Storia del teatro e dello spettacolo

SSD: L-ART/05
DOCENTE: Livia CAVAGLIERI

L-ART/05 – Storia del teatro e dello spettacolo

Docente: Livia CAVAGLIERI (livia.cavaglieri@unige.it)

Corso di Laurea magistrale in Letterature e civiltà moderne - a. a. 2008-2009
6 CFU (40 ore)

Tra regia e sperimentazione: il teatro italiano nel secondo Novecento

PROGRAMMA D’ESAME
1. Studenti che abbiano già sostenuto un’annualità di Storia del teatro e dello spettacolo
durante il proprio curriculum (in questo o altro Ateneo, al triennio o alla magistrale):
FREQUENTANTI (frequenza almeno del 70% delle lezioni, pari a 30 ore su 40)
Oltre agli appunti delle lezioni:
1) CESARE MOLINARI, Teatro e antiteatro dal dopoguerra a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2007
2) Un volume nel gruppo A) o nel gruppo B)
A)
1. ALBERTO BENTOGLIO, Invito al teatro di Giorgio Strehler, Milano, Mursia, 2002
2. LIVIA CAVAGLIERI, Invito al teatro di Luca Ronconi, Milano, Mursia, 2003
3. ELENA CANTARELLI, Invito al teatro di Cesare Lievi, Milano, Mursia, 2007
4. ROBERTO ALONGE, Il teatro di Massimo Castri. Parte 2, Roma, Bulzoni, 2003
B)
1. MARCO DE MARINIS, Il nuovo teatro, 1947-1970, Milano, Bompiani, 20055 (vanno bene
anche le edizioni precedenti)
2. ARMANDO PETRINI, Amleto da Shakespeare a Laforgue per Carmelo Bene, Pisa, ETS, 2004
NON FREQUENTANTI
1) CESARE MOLINARI, Teatro e antiteatro dal dopoguerra a oggi, Roma-Bari, Laterza, 2007
2) ROBERTO ALONGE, Il teatro dei registi, Roma-Bari, Laterza, 2006
3) MARCO DE MARINIS, Il nuovo teatro, 1947-1970, Milano, Bompiani, 20055 (vanno bene anche le
edizioni precedenti)
2. Studenti che non abbiano mai sostenuto un’annualità di Storia del teatro e dello spettacolo:
FREQUENTANTI (frequenza almeno del 70% delle lezioni, pari a 30 ore su 40)
Oltre agli appunti delle lezioni:
1) PAOLO BOSISIO, Teatro dell’Occidente: elementi di storia della drammaturgia e dello spettacolo teatrale,
Milano, LED, 2006
*
(preferibile nuova edizione in due volumi, ma vanno bene anche le precedenti)
2) Un volume nel gruppo A o nel gruppo B
NON FREQUENTANTI
1) PAOLO BOSISIO, Teatro dell’Occidente : elementi di storia della drammaturgia e dello spettacolo teatrale,
Milano, LED, 2006* (preferibile nuova edizione in due volumi, ma vanno bene anche le precedenti)
2) ROBERTO ALONGE, Il teatro dei registi, Roma-Bari, Laterza, 2006
3) MARCO DE MARINIS, Il nuovo teatro, 1947-1970, Milano, Bompiani, 20055 (vanno bene anche le
edizioni precedenti)
Per avvisi e comunicazioni, consultare la pagina:
http://www.diras.unige.it/docenti/cavaglieri_avvisi.php
*
Chi fosse già in possesso di altri manuali è pregato di mettersi in contatto con la docente per concordare la
sostituzione.

Altre notizie

Per avvisi e comunicazioni, consultare la pagina:

http://www.diras.unige.it/docenti/cavaglieri.php

Approfondire le conoscenze nel settore del teatro e dello spettacolo considerato strategico nella società e nella cultura odierne, attraverso le sue figure più rappresentative e i suoi testi più rilevanti.

 
Livia Cavaglieri si è laureata in Lettere Moderne nel 1998 presso l’Università degli Studi di Milano, svolgendo un periodo di ricerca a Berlino, presso le università Freie e Humboldt Universität e presso Stiftung Archiv Akademie der Künste. Nel 2002 ha conseguito il Dottorato di ricerca in Teoria e storia della rappresentazione drammatica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano È attualmente ricercatrice in Discipline dello spettacolo e afferisce al Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Arti e Spettacolo dell’Università degli Studi di Genova, dove insegna Organizzazione ed economia dello spettacolo (laurea triennale) e Storia del teatro e dello spettacolo (laurea magistrale). È membro del Comitato scientifico del Civico Museo Biblioteca dell’Attore di Genova. È autrice di due volumi, di una curatela e di articoli, saggi e recensioni su riviste italiane. Il suo lavoro di ricerca è al momento riassumibile in due aree di interesse: modelli e dinamiche organizzative in atto nella società teatrale nei secoli XIX-XX; pratiche registiche e allestitive nel teatro italiano e tedesco del secondo Novecento.