Storia dell’arte moderna nei paesi europei

CODICE: 52600
SSD: L-ART/02
DOCENTE: Lauro G. MAGNANI, Ezia GAVAZZA

L-ART/02 -  Storia dell’arte moderna nei Paesi europei

Docenti: Lauro G. MAGNANI, Ezia GAVAZZA

I semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6) - Docente: Lauro G. MAGNANI

Percorsi europei.
Artisti della Maniera tra moderazione e "estremismo".
Barocci e la sua fortuna.
El Greco tra Italia e Spagna.

Bibliografia

Federico Barocci. Un pittore e il suo mito tra Cinque e Settecento. Catalogo della mostra (Siena, 10 ottobre-10 gennaio 2010), a cura di A Giannotti A. e C. Pizzorusso, Silvana Milano 2010.
El Greco.Identità e trasformazione. Creta,Italia, Spagna, Catalogo della mostra (Madrid-Roma-Atene), Milano 1999.
Altre indicazioni verranno fornite durante il corso.

Modulo II (crediti 3) - Docente: Ezia GAVAZZA

Percorsi Europei.
Tra Seicento e Settecento.
Il viaggio di Bernini in Francia: un progetto non compreso.
Dalla Francia all'Europa: fortuna e diffusione dei modelli Rococò.

Bibliografia

D.Del Pesco, Bernini in Francia, Electa Napoli 2007.
Altre indicazioni verranno fornite durante il corso.

Obiettivo formativo è quello di fornire strumenti e conoscenze per l'analisi dei manufatti, della problematica committenti - artisti, delle tematiche storico artistiche in generale nel quadro dei rapporti culturali e della società europea in epoca moderna.

Lauro Magnani è professore ordinario di Storia dell'arte moderna presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Genova. In precedenza ha insegnato Storia dell’Arte veneta all’ l’Università di Padova. L’analisi della produzione pittorica, scultorea e grafica tra XVI e XVIII secolo, i rapporti tra committenti e artisti, le scelte iconografiche e il tema dei giardini storici, risultano le linee principali della sua ricerca. In questi studi si inseriscono - le partecipazioni alla cura di mostre da "Genova nell'età barocca" a "Pierre Puget" e a “Luca Cambiaso” - le monografie, i saggi, realizzate o pubblicati in Italia, in diversi paesi europei, negli Stati Uniti, in Cina. Gli studi su ville e giardini hanno proposto un metodo volto a leggere architetture, apparato decorativo e proiezione sul paesaggio in un unico nesso e in rapporto con le dinamiche sociali: numerosi su questo tema gli interventi in Italia e all'estero, dalla monografia su Genova alle collaborazioni con il Dumbarton Oaks di Washington dove è stato Summer Fellow nel 1997. Nel campo degli studi iconografici si inseriscono le pubblicazioni sulla produzione artistica dopo il Concilio di Trento, con particolare attenzione al rapporto tra immagine e aspetti della visione e dell’estasi. Le problematiche dei beni culturali, dalla tutela alla valorizzazione, fanno parte dei suoi interessi, sviluppati ultimamente anche sul tema delle nuove tecnologie, attraverso l’insegnamento e le collaborazioni avviate presso la Facoltà di Ingegneria.