla cultura (e dalla produzione) di carattere tecnico-scientifico si è andata parallelamente affermando in modo crescente la necessità di predisporre adeguate forme e strategie metodologiche per comunicare la scienza. Del resto la comunicazione scientifica ha una sua storia (raramente raccontata e studiata) che va dal Rinascimento all'attualità. Il corso si propone di analizzare come è nato il giornalismo scientifico evidenziandone l'importanza e l'incidenza a livello socio-istituzionale, nonché di approfondire altre tematiche affini.