Polimeri per il consolidamento e il restauro

SSD: CHIM/05-06
DOCENTE: Giovanni PETRILLO, Saverio RUSSO

CHIM/05-06 – Polimeri per il consolidamento e il restauro

Docenti: Giovanni PETRILLO, Saverio RUSSO

I semestre

Crediti in totale: 5

Modulo unico (crediti 5)

Basi propedeutiche.

Classi funzionali di particolare interesse per la sintesi di polimeri: alcoli primari e secondari, acidi carbossilici, ammine primarie e secondarie, epossidi, isocianati. Reazioni che portano alla formazione di esteri, ammidi, uretani (reazioni di condensazione) ed all’apertura dell'anello epossidico. Cenni alle condizioni di reazione e ai catalizzatori. Reazioni di somma al doppio legame. Meccanismi radicalici e ionici. Processi a catena.

Programma del corso

Parte generale

1. I polimeri: struttura e proprietà

2. Cenni generali sulla sintesi di polimeri

3. Principali famiglie di polimeri di particolare interesse per la conservazione ed il restauro

3.1 Polimeri acrilici

3.2 Polimeri fluorurati

3.3 Poliesteri

3.4 Polimeri siliconici

3.5 Polimeri epossidici

Parte applicativa

4. Degrado e conservazione della pietra

5. Diffusione e trasporto dei fluidi nella pietra

6. Consolidanti e protettivi

7. Protettivi antigraffiti

Bibliografia

W.H. BROWN, T. POON Introduzione alla Chimica Organica EdiSES, terza ed., 2005, Cap. 17.

E. PEDEMONTE, G. FOMARI Chimica e restauro – La scienza dei materiali per l'architettura Marsilio Editori, 2006.

L. BORGIOLI Polimeri di sintesi per la conservazione della pietra Edizioni II Prato, 2002.

G. AMOROSO, M. CAMAITI Scienza dei materiali e restauro Editrice Alinea, 1997.

Saverio Russo. Professore Ordinario di Chimica Industriale all'Università di Genova. Titolare degli insegnamenti di: ‘Chimica Macromolecolare’, (Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche; Laurea specialistica in Scienza e Ingegneria dei Materiali), ‘Processi Industriali Chimici’ (Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche), ‘Chimica Industriale 2’ (Laurea specialistica in Chimica Industriale); ‘Polimeri per il consolidamento e il restauro’ (Laurea specialistica in Metodologie per la Conservazione e il Restauro dei beni culturali) Coordinatore di numerosi programmi di ricerca finanziati dal MUR, dal C.N.R., da Industrie Chimiche nazionali ed estere.-Autore o co-autore di circa 250 pubblicazioni scientifiche, la maggior parte delle quali su importanti riviste internazionali, e di 8 brevetti italiani ed europei. Principale attività di ricerca: sintesi, proprietà e applicazioni di sistemi polimerici ad alte prestazioni, in particolare: materiali nanocompositi a matrice polimerica e loro applicazioni; sistemi polimero-nanotubo di carbonio e loro applicazioni; reazioni di poliammidazione diretta a arammidi; effetti matrice in poliammidazione e loro applicazioni; sintesi, proprietà e applicazioni di arammidi dendritiche; polimerizzazione per apertura dell'anello di lattami in massa e in sospensione; produzione di poliammide 6 particellare; sintesi e caratterizzazione di polimeri per la protezione di materiali lapidei e per rivestimenti antivegetativi; aspetti chimici della tecnologia RIM; cinetiche, meccanismi e modelli nelle polimerizzazioni e copolimerizzazioni radicaliche; caratterizzazione molecolare di polimeri mediante SEC. Direttore della Sezione 6-Materiali polimerici funzionali e strutturali del Consorzio Interuniversitario Nazionale di Scienza e Tecnologia dei materiali (INSTM) e membro del Consiglio Scientifico dello stesso dal 1998 a oggi.-Co-Editore di quattro volumi di 'Comprehensive Polymer Science', Pergamon Press, Oxford 1989, del primo Volume di Supplemento, pubblicato nel 1992 e del secondo Volume di Supplemento pubblicato nel 1996 (Elsevier).-Membro del Comitato di Redazione di J. Macromol. Sci.-Reviews fino a dic. 2004, di Int.l J.Polym. Materials, di la Chimica e l'Industria.-Membro del Governing Body di J. Nanostructured Polymers and Nanocomposites-Revisore per alcune riviste di rilevanza internazionale.-Co-Organizzatore degli IUPAC International Symposia on Free-Radical Polymerization: Kinetics and Mechanisms, S. Margherita Ligure, Italia 1987 e 1996. Presidente del CCS della Laurea Specialistica in Chimica Industriale dal 2004. Membro del Comitato di Programma del Festival della Scienza, edizioni 2006, 2007 e 2008.
Giovanni Petrillo, nato a Spoleto (Perugia) nel 1951, si è laureato in Chimica con lode a Genovanel 1976. Dall'1/1/2004 è Professore Ordinario di Chimica Organica (CHIM/06) presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell'Università di Genova, dove tiene insegnamenti di chimica organica per diversi corsi di laurea sia triennale (Chimica e Tecnologie Chimiche, Scienze Biologiche) che specialistica (Scienze Chimiche, Scienze Ambientali Marine, Metodologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali). Coordinatore Nazionale di progetti PRIN (2002 e 2004) e FIRB (2001), ha condotto numerose ricerche, anche in collaborazione con gruppi di ricerca di altre Università italiane (Bologna, Firenze, Palermo, Trieste) ed estere (Paris 7). E' autore di più di circa 100 pubblicazioni e rassegne su riviste internazionali a larga diffusione (tra cui: J. Org. Chem., J. Chem. Soc. Perkin Trans. 2, Tetrahedron, Tetrahedron Lett., Eur. J. Org. Chem., Pharmacol. Res., Bioorg. Med. Chem.). Principali argomenti di ricerca sono stati o sono tuttora: studio di meccanismi di reazione in chimica organica (reazioni di eliminazione, di trasferimento di acile, di addizione-sostituzione-eliminazione in serie tiofenica); studio di reazioni organiche catalizzate da trasferimenti elettronici (SET); studio della distribuzione elettronica in derivati aromatici polisostituiti; reattività di derivati tiofenici (sostituzioni nucleofile convenzionali e non-convenzionali, formazione di intermedi di Meisenheimer, reazioni di apertura d'anello); preparazione di 1,3-dieni funzionalizzati da nitrotiofeni e loro utilizzo come intermedi sintetici o come molecole biologicamente attive nell'ambito dello studio, valutazione e progettazione di nuovi farmaci antitumorali.