Storia romana (C.L. magistrale in Scienze storiche, archivistiche e librarie)

SSD: L-ANT/03
DOCENTE: Maria Gabriella ANGELI

L-ANT/03 – Storia romana

Docente: Maria Gabriella ANGELI

II semestre

Crediti in totale: 6

Modulo I (crediti 3)

Un saggio di indagine storico-critica: un protagonista della tarda età repubblicana.

Bibliografia

PLUTARCO, Vite parallele, Edizioni: Mondadori Fondazione

LORENZO VALLA; Classici greci e latini, Milano, BUR (lettura di una Vita).

Modulo II (crediti 3)

Il metodo e le fonti della ricerca storica, con particolare riferimento alla storiografia di età romana.

Bibliografia

E. GABBA, Storia e letteratura antica, Bologna, il Mulino ed., 2001;

L. CANALI, Scrittori e potere nell'antica Roma, Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino ed., 2006.

Altre notizie

Ai fini dell'esame può essere concordato con il Docente un programma alternativo, basato sulla lettura delle fonti antiche e sulla conoscenza aggiornata della bibliografia moderna e mirato all'approfondimento critico di questioni metodologiche e di tematiche storiche (vicende, personaggi, fenomeni).

 

Possedere una conoscenza di base dello sviluppo storico del mondo romano, dei principali avvenimenti e dei fondamenti della sua civiltà, inseriti nel contesto della storia antica del mondo mediterraneo;
raggiungere le competenze metodologiche e tecniche necessarie per affrontare le basi documentarie della storia romana, con particolare riferimento ai testi letterari ed epigrafici, senza trascurare le testimonianze archeologiche e l’apporto delle scienze documentarie;
sapersi orientare nella ricerca bibliografica e conoscere le modalità dei suoi aggiornamenti attraverso l’impiego degli strumenti di ricerca;
riconoscere le caratteristiche essenziali - politiche, economiche, sociali, religiose - del mondo romano e le principali linee evolutive, in senso diacronico e sincronico, delle istituzioni politiche mediante l’analisi della documentazione superstite.

Maria Gabriella Angeli  si è laureata con lode in Lettere Classiche nell'Università di Urbino e si è diplomata con lode nel Corso di Perfezionamento in Storia Antica nell'Università di Genova. E’ attualmente Professore Ordinario di Storia Romana (s.sc.-disc.L-ANT/03) nel DISAM ed è Docente nel corso di laurea   in Lettere, nei corsi di laurea magistrali in Letterature e Civiltà Classiche e in Scienze Storiche Archiv. e Bibl., nella Scuola di Specializzazione in Archeologia, nel Dottorato di Ricerca in Scienze Storiche dell’Antichità, nel Master su Oriente e Occidente nell’Antichità. E’ stata Direttore dell'Istituto di Storia Antica, Presidente del corso di laurea in Lettere, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia,,Direttore della Scuola di Specializzazione in Archeologia, Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Scienze Storiche dell’Antichità..E’ Direttore scientifico della collana dei Serta antiqua et mediaevalia (Storia antica) del DISAM, membro del Consiglio scientifico dei “Quaderni del Centro Studi Lunensi” (“QSL”), componente del Comité de lecture della “Revue des études Militaires Anciennes” (“RéMA”) con la collaborazione dei Conseils scientifiques des Universitès Paris IV-Sorbonne et Jean Moulin-Lyon III, valutatrice, di Centri di ricerca stranieri (CEROR–Lyon), di progetti di ricerca e pubblicazioni CNR e MIUR (CIVR Ref., CNR-RSTL). di tesi di dottorati stranieri e internazioneli (Univ. di Navarra, Pamplona e Oxford-Venezia), organizzatrice di convegni nazionali e internazionali, componente di associazioni scientifiche internazionali tra cui l’AIEGL, Presidente della Classe di Lettere e Vicepresidente dell’Accademia Ligure di Scienze e Lettere. Mirando all'impostazione di tematiche nuove e all'acquisizione di risultati originali, ha sviluppato alcune principali linee di ricerca su: le relazioni fra Roma e l’Oriente, i rapporti con le popolazioni indigene e barbariche dell’Occidente, i fenomeni di integrazione ed emarginazione, la storia locale di città e territori, dall’età repubblicana all’epoca tardoantica e cristiana; la tradizione storiografica e biografica, specialmente Plutarco; la documentazione epigrafica, latina, greca, semitica e iranica di età romana. Ha pubblicato in Italia e all’estero circa 150 contributi scientifici, come autore di monografie, commenti storici, raccolte epigrafiche, articoli, reensioni, e come curatore di opere miscellanee e Atti di convegni.