Pedagogia generale

CODICE: 52882
SSD: M-PED/01
DOCENTE: Olga ROSSI CASSOTTANA

M-PED/01 -  Pedagogia generale

Docente: Olga ROSSI CASSOTTANA

II semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6)

Introduzione alla Pedagogia generale tra fondamenti e rapporti di interdisciplinarità con le altre scienze umane
Il corso nell’introdurre ai fondamenti della Pedagogia generale intende evidenziare il contributo di tutte le discipline che, a diverso titolo, si configurano quali fonti insostituibili delle condizioni dell’educazione e dell’educabilità umana, approfondendo il ruolo specifico della pedagogia quale scienza di sintesi interpretativa e prospettica dei dati intorno all’uomo nell’ambito della formazione.

Bibliografia

Un testo a scelta tra:
G. CHIOSSO, Novecento pedagogico, La Scuola, Brescia, ristampa 2005 (indicato per coloro che desiderino approfondire le linee principali della pedagogia del Novecento).
P. BERTOLINI, Ad armi pari. La pedagogia a confronto con le altre scienze sociali, Utet, Torino, 2005 (indicato per coloro che intendano seguire i risvolti del dibattito più recente sui rapporti tra la pedagogia e le altre scienze umane).

Modulo II (crediti 3)

L’educazione dei giovani tra ricerca dell’identità e progetto di sé
Il tema dell’identità assume un ruolo centrale nell’attuale dibattito culturale, il modulo intende conseguire l’obiettivo preminente di investigare il nucleo centrale dei processi formativi - scanditi “tra identificazione e scoperta della differenza” - che portano alla costruzione della personalità, approfondendone la connotazione pedagogica.

Bibliografia

Un testo a scelta tra:
R. FADDA (a cura di), L’io nell’altro
. Sguardi sulla formazione del soggetto, Carocci, Roma, 2007.
B. ROSSI, Identità e differenza
. Per un nuovo paradigma pedagogico, La Scuola, Brescia 2004.

Per gli studenti che non possono frequentare si richiede inoltre la lettura di un testo a scelta di approfondimento di tematiche di particolare rilievo pedagogico:
A. BOBBIO ( a cura di), I diritti sottili del bambino, A. Armando, Roma, 2007.
D. BRUZZONE, Ricerca di senso e cura dell’esistenza, Erickson, Gardolo (Tn), 2007.
D. DEMETRIO, L’Educazione non è finita. Idee per difenderla, Raffaello Cortina, Milano, 2009.
C. LANEVE (a cura di), Pedagogia e didattica dei beni culturali . Viaggio nella memoria e nell’arte (particolarmente indicato per gli studenti i scritti al Corso di Laurea in  Beni culturali), La Scuola, Brescia.
P. MALAVASI, P. RIVOLTELLA, S. POLENGHI, Cinema, pratiche formative, educazione,  Vita e pensiero, Milano, 2005.
G. MOLLO, Il senso della formazione,  Editrice La Scuola, Brescia 2005.
G. PORCELLI - B. CAMBIAGHI, Insegnamento della lingua straniera nei primi due anni della scuola secondaria superiore, la Scuola editrice, Brescia (particolarmente indicato per gli studenti iscritti al corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere).
E. SEVERINO, E. BONCINELLI, Dialogo tra etica e scienza, Editrice San Raffaele, Milano, 2008.

Altre notizie

Per gli studenti che seguono con assiduità il corso, gli appunti delle lezioni possono sostituire parzialmente i testi indicato. Un modulo del corso, potrà, a scelta degli Studenti frequentanti, essere svolto in forma scritta. E’ prevista l’organizzazione di alcuni Seminari-Laboratorio su: L’approccio centrato sulla persona: applicazioni del counsellingpsicopedagogico, condotto da D.Bruzzone, G. Nasta e G. Belgrano.

Evidenziare il contributo di tutte le discipline che si configurano quali fonti insostituibili delle condizioni dell’educazione e dell’educabilità umana, mettendo in rilevo il ruolo specifico della pedagogia quale scienza di sintesi interpretativa e prospettica di tutti i dati intorno all’uomo nell’ottica della formazione. Promuovere, secondo un approccio interpretativo e problematico e sullo sfondo di una consapevolezza anche storica, un adeguato livello di consapevolezza su argomenti che rappresentano dimensioni costitutive dell’agire pedagogico: la pedagogia della relazione, le principali impostazioni educative, l’incontro della pedagogia con le principali teorie della personalità, le metodologie dell’apprendimento attivo, l’osservazione in prospettiva pedagogica, la formazione ai ruoli educativi, i contributi dell’orientamento e della valutazione per una pedagogia dell’individualizzazione.

Olga Rossi Cassottana si è laureata con lode in Lettere con tesi su Fattori psicologici della valutazione dei meriti all'Università di Genova nel 1974, ha studiato scienze dell'educazione all'Università di Torino, psicologa, assegnista discipline pedagogiche e psicologiche, assegnista M.P.I in Pedagogia, Ricercatore in Pedagogia dal 1981. Dal 2000 è Professore Associato di Pedagogia generale e sociale. Dal 1992-93 ha insegnato Pedagogia, dal 2000-2001 Pedagogia generale e Psicopedagogia. E' stata membro di molte commissioni del Dipartimento e del Corso di Laurea in Filosofia e delegato di Facoltà per il Genuense Athenaeum. Le sue linee di ricerca presentano due nuclei fondamentali: il legame tra la pedagogia e le scienze dell'uomo, l'attenzione per una pedagogia del ciclo di vita. Ha pubblicato oltre 80 titoli su: l'orientamento scolastico, lo svantaggio, la formazione dei docenti, l'interculturalità, la progettualità nell'educazione, la scuola primaria, il profilo di pedagogisti ed educatori innovatori (Montessori, Pizzigoni etc.), la pedagogia familiare e la formazione della personalità, la riforma della secondaria, il ruolo del pedagogista, la formazione in prospettiva europea.