Letteratura greca

CODICE: 52516
SSD: L-FIL-LET/02
DOCENTE: Franco MONTANARI - Anna Maria MESTURINI

L-FIL-LET/02 -  Letteratura greca

Docenti: Franco Montanari, Anna Maria Mesturini

I semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6) - docente F. Montanari

Elena racconta, Odisseo conquista: protagonisti del mito fra Iliade e Odissea.
L’argomento delle lezioni consistera' in una analisi della figura di due dei maggiori protagonisti del mito di Troia e dell’epica greca arcaica, Elena e Odisseo, allo scopo di farne emergere alcune caratteristiche particolari, non sufficientemente evidenziate e valorizzate negli studi.
Nelle lezioni saranno letti brani dell’Iliade e dell’Odissea: indicazioni sulle edizioni da usare saranno date alla prima lezione.

Bibliografia

Omero, Iliade VI. Ettore e Andromaca, a cura di E. Magnelli, Firenze 2004, oppure: Omero, Iliade XXII. La morte di Ettore, a cura di E. Magnelli, Firenze 2001.
Sofocle, Antigone, a cura di L. Arata, Milano 2006.
Lisia, Contro Eratostene, a cura di S. de Leo, Firenze 2004.
Manuale: Franco Montanari, Storia della Letteratura Greca, Roma-Bari 2006 (III rist.).
Lettura critica: Giuseppe Mastromarco-Piero Totaro, Storia del teatro greco, Firenze 2008.

Modulo II (crediti 3) - docente A.M. Mesturini

Fondamenti di filologia, prosodia e metrica.
a) Terminologia e nozioni basilari di filologia classica; lettura di un apparato critico.
b) Terminologia e nozioni basilari di prosodia e metrica. Esametro dattilico, trimetro giambico, tetrametro trocaico, strofe saffica.

Bibliografia

a) L.D. Reynolds-N.G. Wilson, Copisti e filologi, Padova 1987 (III ediz.), oppure P. Chiesa, Elementi di critica testuale, Bologna 2002.
b) Maria Chiara Martinelli, Gli strumenti del poeta. Elementi di metrica greca, Bologna 1995.

Altre notizie

Per l'esame si richiede una conoscenza decorosa del Greco (sufficiente a tradurre i testi originali), che verra' accertata anche con una PROVA SCRITTA.
A lezione saranno date indicazioni sullo studio selettivo del manuale di storia della letteratura.

(Storia della letteratura con prova scritta / Fondamenti di filologia prosodia e metrica)
L’insegnamento di “Storia della Letteratura Greca” per il Corso di Laurea Triennale ha lo scopo di far conoscere agli studenti i lineamenti essenziali, le figure e i generi più rilevanti della civiltà letteraria della Grecia antica, nella sua evoluzione storica dalle origini al VI sec. d.C. Parte integrante del programma è una scelta di testi importanti e significativi, che devono essere conosciuti in lingua originale.
I “Fondamenti di filologia prosodia e metrica” si propongono di fornire agli studenti le nozione basilari della filologia greca nei suoi aspetti più rilevanti.
In primo luogo gli studenti dovranno acquisire una conoscenza adeguata della terminologia critico-testuale, che consenta loro la decifrazione e l’interpretazione di un apparato critico. Questo obiettivo sarà perseguito tramite la lettura in edizioni critiche di testi greci di età sia classica sia post-classica; è altresì prevista anche la lettura di una Praefatio in lingua latina.
 Secondariamente saranno forniti i dati storici essenziali e i princìpi di base della critica del testo: una sintetica panoramica dall’età alessandrina al metodo stemmatico (il cosiddetto metodo del Lachmann), sui princìpi-base e sugli sviluppi teorici del quale si incentrerà in particolare l’attenzione.
Infine verranno esaminate le principali tipologie di errore presenti nei manoscritti medievali tramite la lettura di passi esemplari per ciascuna tipologia.
Su ogni sezione del corso sarà segnalata una bibliografia essenziale, con particolare riguardo agli strumenti di base più recenti e alle edizioni critiche di maggior pregio.

Franco Montanari ha studiato alla Scuola Normale Superiore di Pisa e si è laureato in Letteratura Greca nel 1973 all'Università di Pisa. Presso l'Università di Pisa è stato Professore incaricato di Filologia Bizantina (dal 1/11/1977) e poi Professore Associato di Grammatica Greca. Dall'a.a. 1986/87 è Professore Ordinario di Lingua e Letteratura Greca presso l'Università di Genova. Fa parte del Bureau della Fédération Internationale des Etudes Classiques (FIEC), è Direttore del Centro Italiano dell'Année Philologique (CIAPh), membro degli organi direttivi della Fondation Hardt, del Consiglio scientifico dell'Istituto «G. Vitelli» di Firenze, del Comitato Scientifico del "Corpus dei Papiri Filosofici greci e latini". Con altri studiosi è responsabile del progetto internazionale e della serie editoriale "Commentaria et Lexica Graeca in Papyris reperta" (CLGP). Dirige il progetto "Aristarchus", un portale on line (www.aristarchus.unige.it) che contiene diversi strumenti di lavoro in formato elettronico per lo studio dell'antichità classica. Dirige la collana "Pleiadi" (Edizioni di Storia e Letteratura - Roma) e la rivista "Trends in Classics" con la relativa serie "Trends in Classics - Supplementary Volumes" (W. de Gryuter, Berlin - New York); inoltre fa parte del comitato scientifico di alcune riviste scientifiche. È autore del "GI - Vocabolario della lingua greca" (Torino 1995; 20042) e della "Storia della letteratura greca" (Roma-Bari 1998; 2000; traduzione in Greco moderno: Salonicco 2008). Ha pubblicato oltre 170 lavori in prestigiose sedi scientifiche italiane e straniere. Linee di ricerca: Omero e l'epica greca arcaica; esegesi omerica antica; storia della filologia e dell'erudizione nella Grecia antica; papirologia letteraria; lessicografia greca antica e moderna.

Anna Maria Mesturini si è laureata in Lettere classiche nel 1975 con una tesi in Letteratura greca.  E’ attualmente ricercatore confermato di Lingua e letteratura greca, presso il D.I.S.A.M. (Sez. Letteratura e Filologia). Ha insegnato, per sedici anni accademici, discipline del settore di Filologia classica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Genova (Grammatica greca e latina, Esegesi delle fonti letterarie, Storia della filologia e della tradizione classica, Filologia classica per la laurea specialistica); per due anni presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Sassari (Filologia greca e latina). Ha svolto inoltre corsi
di Didattica del greco presso la S.S.I.S.; corsi di appoggio di Prosodia e metrica greca; di Lettorato di greco; lezioni per la Terza età, per corsi di Perfezionamento  e Master. Ha all’attivo più di 40 pubblicazioni scientifiche,
tra cui due volumi su problemi di poetica greca, e articoli pubblicati su prestigiose riviste, oltre a numerose recensioni, voci di enciclopedia (Virgiliana e Oraziana per l’Istituto Treccani), note di commento e qualche traduzione.
Principali linee di ricerca: analisi di traduzioni e riadattamenti del teatro greco in lingue moderne; ricerche sulla scienza greca (teorie ottiche, colori, astronomia, meteorologia); studi filologico-esegetici e interventi critico testuali su opere di poetica antica, con particolare attenzione all’estetica comica, ai percorsi e agli echi della tradizione classica dall’antichità ai giorni nostri, esaminati alla luce delle moderne teorie della ‘intertestualità’.