Religioni del mondo classico

SSD: M-STO/06
DOCENTE: Mariangela SCARSI

M-STO/06 – Religioni del Mondo Classico

Docente: Mariangela SCARSI

II semestre

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6)

1. Caratteri della religione romana.

2. La vicenda di Amore e Psiche: mito dell’anima o racconto di fiaba?

Bibliografia

J. CHAMPEAUX, La religione dei Romani, Il Mulino, Bologna, 2002.

Un testo a scelta tra:

APULEIO, La favola di Amore e Psiche, a cura di G. D’Anna, Testo latino a fronte, Ed. integrale, Grandi Tascabili Economici Newton, Roma, 2008.

APULEIO, Le Metamorfosi, a cura di L. Nicolini, Testo latino a fronte, BUR, Milano, 2005.

Modulo II (crediti 3)

Il politeismo del mondo classico.

Bibliografia

A. BRELICH, Il politeismo, a cura di M. Massenzio e A. Alessandri, Pref. M. Augé, Editori Riuniti, Roma, 2007.

Altre notizie

Gli studenti impossibilitati a seguire le lezioni sono pregati di mettersi in contatto con la docente.

La disciplina intende proporre gli strumenti critici fondamentali per studiare la formazione e lo sviluppo delle religioni del mondo classico nell'ottica storico-comparativa, per esaminarne le trasformazioni e le interferenze di tipo culturale, rituale e mitologico.

Mariangela Scarsi si è laureata in Lettere presso l’Università di Genova. Attualmente è Ricercatore confermato per il settore scientifico-disciplinare M STO/ 06 (Storia delle religioni) presso il DISAM (Dipartimento di Scienze dell’antichità e del Medioevo) dell’Università di Genova, dove insegna Religioni del mondo classico (corso triennale e specialistico-magistrale). In precedenza ha insegnato Lettorato di latino presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della stessa Università e ha svolto attività didattica nel Corso di Perfezionamento in Didattica delle lingue Classiche. Ha collaborato a raccolte enciclopediche (Enciclopedia Virgiana Treccani) con voci di carattere mitico-religioso. Sotto il profilo scientifico svolge ricerche su temi di carattere religioso e antropologico-culturale relativi al mondo greco e romano, parte dei cui esiti sono confluiti in articoli relativi al concetto di religio e superstitio, all’arte augurale, ad alcune figure divine della religione romana arcaica particolarmente problematiche quanto a statuto teologico. E’ autrice di una monografia di introduzione allo studio delle religioni del mondo classico (UNIPRESS Padova), ha curato un’edizione commentata del Satyricon di Petronio (Giunti). Le sue principali linee di ricerca, oltre a quelle già indicate, vertono sul problema del mito nel mondo greco e in quello romano, considerato negli aspetti antropologico-culturale (funzione e conseguenze della narrazione orale e degli archetipi), storico (concetto di demitizzazione) e filosofico (allegoresi stoica).