Ermeneutica filosofica

SSD: M-FIL/01
DOCENTE: Francesco CAMERA, Alberto PIRNI

M-FIL/01 – ERMENEUTICA FILOSOFICA

Docenti: Francesco CAMERA, Alberto PIRNI

II semestre

Crediti totali: 9

Modulo I (6crediti)

Docente: Francesco CAMERA

Storia e problemi dell’ermeneutica filosofica

Nel corso delle lezioni verrà messo a fuoco il complesso fenomeno del comprendere e dell’interpretare come autonomo problema filosofico. Particolare attenzione verrà rivolta all’esame delle procedure di approccio testuale (metodo letterale o allegorico, principio autorale, contestualizzazione storica, problematizzazione critica), con cui si attua il rapporto ermeneutico con i testi filosofici (con particolare riferimento ai classici della tradizione occidentale).

Bibliografia:

F. BIANCO, Introduzione all’ermeneutica, Laterza, Roma-Bari 1998.

M. RAVERA (a cura di), Il pensiero ermeneutico, Lampi di stampa, Milano 1999.

F. CAMERA, L’ermeneutica tra Heidegger e Levinas, Morcelliana, Brescia 2001 (parte I).

F. CAMERA, Ermeneutica e verità (L’universalità del problema ermeneutico nel Novecento e il suo rapporto con la verità), in “Quaderni del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere Moderne dell’Università di Genova”, XI, 2001, pp. 309-334.

Modulo II (crediti 3)

Docente: Alberto Pirni

Ermeneutica e filosofia pratica

Pensato nella sua radice teoretica, il multiforme atto dell’interpretare e del comprendere risulta indirizzato a connettere l’essere che lo compie al mondo che lo circonda. Il modulo di lezioni intende approfondire alcune forme di tale connettersi, sviluppando il nesso tra ermeneutica e filosofia pratica in riferimento a due classici del pensiero contemporaneo quali H.G. Gadamer e Ch. Taylor.

Bibliografia:

H.-G. GADAMER, Verità e metodo, Bompiani, Milano 1983, pp. 358-395.

H.-G. GADAMER, La ragione nell’età della scienza, il melangolo, Genova 1999, pp. 67-111.

CH. TAYLOR, La topografia morale del sé, ETS, Pisa 2004.

A. PIRNI, Filosofia pratica e sfera pubblica, Diabasis, Reggio Emilia 2005 (limitatamente alle parti indicate a lezione).

Mettere a fuoco il complesso fenomeno del comprendere e dell’interpretare come autonomo problema filosofico. Guidare, attraverso l’esame delle procedure di approccio testuale (metodo letterale o allegorico, principio autorale, contestualizzazione storica, problematizzazione critica), ad una corretta lettura dei testi filosofici (con particolare riferimento ai classici della tradizione occidentale).

Francesco Camera ha compiuto i suoi studi presso l’Università di Genova, dove si è laureato in filosofia con Alberto Caracciolo. Successivamente, come borsista del D.A.A.D., ha svolto attività di ricerca in Germania, presso le Università di Bochum e Friburgo. Divenuto ricercatore confermato presso l’Ateneo genovese nel 1984, dal 1997 insegna Ermeneutica Filosofica e Propedeutica Filosofica. Ha insegnato anche presso la SSIS e nel 2006 ha conseguito l’idoneità a professore di seconda fascia di Filosofia Teoretica. Linee di ricerca: le problematiche del comprendere e dell’interpretare nel loro sviluppo storico e nelle loro articolazioni teoretiche, con particolare riferimento al dibattito novecentesco in area continentale (Heidegger, Gadamer); lo studio del rapporto tra linguaggio filosofico (argomentativo o apofantico) e altri tipi di linguaggi (tra i quali la parola poetica); esegesi e commento dei principali classici del pensiero occidentale quale parte integrante di una filosofia ermeneutica che si confronta con la tradizione.