Filologia bizantina

CODICE: 65435
SSD: L-FIL-LET/07
DOCENTE: Lia Raffaella CRESCI

Filologia bizantina L-FIL-LET/07

Docente: Lia Raffaella CRESCI

I semestre

Crediti in totale: 9

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Memoria del passato greco a Bisanzio.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

I testi oggetto di analisi verranno forniti in fotocopia.
Il Lessico Suda e la memoria del passato a Bisanzio. Atti della giornata di studio (Milano 29 aprile 1988), a cura di G. Zecchini, Bari, Edipuglia, 1999.
Il Lessico Suda e gli storici greci in frammenti, Atti dell'incontro internazionale.Vercelli, 6-7 novembre 2008, a cura di G. Vannotti, Tivoli, Tored, 2010
K. HULT, Theodore Metochites on ancient authors and philosophy, G?teborg, Elanders Graphic System, 2002.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Memoria del passato greco a Bisanzio.
Attività laboratoriale e seminariale sul testo di Tedoro Metochita, Semeioseis gnomikai 67: dai manoscrittti al commento.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

I testi oggetto di analisi verranno forniti in fotocopia.
Il Lessico Suda e la memoria del passato a Bisanzio. Atti della giornata di studio (Milano 29 aprile 1988), a cura di G. Zecchini, Bari, Edipuglia, 1999.
Il Lessico Suda e gli storici greci in frammenti, Atti dell'incontro internazionale.Vercelli, 6-7 novembre 2008, a cura di G. Vannotti, Tivoli, Tored, 2010
K. HULT, Theodore Metochites on ancient authors and philosophy, G?teborg, Elanders Graphic System, 2002.
Miscellanea philosophica et historica, edd. M.C. G. M?ller & M.T. Kiessling,, Leipzig 1821, rist. Amsterdam 1966.

Gli obiettivi formativi mirano a far acquisire le seguenti conoscenze,competenze e abilità:
-conoscere attraverso la lettura diretta dei testi i principali generi letterari dell'età bizantina attraverso il loro sviluppo diacronico e l'apporto dei singoli autori;
-saper condurre una esegesi filologica, linguistica, stilistica e storico-letteraria dei testi appartenenti alla cultura letteraria bizantina;
-saper contestualizzare i testi sia a livello di rapporto con l'eredità culturale attica e cristiana, sia nella specifica configurazione letteraria e culturale del medioevo ellenico;
-saper individuare il ruolo di singoli testi e autori nella fortuna di temi letterari e ideologici.

Lia Raffaella Cresci si è laureata in Lettere classiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Genova nel 1972. Assistente ordinaria di Letteratura greca, professore associato e attualmente ordinario di Filologia bizantina. E’ autrice di edizioni critiche, di saggi, articoli e recensioni pubblicati in sedi scientifiche italiane e straniere. Principali linee di ricerca: romanzo antico, epigramma ellenistico, storiografia bizantina dei secoli VI e X-XIII, retorica bizantina, poesia innografia del VI secolo, poesia bizantina dei secoli VII e X-XII, traduzioni in slavo ecclesiastico di testi agiografici bizantini, ricerca didattica sull’insegnamento della lingua e della letteratura greca antica.