Papirologia

CODICE: 53081
SSD: L-ANT/05
DOCENTE: Livia MIGLIARDI

L-ANT/05 -  Papirologia

Docente: Livia Migliardi

I semestre

Crediti in totale: 6

Modulo unico (crediti 6)

Oggetto della disciplina sono per convenzione i papiri greci e latini, che insieme con altri supporti scrittori – tavolette cerate, pergamena, ostraka, ecc. – l'Egitto e poche altre zone del Vicino Oriente e dell'Occidente ci hanno conservato per un arco di tempo che va dal IV secolo a.C. a tutto il VII secolo d.C., quale preziosa testimonianza della prassi documentale antica.
Il programma del corso si articola in tre parti: la prima a carattere introduttivo affronta la papirologia in generale, dalla confezione della carta di papiro alla sua diffusione in tutto il bacino del Mediterraneo, dalla storia dei primi ritrovamenti alla formazione delle più importanti collezioni, dal lavoro del papirologo agli strumenti di ricerca; la seconda introduce ai documenti conservati in tali fonti con particolare riguardo alle attestazioni della vita quotidiana nell'Egitto romano (I-IV secolo d.C.); la terza ed ultima parte del corso, svolta dal dott. Marco Rolandi (contratto integrativo di 10 ore), ha come oggetto la “Lettura e interpretazione di materiali papirologici di provenienza egiziana”, con specifico riferimento agli aspetti paleografici.

Bibliografia

M. CAPASSO, Introduzione alla papirologia, Bologna, Il Mulino, 2005.
L. MIGLIARDI ZINGALE, Vita privata e vita pubblica nei papiri d'Egitto. Silloge di documenti greci e latini dal I al IV secolo d.C., Torino, Giappichelli Editore, 1992.
(Con riferimento ai testi nella sola traduzione italiana)

Altre notizie

L’Università di Genova possiede una collezione di papiri di età tolemaica, romana e bizantina, conservata in parte a Lettere e in parte a Giurisprudenza e di questa raccolta sarà data notizia più approfondita durante il corso

L'insegnamento di “Papirologia” si pone l'obiettivo di fornire un quadro della civiltà greca e romana, quale emerge dalle fonti conservate nei papiri greci e latini, che insieme con le tavolette cerate, le pergamene, gli ostraca ed altri supporti scrittori, soprattutto l'Egitto ma anche altre isolate zone del Vicino Oriente e dell'Occidente ci hanno conservato, per un arco di tempo che va dal IV sec. a.C. al VII  sec.d.C.

Livia Migliardi Zingale ha iniziato la carriera universitaria nell’a.a. 1966-1967 quale assistente volontario alla cattedra di Papirologia presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Genova.-Il 1°.6.1968 ha vinto una borsa biennale di addestramento didattico e scientifico presso l’Istituto di Diritto Romano della Facoltà di Giurisprudenza nello stesso Ateneo, rinnovata fino al 31.10.1971.-Dal 1°.11.1971, vinto il concorso ad assistente ordinario alla cattedra di Diritto Romano, ha prestato servizio in tale ruolo fino all’a.a. 1976/77.-A partire dall’a.a. 1977/78 ha tenuto l’insegnamento di Papirologia Giuridica in qualità di professore incaricato, fino all’espletamento della seconda tornata dei giudizi di idoneità per professore associato.-Il 14.1.1985 è stata nominata professore associato confermato-Il 1°.2.2000, ottenuta l’idoneità nella procedura di valutazione comparativa per la copertura di posti a professore per il settore scientifico disciplinare N 18X, è stata nominata professore straordinario, ottenendo al termine del triennio, la nomina a professore ordinario.
Attualmente insegna presso l’Ateneo genovese Istituzioni di Diritto Romano e Papirologia Giuridica nel corso di Laurea Magistrale della stessa Facoltà e Papirologia nel corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso la Facoltà di Lettere.