Cancellerie e documenti delle istituzioni cittadine

SSD: M-STO/09
DOCENTE: Antonella ROVERE, Sandra MACCHIAVELLO

M-STO/09 – Cancellerie e documenti delle istituzioni cittadine

Docenti: Antonella ROVERE, Sandra MACCHIAVELLO

I semestre

Crediti in totale: 12

Modulo I (crediti 6)

Docente: Antonella ROVERE

La documentazione comunale: caratteristiche, redattori e rapporti con le istituzioni.

Bibliografia

A. ROVERE, Tipologia documentale nei libri iurium dell’Italia comunale, (a cura di) W. Prevenier-Th. De Hemptinne, La diplomatique urbaine en Europe au moyen age, (Actes du congrès de la Commission internationale de Diplomatique, Gand, 25-29 aout 1998), Leuwen-Apeldoorn 2000, pp. 417-436.

Altro e indispensabile materiale bibliografico sarà disponibile presso il DISAM, via Balbi 2.

Modulo II (crediti 6)          

Docente: Sandra MACCHIAVELLO

La documentazione vescovile: caratteristiche, redattori e rapporti con le istituzioni.

Bibliografia

Due articoli a scelta da: La memoria delle chiese. Cancellerie vescovili e culture notarili nell’Italia centro-settentrionale (secoli X-XIII), a cura di PATRIZIA CANCIAN, Torino 1995.

Altro e indispensabile materiale bibliografico sarà disponibile presso il DISAM, via Balbi 2.

Gli obiettivi didattici del corso sono la conoscenza dell’evoluzione dei caratteri estrinseci e intrinseci dei documenti prodotti dalle curie vescovili e dalle cancellerie comunali; l’apprendimento delle moderne norme di edizione; la capacità di riconoscere e leggere scritture documentarie degli stessi ambiti.

Antonella Rovere si è laureata presso la Facoltà di lettere e Filosofia dell'Università di Genova, dove attualmente è professore ordinario del settore M-STO709. Consigliere-Segretario della Società Ligure di Storia Patria dal 1981. Membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana dei Paleografi e del comitato di redazione di "Scripta". An International Journal of Codicology and Palaeography.
Ha scelto come oggetto prevalente delle sue ricerche lo studio della produzione documentaria esaminata nei suoi rapporti d'interazione con le strutture e le ideologie delle istituzioni da cui essa dipende o a cui deve fare riferimento. In questo campo ha prodotto molti saggi che toccano direttamente il problema della produzione del documento nell'ambito dell'organizzazione burocratico-cancelleresca di matrice comunale, in particolare i libri iurium dei principali comuni nel basso medioevo italiano. Lungo questa linea di interessi, ha prodotto il più antico liber iurium genovese e guidato molte edizioni di documenti. Attualmente si sta occupando sia dell'edizione di cartolari notarili savonesi, sia delle tecniche e procedure notarili inerenti la tenuta di manuali, cartolari e filze.

Sandra Macchiavello ha conseguito nel 1994 il titolo di dottore di ricerca in Diplomatica e nel 1999 il posto di ricercatore della stessa disciplina presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Genova. Consigliere-Bibliotecario della Società Ligure di Storia Patria dal 2002. Membro del comitato di redazione di "Scrineum" Saggi e materiali online di scienze del documento e del libro medievali dal 2007.Gli ambiti della ricerca si articolano principalmente attraverso lavori editoriali di fonti documentarie, spaziando dai libri iurium di piccole comunità e da fonti giudiziarie ai cartari monastici fino ad arrivare ai cartolari di notai attivi presso la curia arcivescovile genovese. Sulla scia di un primo approccio alla documentazione ecclesiastica, ha privilegiato gli studi sulle origini della cattedrale genovese e gli sviluppi istituzionali della Chiesa genovese tra XIV e XV secolo. Attualmente il principale filone di ricerca riguarda studi mirati a cogliere i variegati aspetti dell'organizzazione delle scritture documentarie in forma di libro messi in atto dai vertici della Chiesa genovese-episcopio e capitolo cattedrale-nei secoli XII-XIV.