Filosofia della religione

CODICE: 65032
SSD: M-FIL/01
DOCENTE: Roberto CELADA BALLANTI

Filosofia della religione M-FIL/01

Docente: CELADA BALLANTI Roberto

II semestre

Crediti in totale: 9

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Introduzione alla filosofia della religione

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Bibliografia
J. Grondin, Introduzione alla filosofia della religione, Queriniana, Brescia 2011.
R. Celada Ballanti, Pensiero religioso liberale. Lineamenti, figure, prospettive, Morcelliana, Brescia 2009.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1) Introduzione alla filosofia della religione
2) L'idea di Università tra Kant e Jaspers

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Bibliografia
1)
J. Grondin, Introduzione alla filosofia della religione, Queriniana, Brescia 2011.
R. Celada Ballanti, Pensiero religioso liberale. Lineamenti, figure, prospettive, Morcelliana, Brescia 2009.
2)
A)
AA.VV., L'idea di Università tra passato e futuro, a cura di R. Celada Ballanti e L. Mauro, De Ferrari Editore, Genova 2011.
B)
I. Kant, Il conflitto delle facoltà, Morcelliana, Brescia 1994.
W. von Humboldt, Università e umanità, Guida, Napoli 1970.
J.H. Newman, L'idea di Università, Studium, Roma 2005.
J. Derrida - P.A. Rovatti, L'Università senza condizione, Raffaello Cortina Editore, Milano 2002.
P. Piovani, Morte (e trasfigurazione) dell'Università, Guida, Napoli 2000.

Altre notizie

Per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 CFU, il programma d'esame comprende i due testi indicati in 1).
Per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 CFU il programma d'esame comprende anche i testi indicati in 2) ossia: il testo indicato in A e un testo a scelta del gruppo B.

Enucleare, a partire da un metodo fenomenologico e trascendentale, la natura e la struttura peculiare dell’esperienza religiosa, come forma autonoma e distinta da altri domini dello spirito (etico, estetico, metafisico). Evidenziare come tale categorizzarsi autonomo della religione costituisca l’effetto di un lungo travaglio analitico e di un processo speculativo i cui germi sono rinvenibili agli inizi dell’età moderna, tra Cusano e l’Umanesimo, e il cui approdo è la nascita della filosofia della religione come peculiare forma di sapere nelle età dell’Illuminismo e del Romanticismo.

Roberto Celada Ballanti si è laureato presso l'Università di Genova, prima in Giurisprudenza con Giovanni Tarello, poi in Filosofia con Giovanni Moretto, di cui è allievo. Ha insegnato come ordinario nei Licei dal 1992 al 1999, e negli anni successivi ha conseguito il Dottorato di ricerca in "Storiografia e teoresi filosofica" presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università di Genova. Nel 2000 ha ottenuto l'idoneità a professore associato nel settore scientifico-disciplinare M-FIL/01 (Filosofia teoretica), e nel 2005 è stato chiamato dall'Università di Genova. Ha pubblicato e curato diversi saggi su Gabriel Marcel, Karl Jaspers, Karl Barth e Leibniz. La ricerca di Celada Ballanti è attualmente orientata, da un lato, verso il problema della teodicea nel secolo dei Lumi e, in particolare, in Voltaire, dall'altro, verso le radici del pensiero religioso liberale nell'età della Riforma, non senza aggiungere che tale duplice polarizzazione negli studi è ultimamente volta a precisare lo statuto storico-teoretico della filosofia della religione nella sua accezione peculiarmente moderna.
Home Page