Storia dell’arte medievale

SSD: L-ART/01
DOCENTE: Clario DI FABIO, Alessandra FRONDONI

L-ART/01 – Storia dell’Arte Medievale

Docenti: Clario DI FABIO, Alessandra FRONDONI

I semestre

Crediti in totale: 12

Modulo I (crediti 6)

Docente: Clario DI FABIO

Momenti e problemi di storia dell'arte fra Italia ed Europa (IX-XV secolo):

Da Carlo Magno a Federico II: recupero del'antico, classicismo e Impero Monasteri, pellegrinaggi, strade. Architettura, scultura e città in Italia nel XII secolo. Architettura del Duecento fra Europa e Italia. Scultura in Italia da Federico II ad Andrea Pisano. Pittura in Italia prima e dopo Giotto. Firenze nel primo Quattrocento: pittura, scultura e arti suntuarie

Bibliografia

uno dei seguenti manuali:

G. BRIGANTI, C. BERTELLI, A. GIULIANO (a cura di), Romanico e Gotico, Milano, Electa-Bruno Mondadori, 2002

E. BAIRATI, A. FINOCCHI, Arte in Italia, Torino, Loescher, 1986 (voll. I-II: capitoli relativi ai secoli IX-XV)

Modulo II (crediti 3)

Docente: Alessandra FRONDONI

Archeologia e storia dell'arte paleocristiana e bizantina: Linee evolutive della civiltà artistica tra età paleocristiana ed età longobarda (IV – VIII secolo), attraverso monumenti e opere esemplari (Roma, Milano, Ravenna, Brescia e Cividale). Esempi liguri: sarcofagi di Genova, battisteri di Noli e Albenga.

Bibliografia

Per la parte generale: un manuale tra quelli consigliati all'inizio del corso.

Per i monumenti liguri: A. FRONDONI, Archeologia Cristiana in Liguria, Genova, 1998 (disponibile in Università).

Eventuali altri testi saranno indicati a inizio lezioni

Modulo III (crediti 3)

Docente: Clario DI FABIO

'Arte', 'artigianato', 'artista' nel Medioevo europeo

Bibliografia

E. CASTELNUOVO (a cura di), Artifex bonus. Il mondo dell'artista medievale, Roma-Bari, Laterza, 2004

Altre notizie

Base da 6 cfu: Modulo I; per 9 cfu: moduli 1, 2; per 12 cfu: moduli 1, 2, 3.

Modulo I: è prevista la visita alla Cattedrale e ad altri edifici medievali genovesi; è obbligatoria la conoscenza della sezione medievale del Museo di Sant'Agostino.

L'insegnamento di “Storia dell'Arte Medievale” si pone l'obiettivo di fornire un panorama storico delle arti dell'Europa occidentale e bizantina fra l'età paleocristiana e il primo Quattrocento.

Clario Di Fabio ha studiato nelle Università di Genova e Firenze. E’ stato direttore della Galleria di Palazzo Bianco, del Museo Sant’Agostino e del Museo del Tesoro della Cattedrale di Genova. Qui, ha progettato, realizzato e diretto il sistema dei Musei di Strada Nuova. Dal 2005 è professore associato in Storia dell’Arte Medievale (L-ART/02) presso l’Università di Genova. Insegna nel c.di l. in Conservazione dei Beni Culturali, nel c.di l. spec. in Storia dell’Arte, nella Scuola di Specializzazione, nel Dottorato e nella SSIS. Socio dell'AISAME, partecipa e tiene relazioni agli annuali convegni di Parma. E’ autore di oltre duecento saggi, in maggioranza dedicati alla produzione artistica medievale tra XI e XV secolo, editi in riviste italiane e straniere, atti di convegni e volumi miscellanei. E’ stato co-curatore della collana in cinque volumi “Genova e l’Europa – Opere, artisti, committenti e collezionisti”. Si occupa altresì di pittura fiamminga del XV/XVII secolo, di pittura e miniatura genovese del XVI/XVII secolo, di problemi di cultura artistica neogotica e di storia della tutela e del restauro. E’ stato curatore delle mostre Van Dyck a Genova (1997), El Siglo de los Genoveses (1999), Rubens a Genova (2004), Il Polittico della Cervara di Gerard David (2005), Luca Cambiaso (2007).

Alessandra Frondoni. Laureata nell’a.a. 1973-74 in Lettere classiche presso l’Università degli Studi di Genova, consegue il diploma di Perfezionamento in Archeologia e storia dell’arte greca e romana presso il medesimo Ateneo ed il diploma di licenza in Archeologia Cristiana presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana di Roma (1976-77). Dall’aprile 1981 è in servizio presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria come funzionario-archeologo nel settore medievistico. Nell’a.a. 1990-2000 ha avuto un incarico di supporto all’attività didattica per l’insegnamento di Archeologia cristiana antica presso la Scuola di Specializzazione in storia dell’arte dell’Università degli Studi di Genova; nell’a.a. 2000-2001 ha ricoperto un incarico a contratto per l’insegnamento di Restauro archeologico presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia del medesimo Ateneo. Dall’a.a. 2001-02 ad oggi è docente a contratto di Archeologia e storia dell’arte paleocristiana e bizantina presso il CdS in Conservazione dei beni culturali. Ha organizzato numerose mostre ed ha al suo attivo più di cento pubblicazioni tra cui due monografie.
Linee di ricerca: si interessa a problemi di topografia ed architettura tra la Tarda Antichità e l’Alto medievo e di scultura paleocristiana ed Altomedievale.