Antropologia delle religioni

CODICE: 52811
SSD: M-DEA/01
DOCENTE: Gilda DELLA RAGIONE

M-DEA/01 -  Antropologia delle religioni

Docente: Gilda Della Ragione

II semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6)

Il corso prevede un’introduzione generale ai principali dibattiti teorici e ai contenuti dell’antropologia delle religioni con riferimento ai diversi sistemi di organizzazione storico-sociale. Saranno analizzati i rapporti tra sacro - violenza - sacrificio.

Bibliografia

E. COMBA, Antropologia delle religioni. Un’introduzione, Laterza, Roma-Bari, 2008.
Inoltre un testo a scelta tra i seguenti:
R. GIRARD, La violenza e il sacro, Adelphi, Milano, 1992.
M. KILANI, Guerra e sacrificio, Dedalo, Bari, 2008.
R. OTTO, Il sacro, Se editore, Milano, 2009.

Modulo II (crediti 3)

Analisi di tematiche religiose attuali.

Bibliografia

Un testo a scelta tra i seguenti:
A. DINO, La mafia devota. Chiesa, religione, Cosa Nostra, Laterza, Roma-Bari, 2008.
C. GALLINI, Croce e delizia. Usi abusi e disusi di un simbolo, Bollati Boringhieri, Torino, 2007.
A. HAMPATÉ BÂ, Gesù visto da un musulmano, Bollati Boringhieri, Torino, 2000
R. RORTY, Un’etica per i laici (Introduzione di G. Vattimo), Bollati Boringhieri, Torino, 2008.

Il corso prevede un’introduzione generale ai principali dibattiti teorici e ai contenuti dell’antropologia delle religioni con riferimento ai diversi sistemi di organizzazione  storico-sociale e al dialogo interreligioso.

 

Gilda Della Ragione. Si è laureata in Lettere presso l’Università di Genova con una tesi in Etnologia, ha conseguito il DEA in Histoire de l’Art (Arts primitifs) presso l’Università Paris I-Sorbonne, svolgendo in seguito periodi di ricerca e studio presso l’École pratique des Hautes Études, l’Institut national des langueset civilisations orientales (INALCO) e l’École des Hautes Études. Ha lavorato come attachée presso il dipartimento di Oceania del Musée de l’Homme e ha partecipato alla progettazione scientifica e alla realizzazione di esposizioni soprattutto in Francia e in Italia. Attualmente è ricercatore presso il DISMEC e docente di Antropologia delle religioni e di Culture ed estetica dell’Oceania. Ha compiuto numerose missioni di terreno in particolare in Papua Nuova Guinea, Fiji, Polinesia francese. Ha partecipato a convegni e periodi di studio a Honolulu (East West Center e Bishop Museum), in Nuova Zelanda e in Australia. Autrice di volumi, curatele e articoli in italiano e francese. Principali linee di ricerca: rapporto tra religioni e antropologia del corpo e della cura, religioni e immigrazione, estetica del corpo in Melanesia, medicina tradizionale polinesiana, Pacific Way.