Etica

CODICE: 53003
SSD: M-FIL/03
DOCENTE: Domenico VENTURELLI, Daniele ROLANDO

M-FIL/03 -  Etica

Docente: Domenico VENTURELLI, Daniele ROLANDO

II semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6)

Umanesimo e anti-umanesimo nel nostro tempo. Nella lotta tra prospettive umanistiche, superumanistiche e antiumanistiche l’etica, come teoria della prassi e progettualità tesa a edificare, nel corso delle generazioni, la dimora dell’uomo sulla terra in forme di co-esistenza condivise, s’imbatte ogni volta, per l’esperienza di reiterati fallimenti, nel problema ultimo del Senso di tanta inutile fatica. Può porsi di fronte alla domanda radicale in modi diversi: affidandosi all’uomo come solo demiurgo dell’avvenire; collegandosi a una fede filosofica aperta alle cifre della Trascendenza; disponendosi come pensiero originario all’ascolto di una Parola rivelativa; proponendosi come senso etico anteriore al piano ontologico, responsabilità indeclinabile per Altri, fino alla sostituzione ...

Bibliografia

J. P. SARTRE, L’esistenzialismo è un umanismo (1946), Mursia, Milano 2007.
K. JASPERS, La fede filosofica (1948), Cortina, Milano 2005; ID., Per un nuovo umanesimo: condizioni e possibilità (1949), a cura di R. Celada Ballanti, in AA. VV., Etica e destino, il melangolo, Genova, 1997, 11-35.
M. HEIDEGGER, Lettera sull’umanismo (1947), in ID., Segnavia, Adelphi, Milano 1987, 267-315, e uno a scelta tra i seguenti saggi: Hölderlin e l’essenza della poesia (1936), in ID., La poesia di Hölderlin, Adelphi, Milano 1988, 39-58; Costruire abitare pensare (1951) e "...Poeticamente abita l'uomo..." (1951), in ID., Saggi e Discorsi, Mursia, Milano, 1976, 96-108 e 125-138.
E. LEVINAS, Umanesimo dell'altro uomo (1972), il melangolo, Genova 1985 o, in laternativa, ID., Etica e Infinito. Dialoghi con Philippe Nemo, Città Nuova, Roma 1984.
A. CARACCIOLO, Nichilismo ed etica, il melangolo, Genova 1983, cap. I, II, III.

Modulo II (crediti 3)

Emancipazione politica ed emancipazione umana. La libertà religiosa ed il problema del senso nel pensiero di Marx.

Bibliografia

Nel corso delle lezioni si discuteranno, anche in forma seminariale, testi tratti da: K. Marx, Sulla religione, a cura di L. Parinetto, La Nuova Italia, Firenze 1972

 

Obiettivo dell'insegnamento è favorire l'interrogazione critica sul luogo aporetico dell'etica nell'inizio greco della filosofia e sull'etica come 'filosofia prima' nelle correnti più vitali del pensiero moderno e contemporaneo. Promuovere lo studio dell'intera tradizione platonico-aristotelica e l'indagine dei nessi etica-metafisica, etica-ontologia, etica-linguaggio, etica-religione, etica-politica, etica-storia da Kant ai nostri giorni. Concorrere alla formazione di personalità autonome, dotate di spirito critico e creativo, capaci d'orientarsi in ogni ambito della vita pubblica.

Domenico Venturelli, nato a Riva Trigoso nel 1947, laureato nel 1971 a Genova con Alberto Caracciolo, dal 1971 al 1987 è stato borsista, contrattista e ricercatore confermato. Dal 1987 al 1991 è stato professore ordinario di Filosofia della storia presso l'Università della Calabria. Dal 1991-92 ad oggi è professore ordinario di Filosofia morale nell'Ateneo genovese. Membro del Comitato di consulenza del Giornale di Metafisica e socio corrispondente dell'Accademia Ligure di Scienze e Lettere, ha avviato presso Il Melangolo la collana Ethos e Poiesis, studi e testi in memoria di Alberto Caracciolo. Con le edizioni dell'Orso, in collaborazione con Giovanni Moretto, ha curato la collana Etica ed ermeneutica. E' autore di vari volumi e curatore di numeri monografici di Humanitas e Per la filosofia. Le sue ricerche riguardano la filosofia critica di Kant, l'idealismo trascendentale e il problema del nichilismo; i rapporti tra etica, ontologia e religione; il significato di Nietzsche, Heidegger, Levinas per il pensiero d'oggi; figure di filosofi italiani del 900: Labriola, Croce, Gentile, Levi, Caracciolo, Pareyson, Piovani; saggi d'interpretazione filosofica di testi religiosi.
Home Page

Daniele Rolando, nato il 2-1-1950, ricercatore confermato nel settore M-fil03, e , oltre a tenere un modulo all’interno del’insegnamento di ‘Etica’ nel corso specialistico di metodologie filosofiche, insegna con affidamento gratuito Filosofia della storia nel corso triennale di filosofia. La sua attività di ricerca si è concentrata sui seguenti temi: Il modernismo cattolico in Inghilterra ed in Italia con particolare riferimento ad autori quali George Tyrrell e Ernesto Buonaiuti; Il pensiero plotiniano, visto come punto centrali di demarcazione fra mondo antico e coscienza cristiana, il liberalismo religioso nel pensiero di Locke e Spinosa, il pensiero italiano fra Ottocento e Novecento con particolare riguardo al cosiddetto neoilluminismo italiano-ma anche al rapporto fra pensiero morale e pensiero economico-e a figure emblematiche come Prezzolini e Martinetti e soprattutto Giuseppe Rensi a cui ha dedicato particolare attenzione. Si sta attualmente occupando del pensiero di William James, su ci ha appena ultimato un volume sulla ‘volontà di credere’, e sta raccogliendo materiale per un successivo volume su un possibile confronto Smith Pareto.