Teoria e storia del design

SSD: ICAR/16
DOCENTE: Rocco ANTONUCCI

ICAR/16 – Teoria e storia del design

Docente: Rocco ANTONUCCI

II semestre

Crediti in totale: 6

Modulo unico (crediti 6)

Il Positivismo e la nascita delle prime teorie del design. Henry Cole e le figure più rappresentative del suo gruppo: Owen Jones, Richard Redgrave e Gottfried Semper. Le idee di William Morris. L’opera e le idee di Christopher Dresser.

Teorie per una Sachliche Schönheit (bellezza oggettuale): le idee e i progetti di Adolf Loos, Ludwig Wittgenstein, Herman Muthesius. Le teorie e le fasi più significative che portano all’affermazione del funzionalismo tedesco, sino alla Scuola di Ulm (HfG).

L’invenzione del futuro: il design americano degli anni ’30. I prodotti e le utopie di Norman Bel Geddes, Raymond Loewy, Walter Dorwin Teague ed altri.

Il design e la filosofia vitalistica di Alvar Aalto. Gli oggetti di Alvar Aalto.

Il Giappone: la tradizione dell’artigianato anonimo e l’innovazione tecnologica.

L’Italia tra le due guerre: movimenti artistici e nascita del design italiano. Il secondo dopoguerra: i prodotti e gli stili più rappresentativi. Alcuni protagonisti del design italiano: Giò Ponti, Franco Albini, Carlo Mollino, Corradino D’Ascanio. Joe Colombo. Il movimento Radical in Italia. La mostra del MOMA del 1972 (Italy: the new domestic landscape). Ettore Sottsass, Alessandro Mendini. I gruppi Alchimia (1976) e Memphis (1981).

Una nuova estetica del semplice: prodotti in stile neominimale o neorazionale.

Bibliografia

Saranno messe a disposizione presso la biblioteca del DIRAS dispense fotocopiabili. Letture per approfondimenti specifici saranno suggerite durante il corso.

Sono previsti seminari con teorici e storici del design, collaborazioni con aziende del design.

Scopo del corso è quello di offrire una comprensione approfondita della teoria e della storia del design. Osservando come il design si è sviluppato nel passato, è possibile capire il senso delle forze che nella cultura contemporanea creano le condizioni per il design del presente. Una consapevolezza del valore dei concetti e delle produzioni del passato offre gli strumenti per la comprensione delle qualità dei prodotti di oggi.

Rocco Antonucci si è laureato in Filosofia, summa cum laude, presso l’Università di Genova, ha insegnato come Visiting Professor presso la University of Illinois at Chicago e l’Università di Art and Design di  Helsinki. Ha insegnato Teroria e Storia del Disegno Industriale presso la Facoltà di Architettura di Genova dal 1994, dal 2005 insegna  presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Genova Teoria e Storia del Design, ha insegnato nell’ambito di corsi di Alta Formazione design  della multimedialità, design navale. Ha diretto ricerche nell’ambito dell’Interface Design. È autore di volumi e curatele, di molti  articoli, saggi e recensioni su riviste italiane e straniere. 
Principali linee di ricerca: storia del design, filosofia del design, ergonomia cognitiva, design e neuroscienze.