Storia del viaggio e delle relazioni internazionali

SSD: M-STO/01-02
DOCENTE: Gabriella AIRALDI, Francesco SURDICH

M-STO/01-02 – Storia del viaggio e delle relazioni internazionali

Docenti: Gabriella AIRALDI, Francesco SURDICH

II semestre

Crediti in totale: 12

Modulo I (crediti 6)

Docente: Gabriella AIRALDI

Gli italiani nel mondo

Bibliografia

R.S. LOPEZ, La nascita dell'Europa, il Saggiatore, Milano, 2004

G. AIRALDI, Dall'Eurasia al Nuovo Mondo. Una storia italiana, secc. XI–XVI, Genova, Fratelli Frilli, 2007

Modulo II (crediti 6)

Docente: Francesco SURDICH

Gli stereotipi dell'alterità nella letteratura di viaggio

Bibliografia

F. SURDICH, Dal nostro agli altri mondi: immagini e stereotipi dell'alterità, in Archivio storico italiano CLI, 1993, pp. 911-986

F. SURDICH, Verso il Nuovo Mondo. L'immaginario europeo e la scoperta dell'America, Giunti, Firenze, 2002, pp. 62-175

Altre notizie

Lo studente dovrà sviluppare, per ogni modulo, una ricerca che verrà discussa in sede di esame, da consegnare un mese prima dell'appello per eventuali suggerimenti e correzioni. Si raccomanda di prendere contatto con i docenti fin dall'inizio del corso.

Nel corso si propone  di:  analizzare il rapporto tra i concetti di  internazionalismo e globalismo nel medioevo, le forme e i modi  di contatto sul piano internazionale attraverso la ricerca e l’esame di  elementi indagati e discussi in funzione emblematica; arrivare a percepire l’importanza della letteratura di viaggio delle diverse epoche come fonte per la ricostruzione dei rapporti politici, economici, religiosi e culturali tra la civiltà europea e le altre civiltà.  

Gabriella Airaldi. Libero docente nel 1970, professore ordinario dal 1976, insegna Storia medievale nel corso di laurea in Storia, dove è anche docente di Letteratura di viaggio e storia delle relazioni internazionali. In precedenza ha insegnato Istituzioni medievali, Paleografia e Diplomatica, Epigrafia medievale e Archivistica. E’ stata Direttore dell’Istituto di Storia del medioevo e dell’espansione europea, Presidente del Corso di laurea in Storia, Direttore del Centro di ricerca in studi colombiani “Paolo Revelli”, membro del Centro interdipartimentale di studi canadesi e colombiani. Ha fatto parte della Commissione scientifica della Nuova Raccolta Colombiana e del Comitato nazionale per le celebrazioni di Cristoforo Colombo. E’ stata Vicepresidente della Società degli Storici Italiani e Presidente del Premio internazionale “Finale Ligure Storia”. Tra il 1997 e il 2002 è stata Assessore della Provincia di Genova alla cultura e ai rapporti con l’Università e ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Ansaldo. Attualmente è Presidente del Centro di Studi “Paolo Emilio Taviani” sulle relazioni internazionali dal medioevo all’età contemporanea, Presidente della Fondazione regionale per la cultura e lo spettacolo e membro del Centro di ricerca sul Nord America. Visiting professor in varie Università europee ed extraeuropee, membro di accademie e società scientifiche, ha compiuto ricerche di storia medievale e moderna in varie sedi internazionali. Nel 2003-2004 ha diretto la missione archeologica in Cina dell’Università di Genova e del Ministero degli Esteri. Autore di oltre quattrocento pubblicazioni, tra cui 12 libri e 22 curatele, è specialista di storia mediterranea e di storia delle relazioni internazionali e interculturali per l’età medievale e la prima età moderna. Premio “Anthia” 2004 per il libro “Guerrieri e mercanti.Storie del medioevo genovese” (Torino, 2004).

Francesco Surdich si è laureato presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Genova in Storia Medievale, disciplina nella quale nel 1970 ha conseguito la libera docenza, e nella stessa Facoltà dove ha insegnato anche Storia dei paesi islamici, attualmente insegna Storia delle esplorazioni e delle scoperte geografiche e Letteratura di viaggio. Sempre nella Facoltà di Lettere dell’Università di Genova ha ricoperto, fra gli altri, gli incarichi di Presidente della Commissione paritetica, di Presidente del corso di laurea in Storia e di Vicepreside ericopre quello di Preside a partire dal 1° novembre 2008. Ha pubblicato una quindicina di volumi, oltre a duecento contributi scientifici in riviste specializzate italiane e straniere, volumi miscellanei, atti di convegni. La sua attività di ricerca si è rivolta in maniera particolare alla ricostruzione dei meccanismi politici, economici, religiosi e culturali attraverso i quali nelle diverse epoche le popolazioni europee sono entrate in contatto con le altre culture e civiltà ed in particolare delle categorie concettuali che hanno orientato e determinato i meccanismi di percezione e descrizione di queste culture e civiltà, come pure delle realtà geografiche ed ambientali dei rispettivi territori.