Antropologia filosofica

SSD: M-FIL/03
DOCENTE: Angelo CAMPODONICO

M-FIL/03 – Antropologia filosofica

Docente: Angelo CAMPODONICO

I semestre

Crediti in totale: 9

I modulo (crediti 6)

Che cosa è l’uomo? Istituzioni di Antropologia filosofica

Si trattano i seguenti temi: oggetto e metodo dell'antropologia filosofica in rapporto alle altre discipline filosofiche e alle scienze naturali e umane. Diverse prospettive sull'antropologia filosofica. Il problema della specificità e dell'unità dell'uomo: corpo e psiche, natura e cultura, ragione e desiderio, razionalità speculativa e razionalità pratica. L'uomo come linguaggio, come "apertura all'essere", come "homo faber", come “homo oeconomicus”, come essere morale e religioso. La dimensione intersoggettiva: individuo e società. L'uomo come persona.

Bibliografia

Si richiede lo studio del volume

A. CAMPODONICO, Chi è l’uomo? Un approccio integrale all’Antropologia filosofica, Rubbettino, Soveria Mannelli 2007

e di un classico fra i seguenti:

ARISTOTELE, L'anima, Bompiani, Milano 1996 (libri II e III).

TOMMASO D'AQUINO, Somma teologica, ESD, Bologna 1994, I, q. 75-83, vol. 5.

M. DE MONTAIGNE, Saggi, Mondadori, Milano 1970.

B. PASCAL, Pensieri, Bompiani, Milano 2001.

D. HUME, Trattato sulla natura umana, Bompiani, Milano 1997.

G.W. F. HEGEL, Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio, Bompiani, Milano 1998, parte III.

S. KIERKEGAARD, La malattia mortale, in Opere, Sansoni, Firenze 1993.

M. SCHELER, La posizione dell’uomo nel cosmo, Armando, Roma 1999.

E. CASSIRER, Saggio sull'uomo, Armando, Roma 1968.

H. PLESSNER, I gradi dell’organico e l’uomo. Introduzione all’antropologia filosofica, Boringhieri, Torino 2006.

A. GEHLEN, L'uomo. La sua natura e il suo posto nel mondo, Feltrinelli, Milano 1993 oppure Prospettive antropologiche, Il Mulino, Bologna 2005.

H. JONAS, Organismo e libertà. Verso una biologia filosofica, Einaudi, Torino 2000.

J.R. SEARLE, Mente, linguaggio, società. La filosofia nel mondo reale, Cortina, Milano 2000.

R. SPAEMANN, Persone. Sulla differenza tra qualcosa e qualcuno, Laterza, Roma-Bari 2005.

C. TAYLOR, Il disagio della modernità, Laterza, Roma-Bari 1999.

C. TAYLOR, La topografia morale del sé, ETS, Pisa 2004.

C. LARMORE, Pratiche dell’io, Meltemi, Roma 2006.

L. BAKER, Persone e corpi, Bruno Mondadori, Milano 2007.

II modulo (crediti 3)

L’uomo e la tecnica

Si tratterà in chiave storica e speculativa il significato antropologico ed etico della tecnica e di qualche aspetto particolare di essa con particolare attenzione alle biotecnologie anche con la partecipazione di esperi e di docenti di altre Facoltà. Occorre leggere un classico del primo gruppo e un volume del secondo gruppo.

Bibliografia

1)

ARISTOTELE, Etica Nicomachea, Bompiani, Milano 2000.

F. BACONE, Nuova Atlantide, Bulzoni, Roma 2001 o Nuovo organo, Bompiani 2002

M. WEBER, L’etica protestante e lo spirito del capitalismo, Rizzoli, Milano 1991.

E. HUSSERL, La crisi delle scienze europee e la fenomenologia trascendentale, Il Saggiatore, Milano 2006.

J. ORTEGA Y GASSET, La ribellione delle masse, Il Mulino, Bologna 1962.

M. HEIDEGGER, "La questione della tecnica", in Saggi e discorsi, Mursia, Milano 1976, pp. 5-27.

H. ARENDT, Vita activa, Bompiani, Milano 1989.

J. DEWEY, Natura e condotta dell’uomo, La Nuova Italia, Firenze 1957 o J. DEWEY, Democrazia ed educazione, La Nuova Italia, Firenze 1992.

A. GEHLEN, L’uomo nell’era della tecnica, Armando, Roma 2003.

G. ANDERS, L’uomo è antiquato I. Considerazioni sull’anima dell’età della seconda rivoluzione industriale, Bollati Boringhieri, Torino 2003.

S. WEIL, La prima radice. Preludio verso una dichiarazione dei doveri verso l’essere umano, SE, Milano 1996.

H. MARCUSE, L’uomo a una dimensione. L’ideologia della società industriale avanzata, Einaudi, Torino 1991.

H. JONAS, Dalla fede antica all’uomo tecnologico, Il Mulino, Bologna 1991.

H. JONAS, Tecnica, medicina ed etica, Einaudi, Torino 1997

J. HABERMAS, Teoria e prassi nella società tecnologica, Laterza, Roma-Bari 1969.

J. R. SEARLE, La costruzione della realtà sociale, Edizioni di Comunità, Milano 1998.

2)

P. ROSSI, I filosofi e le macchine, Feltrinelli, Milano 1962.

M. MACLUHAN, Gli strumenti del comunicare, EST, Milano 1967.

E. SEVERINO, Il destino della tecnica, Rizzoli, Milano 1998.

U. GALIMBERTI, Psiche e tecnica. L’uomo nell’età della tecnica, Feltrinelli, Milano 1999.

R. MARCHESINI, Post-human. Verso nuovi modelli di esistenza, Boringhieri, Torino 2002.

A. FEINBERG, Tecnologia in discussione: filosofia e politica della moderna società tecnologica, ETAS, Milano 2002.

G, VATTIMO, Tecnica ed esistenza. Una mappa filosofica del Novecento, Paravia, Torino 1997.

H. MATURANA, Macchine ed esseri viventi, l’autopoiesi e l’organizzazione biologica, Astrolabio, Roma 1992.

E. A. HAVELOCK, La musa impara a scrivere. Riflessioni sull’oralità e l’alfabetismo dall’antichità al giorno d’oggi, Laterza, Roma-Bari 1995.

Z. BAUMAN, Modernità liquida, Laterza, Roma-Bari 2002.

R. DIODATO, Estetica del virtuale, Bruno Mondadori, Milano 2005.

A. SCHIAVONE, Storia e destino, Einaudi, Torino 2007.

Etica del virtuale a c. di A. FABRIS, Vita e Pensiero, Milano 2007.

Altre notizie:

Si consiglia vivamente la partecipazione alle lezioni. Coloro che non frequenteranno regolarmente dovranno portare all’esame un testo in più. Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite dal docente dopo l’inizio delle lezioni. Il programma d’esame dovrà essere concordato personalmente con il docente. Coloro che sono inscritti ad un corso di laurea diverso da filosofia potranno concordare un programma d’esame parzialmente diverso.

Rispondere in modo razionalmente argomentato  alla domanda ambiziosa, ma inevitabile “Chi é l'uomo?” servendosi degli apporti delle scienze e della riflessione filosofica. Fornire un quadro sintetico delle  tematiche attinenti la disciplina  e delle principali  prospettive al riguardo. Approfondimento della conoscenza di almeno un classico e di un tema particolarmente significativo.

Angelo Campodonico, nato a Rosario (Argentina) nel 1949 ha insegnato Storia della filosofia morale e Storia della filosofia medioevale e attualmente insegna, in qualità di professore ordinario, Filosofia morale, Antropologia filosofica (Corso di laurea triennale in Filosofia) e Filosofia del confronto interculturale (laurea specialistica in Metodologie filosofiche). Il Prof. Campodonico è Coordinatore del Dottorato in Filosofia con sede nel DIF dell'Università di Genova. Ha compiuto soggiorni di studio presso le Università di Londra, Oxford, München e Notre Dame (USA) e ha svolto per tre semestri in qualità di "visiting professor" corsi di Teologia filosofica presso la Facoltà di Teologia di Lugano (CH). Socio ordinario della Pontificia Academia di San Tommaso, è Membro del Comitato scientifico del Centro di Etica generale e applicata, ha pubblicato e curato diversi volumi e molti articoli su riviste quali Salesianum e Civiltà del Mediterraneo. Le sue principali linee di ricerca riguardano l'antropologia filosofica, la filosofia morale e il confronto interculturale.
Home Page