Teoresi filosofica

CODICE: 53027
SSD: M-FIL/01
DOCENTE: Francesco CAMERA, Gerardo CUNICO

M-FIL/01 - Teoresi filosofica

Docente: Francesco CAMERA, Gerardo CUNICO

II semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6)

Docente: Francesco CAMERA
Ontologia e teologia in Aristotele
A partire dalla discussione seguita alla tesi heideggeriana circa la costituzione “onto-teo-logica” dell’intera metafisica occidentale, nella filosofia contemporanea si e sviluppato un ampio dibattito intorno al possibile rapporto tra ontologia e teologia che ha coinvolto i fondamenti e la struttura dell’interrogare metafisico in quanto tale. Il modulo si propone di verificare in quale forma l’intreccio del problema dell’essere con la domanda sul fondamento ultimo sia stato abbozzato per la prima volta da Aristotele, aprendo una via che verrà percorsa dai pensatori medievali e moderni fino a Hegel.

Bibliografia

A)
Aristotele, Metafisica, a cura di G. Reale, Bompiani, Milano 2000 (libri I, IV, VI, XI, XII).

B)
W. Jaeger, Aristotele, Sansoni, Firenze 2004 (pp. 1-132; 221-305; 466-500).
G. Reale, Il concetto di “filosofia prima” e l’unità della metafisica di Aristotele, Vita e Pensiero, Milano 1996 (pp. 17-45; 99-171; 258-273; 296-317; 327-340).
E. Berti, Aristotele, Bompiani, Milano 2004 (pp. 91-171; 456-526; 616-650).
E. Berti, Aristotele nel Novecento, Laterza, Roma-Bari 2008.

Modulo II (crediti 3)

Docente: Gerardo CUNICO
Dall’etico-teologia di Kant all’etica come filosofia prima (Levinas).

Bibliografia

A)
I. Kant, Critica del Giudizio, Laterza, Roma-Bari 2002; UTET, Torino 1993; BUR, Milano 1995; Einaudi, Torino 1999 (Introduzione, §§ 84-91).
B)
E. Levinas, A. Peperzak, Etica come filosofia prima, Guerini, Milano 2001, pp. 13-72.

Altre notizie

Il programma d’esame del modulo I comprende le parti del testo aristotelico indicato nel gruppo A e di due testi a scelta del gruppo B.
Il programma d’esame del modulo II comprende i testi A e B.

L'insegnamento mira a permettere agli studenti di approfondire temi teoretici sia classici sia attuali della riflessione filosofica e di prepararli a padroneggiare gli strumenti metodologici e critici per trattare autonomamente tali problemi, attraverso la diretta discussione seminariale di testi di riferimento fondamentali.

Francesco Camera ha compiuto i suoi studi presso l’Università di Genova, dove si è laureato in filosofia con Alberto Caracciolo. Successivamente, come borsista del D.A.A.D., ha svolto attività di ricerca in Germania, presso le Università di Bochum e Friburgo. Divenuto ricercatore confermato presso l’Ateneo genovese nel 1984, dal 1997 insegna Ermeneutica Filosofica e Propedeutica Filosofica. Ha insegnato anche presso la SSIS e nel 2006 ha conseguito l’idoneità a professore di seconda fascia di Filosofia Teoretica. Linee di ricerca: le problematiche del comprendere e dell’interpretare nel loro sviluppo storico e nelle loro articolazioni teoretiche, con particolare riferimento al dibattito novecentesco in area continentale (Heidegger, Gadamer); lo studio del rapporto tra linguaggio filosofico (argomentativo o apofantico) e altri tipi di linguaggi (tra i quali la parola poetica); esegesi e commento dei principali classici del pensiero occidentale quale parte integrante di una filosofia ermeneutica che si confronta con la tradizione.

Gerardo Cunico, nato a Genova nel 1949, si è laureato in Filosofia a Genova nel 1974 con Alberto Caracciolo e ha poi perfezionato i suoi studi in Germania, all'università di Tubinga. Con questa università (e in particolare con diversi docenti delle Facoltà di Filosofia e Teologia) continua a mantenere vivi rapporti, così come con altri atenei e centri di ricerca della Germania e della Polonia. Dal 2005 è professore straordinario per il settore M-FIL/01; dal 2006/07 insegna nel corso di laurea triennale Filosofia teoretica, nel biennio Filosofia del dialogo interreligioso, dal 2008/09 anche Teoresi filosofica. Le sue ricerche riguardano (1) il progetto di una filosofia utopica lungo la via aperta dal filosofo tedesco Ernst Bloch; (2) i rapporti tra filosofia pratica e scienze umane e sociali, specie in riferimento alle teorie di Jürgen Habermas; (3) il nesso tra filosofia e religione sotto l'aspetto del futuro storico ed escatologico; (4) il progetto di un'ermeneutica utopico-critica per il dialogo interculturale e interreligioso. Ha pubblicato e curato diversi volumi su Bloch, Habermas, Nietzsche, Lessing, Kant e problemi della filosofia contemporanea.
Home Page