Storia bizantina

SSD: L-FIL-LET/07
DOCENTE: Sandra ORIGONE

L-FIL-LET/07 – Storia Bizantina

Docente: Sandra ORIGONE

II semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6)

Storia, istituzioni, società del mondo bizantino.

Il modulo ha come obiettivo la conoscenza dei lineamenti della storia bizantina dalla fondazione della capitale (324) alla conquista ottomana (1453). In particolare sarà oggetto di attenzione lo studio della formazione dell’impero, delle trasformazioni territoriali e amministrative, delle dottrine e controversie religiose, dei contatti col mondo esterno, della difesa, degli ambienti urbano e rurale e delle rispettive componenti sociali.

Per la preparazione dell’esame si consiglia lo studio di uno dei volumi indicati nella bibliografia. E’ raccomandata la frequenza. In ogni caso si richiede di concordare il programma con il docente.

Bibliografia

G. OSTROGORSKY, Storia dell’impero di Bisanzio, Einaudi, Torino 1998 (Titolo originale: Geschichte des byzantinischen Staates, München 1963).

R. J. LILIE, Bisanzio. La seconda Roma, la storia dell’impero romano d’Oriente, dalla sua nascita nel 330 d. C. alla sua caduta definitiva nel 1453, Newton & Compton Editori, Roma 2005 (Titolo originale: Byzanz. Das Zweite Rom, Berlin 2003).

M. GALLINA, Bisanzio, Storia di un impero (secoli IV-XIII), Roma 2008.

 

Modulo II (crediti 3)

La conquista ottomana di Costantinopoli e l’affermazione della turcocrazia.

Il modulo affronterà il tema della progressiva avanzata turca e si concentrerà sulle fonti relative alla caduta di Costantinopoli e alla fine del mondo bizantino.

Per la preparazione dell’esame si consiglia lo studio di uno dei volumi indicati nella bibliografia. E’ raccomandata la frequenza. In ogni caso si richiede di concordare il programma con il docente.

Bibliografia

S. RUNCIMAN, La caduta di Costantinopoli, Piemme, Casale Monferrato 2001 (titolo originale: The Fall of Constantinople, Cambridge 1965).

A. PERTUSI, La caduta di Costantinopoli, Fondazione Valla, Milano 1976.

R. CROWLEY, 1453. La caduta di Costantinopoli, Pearson Paravia Bruno Mondadori, Torino 2008 (Titolo originale: The Holy War for Constantinople and the Clash of Islamand the West, New York 2005).

Altre notizie

Il primo modulo costituisce la base da 6 crediti; il secondo completa la preparazione per l'acquisizione di 9 crediti.

La Storia bizantina  intesa come Medioevo orientale si connette con la Storia antica in quanto prosecuzione e sviluppo nell’età medievale degli aspetti culturali ellenici,  istituzionali romani, religiosi tardo antichi.  In questa chiave gli obiettivi formativi della disciplina, che corre parallela alla Storia dell’Occidente  medievale,  sono indirizzati a:  1) favorire la comprensione del ruolo di Bisanzio nella prospettiva dell’Europa mediterranea  e dei suoi rapporti  con  il Vicino Oriente e col  mondo della steppa;  2)  fornire  i principali strumenti per la ricerca  delle fonti e l’aggiornamento storiografico.

Sandra Origone. Laureata in Lettere e Storia, ha insegnato con incarichi Archivistica, Istituzioni medievali, Storia medievale dell’Oriente Europeo presso le Università di Sassari e Genova, dal 1983 è docente di ruolo di Storia bizantina all’Università di Genova. Le sue ricerche si sono orientate dall’edizione di fonti documentarie ed epigrafiche medievali ai temi relativi ai rapporti tra Bisanzio e l’Occidente, con particolare riferimento agli aspetti delle relazioni diplomatiche. In questo ambito gli interessi più recenti si sono rivolti a indagare il significato degli oggetti preziosi e sacri nella diplomazia. Si è occupata di storia di genere dedicandosi alla biografia di un’imperatrice come fattore della diplomazia e come espressione dei valori e della mentalità bizantini Un altro campo di ricerca è quello del rapporto tra Bisanzio e il mondo della steppa che recentemente si è concentrato sul problema dell’avanzata ottomana e la fine del mondo greco, con particolare attenzione all’impero di Trebisonda. Attualmente sta ultimando ricerche relative a Bisanzio e la storia del Mediterraneo e alle interrelazioni tra mondo greco e mondo latino nei territori dell’impero o appartenuti all’impero. L’attività di ricerca si è coniugata con la partecipazione a congressi in Italia e all’estero, come è evidenziato dalle relative pubblicazioni.