Teoria della letteratura

SSD: L-FIL-LET/14
DOCENTE: Tonino TORNITORE

L-FIL-LET/14 – Teoria della letteratura

Docente: Tonino TORNITORE

II semestre

Crediti in totale: 5

Modulo unico (crediti 5)

Frequentanti: Il programma sarà comunicato a inizio del corso.

Non frequentanti: I fondamenti della teoria e della critica letteraria.

Bibliografia

R. CESERANI, Guida breve allo studio della letteratura, Laterza, 2006;

A. CASADEI, La critica letteraria del Novecento, il Mulino, 2008 (nuova edizione).

Altre notizie

Si consiglia vivamente la frequenza agli specializzandi che non hanno mai sostenuto esami di Teoria della letteratura e che all’esame intendano discutere una tesina

Gli specializzandi devono inviare una mail al docente (tonino.tornitore@fastwebnet.it) almeno 15 giorni prima della data in cui intendono sostenere la prova, specificando, oltre a nome e cognome: corso di appartenenza, programma (freq./non freq) e n° CFU.

Modalità di esame:

Frequentanti: discussione di una breve tesina scritta.

Non frequentanti: questionario a risposta multipla sui testi su indicati.

Nel caso di insufficienza o di rifiuto del voto conseguito, è possibile ripetere il questionario vertente lo stesso programma solo un’altra volta nel corso del 2008-9.

Tonino Tornitore si è laureato in Filosofia presso l’Università di Genova, svolgendo in seguito ricerche, quale borsista estero, presso l’Università di Grenoble. Attualmente è ricercatore confermato a t.p. del sett. L-FIL/LETT 14 (Critica letteraria e letteratura comparata), e tiene per affidamento il corso di Teoria della letteratura presso la Facoltà di Lettere e quella di Lingue. Insegna altresì Didattica dell’Italiano presso la SSIS Liguria, e Analisi e composizione del testo presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Salerno. E’ autore di 35 pubblicazioni (4 libri, e il resto articoli, curatele, recensioni, atti di convegni di cui uno in francese). Suoi principali campi di ricerca sono stati:
La storia delle sinestesie
Le opere di Alberto Moravia
La letteratura utopistica, in particolare quella campanelliana
La retorica generale (del racconto) e ristretta (i traslati intersensoriali).
Da alcuni anni si occupa prevalentemente di narratologia, con particolare riguardo al livello del Racconto.