Gestione delle risorse museali

CODICE: 52621
SSD: SECS-P/08
DOCENTE: Maria Teresa ORENGO

Gestione delle risorse museali SECS-P/08

Docente: ORENGO maria Teresa

II semestre

Crediti in totale: 6

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Il mondo dei musei ha subito, nel corso degli anni, una profonda trasformazione. I nuovi scenari aperti dalle tecnologie, lo sviluppo dei sistemi di comunicazione e i mutamenti sociali hanno portato i musei a rivedere il proprio ruolo culturale. Questo cambiamento ha prodotto ripercussioni amministrative per cui anche la nozione giuridica di museo ha avuto una profonda trasformazione. Il museo non può essere considerato un contenitore di beni, ma costituisce piuttosto l'assetto organizzativo preposto alla tutela, alla fruizione ed alla valorizzazione della cultura: il soggetto in grado di svolgere unitariamente la conservazione, la fruizione e la valorizzazione dei beni culturali.
Ma se i musei devono garantire la conservazione e lo studio scientifico delle collezioni è proprio attraverso l'organizzazione e la gestione che possono perseguire quegli obiettivi di educazione, informazione e divertimento che sono all'origine delle istituzioni museali. L'obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per analizzare la struttura "museo" e fornire specifiche conoscenze nel settore dei servizi e delle attività legate alla gestione di un'istituzione museale.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Cataldo, L Paraventi, M Il Museo oggi. Linee guida per una museologia contemporanea. Milano Hoepli, 2007
Marani, P.C. Pavoni, R MUSEI. Trasformazione di una istituzione dell'età moderna al contemporaneo. Venezia, Marsilio, 2006
D.M. 10 maggio 2001 Atto di indirizzo sui criteri tecnico scientifici e sugli standard di funzionamento e sviluppo dei Musei. (scaricabile dal sito del Ministero per i beni e le attività culturali)

 

I musei devono garantire la conservazione  e lo studio scientifico delle collezioni ma è proprio attraverso l'organizzazione e la gestione che possono perseguire quegli obiettivi di educazione, informazione e divertimento che sono all'origine delle istituzioni museali. L’obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per analizzare la struttura “museo” e fornire specifiche conoscenze nel settore dei servizi e delle attività legate alla gestione  di un’istituzione museale.

Maria Teresa Orengo è in possesso di esperienza professionale nell’area delle attività museali.
Ha partecipato all'organizzazione del seminario sulla strumentazione storico-scientifica in Liguria svolto presso il museo civico di Storia Naturale di Genova V settimana cultura scientifica.  Membro del Comitato scientifico. Intervento sui musei scientifici in Liguria. (atti editi da Microarts luglio 1996). Ha collaborato al progetto, con il Museo del Dipartimento di Fisica, UNIGE, di Recupero studio e catalogazione informatizzata della strumentazione storico scientifica esistente presso l’osservatorio meteo sismico del Seminario di Chiavari e all’istituzione del Museo scientifico “Sanguineti-Leonardini dell’Osservatorio di Chiavari). 7. 07. 2001. Collabora alle iniziative relative alla cultura scientifica dal 1995 a tutt’oggi. dal 23/2/96 al 2000, a seguito di nomina da parte della Giunta Regionale, membro del Comitato Regionale per i Beni Culturali (D.P.R. n.805/75) in qualità di rappresentante regionale.Ha partecipato, in qualità di docente, al corso Universitario presso l’università di Madrid sulle problematiche della conservazione e del restauro del materiale ligneo. Ha partecipato in qualità di oratore al convegno: “le politiche regionali per i Beni Culturali”. Ha partecipato al convegno ”La gestione dei Musei Liguria-Rapporto pubblico-privato” con l’intervento: “I musei Liguri: analisi della situazione”. Genova,2000. Ha partecipato in qualità sia di organizzatore che di oratore al convegno “Missione Museo”, Genova, 2001. Ha partecipato con il contributo: “Romana immaginum. Una controversia iconografica tra XVII e XVIII secolo” al convegno internazionale gli Agostiniani a Genova e in Liguria tra medioevo ed età contemporanea. Ha tenuto corsi presso la Suola Interdisciplinare delle Metodologie Archeologiche SIMA Modulo 5/2 Museologia, Istituto Internazionale di Studi Liguri sull’argomento: ”Gli standard museali e la catalogazione informatizzata dei musei: la scheda RA”. Ha tenuto nel 2003 corsi di formazione per il Ministero per i Beni e Attività Culturali sull’argomento: “Gestione dei Musei: standard dei musei” Ha tenuto nel 2003 corsi di formazione per il Servizio Musei del Comune di Genova sull’argomento: “Gestione dei Musei: standard dei musei”. Ha tenuto corsi di docenza presso il Politecnico di Torino Dipartimento di progettazione architettonica – Corso di perfezionamento in museografia sulla gestione e organizzazione dei musei A.A. 2001-2, 2002-3, 2003-4.