Tradizioni e proiezioni della letteratura latina

SSD: L-FIL-LET/04
DOCENTE: Ferruccio BERTINI

L-FIL-LET/04 – Tradizioni e proiezioni della letteratura latina

Docente: Ferruccio BERTINI

I semestre

Crediti in totale: 6

Modulo unico (crediti 6)

Il mito di Ulisse nella cultura romana.

Bibliografia

A. PERUTELLI, Ulisse nella cultura romana, Le Monnier Università, Firenze 2006

Altre notizie

La disciplina deve essere inserita nel piano di studio come insegnamento autonomo di 6 CFU.

Obiettivi formativi: gli obiettivi formativi hanno lo scopo di far sì che gli studenti acquisiscano le seguenti conoscenze, competenze e abilità:
- comprendere le interrelazioni tra i modelli della tradizione classica latina e le loro riprese nelle età successive (tardoantica, cristiana, medievale, umanistica e rinascimentale);
- saper interpretare e commentare un testo applicando a esso strumenti e modalità di approccio critico-filologici.
- conoscere il panorama completo della letteratura latina classica e sapere individuare in quali opere delle epoche successive siano stati utilizzati i medesimi criteri per la costruzione e la fruizione del nuovo testo.
Due moduli:
1° modulo (20 ore): Scelta di uno o due autori classici la cui influenza si esercita nelle età successive
2° modulo (20 ore): Prosecuzione dell’esame sugli autori che hanno subito l’influenza di quelli esaminati nel primo modulo.

Ferruccio Bertini è ordinario di Letteratura latina presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Genova, presso la quale ha insegnato anche per 25 anni Letteratura latina medievale. Dal 1990 al 1996 è stato Preside della Facoltà, dal 1997 al 2004 Direttore del DARFICLET, dal 2000 al 2003 è stato Presidente del Collegio dei Direttori di Dipartimento dell'Università di Genova e dal 2001 al 2004 è stato Presidente della Consulta Universitaria di Studi Latini. E' socio dell'Accademia Properziana del Subasio, dell'Accademia Ligure di Scienze e Lettere e Presidente dell'Istituto Internazionale di Studi Piceni. Dal 1979 al 1990 è stato condirettore della rivista "Sandalion". E' responsabile della sez. lessicografica della SISMEL, responsabile di redazione di "Medioevo latino" e condirettore dal 1993 della rivista "Maia". Dal 1999 cura la pubblicazione degli articoli della rivista "Studi Umanistici Piceni", della quale è anche condirettore. E' direttore e responsabile scientifico di alcune collane del DARFICLET ("Commedie latine medievali", "Favolisti latini medievali e umanistici", "Lexicographica"). Fa parte del Comitato Scientifico della rivista "Silvae" ed è condirettore della collana "FuturAntico". E' autore di 25 volumi e di diverse curatele, di circa 250 articoli, saggi e recensioni su riviste italiane e straniere, anche in lingua inglese e spagnola.
Gli interessi culturali e gli ambiti della ricerca riguardano il teatro latino classico e medievale, la favolistica latina classica e medievale, la lessicografia latina e mediolatina, la storiografia latina e mediolatina.