Epigrafia medievale

CODICE: 65168
SSD: L-ANT/08
DOCENTE: Carlo VARALDO

Epigrafia medievale L-ANT/08

Docente: Carlo VARALDO

I semestre

Crediti in totale: 9

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Nozioni generali di Epigrafia medievale. Le scritture epigrafiche nel medioevo. Classificazione tipologica delle iscrizioni medievali. I principali repertori.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

R. FAVREAU, Epigraphie médiévale, Brepols, Turnhout 1997
R. FAVREAU, Etudes d'épigraphie médiévale, Pulim, Limoges 1995.
Inscriptiones Medii Aevi Italiae (saecc. VI-XII). I, Lazio-Viterbo, 1, a cura di L. CIMARRA, E. CONDELLO, L. MIGLIO, M. SIGNORINI, P. SUPINO, C. TEDESCHI, CISAM, Spoleto 2002.
Corpus inscriptionum Medii Aevi Liguriae, voll. I, II, IIII e IV, Genova-Bordighera 1978-2000.

Altre notizie

Ulteriore bibliografia verrà indicata durante le lezioni del corso.
Ampio spazio verrà dedicato alla lettura di testi epigrafici medievali. Sono previste visite ai più significativi complessi epigrafici genovesi.

Il documento epigrafico medievale viene analizzato come testimonianza di un messaggio rivolto alla società di colui che lo ha voluto, ma anche delle società future; di esso si esaminano le caratteristiche  formali, le forme grafiche, i contenuti. Particolare spazio verrà riservato alla lettura e interpretazione di testi altomedievali e bassomedievali liguri, importanti fonti di conoscenza sulla storia, la società e la cultura della nostra regione.

Carlo Varaldo, nato a Savona nel 1948, si è laureato con una tesi in “Archeologia medievale” presso l’Università degli Studi di Genova nel luglio del 1971, ateneo presso il quale è professore ordinario di Archeologia medievale e dove ha insegnato Epigrafia medievale, Archeologia della Liguria nel medioevo, Storia dell’architettura medievale, Archeologia e storia dell’arte tardo antica; è stato inoltre docente di Istituzioni medievali all’Università di Sassari e di Archeologia medievale all’Università di Torino, sede di Vercelli. Ha diretto 70 scavi e missioni archeologiche in Italia, Libano, Cina e Israele; è autore di oltre 230 pubblicazioni, di cui 14 monografie. E’ presidente del Corso di laurea magistrale in Archeologia, direttore dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, direttore delle riviste “Ligures” e “Rivista di Studi Liguri”, direttore del Civico Museo Storico Archeologico di Savona, membro del Comitato scientifico della rivista “Archeologia medievale”, del Consiglio direttivo della Società degli archeologi medievisti italiani (SAMI), del Comitato Nazionale per la realizzazione del corpus delle Inscriptiones Medii Aevi Italiae (saecula VI-XII) e  del Comitato scientifico dell’Association Internationale pour l’Etude de la Céramique Médiévale Méditerranéenne (AIECM2); dirige la Scuola Interdisciplinare delle Metodologie Archeologiche. Le sue principali linee di ricerca riguardano sia l’alto che il basso medioevo ed, in particolare, l’archeologia urbana, gli insediamenti fortificati, l’urbanistica e la topografia medievale, la ceramologia, l’epigrafia medievale, i rapporti fra archeologia e storia dell’arte, l’archeologia delle presenze occidentali in Medio ed Estremo Oriente