Linguistica generale

SSD: L-LIN/01
DOCENTE: Umberto RAPALLO, Moreno MORANI

L-LIN/01 – Linguistica generale

Docente: Umberto RAPALLO, Moreno MORANI

I semestre

Crediti in totale: 12

Modulo I (crediti 6)

Docente: Umberto RAPALLO

La scienza linguistica: definizioni e prospettive metodologiche. Modalità, funzioni e livelli di analisi. Linguistica, semiotica e collegamenti interdisciplinari. Comparativismo e convergenze linguistiche.

Bibliografia

U. RAPALLO, Profilo di linguistica, Guida alla ricerca linguistica interdisciplinare, Le Lettere, Firenze, 2006.

Modulo II (crediti 3)

Docente: Moreno MORANI

Classificazione delle linguie: parentela e affinità linguistica. La ricostruzione: obiettivi, metodo e limiti.

Bibliografia

La bibliografia è comune all’insegnamento di Glottologia del Corso di Laurea in Lettere.

Modulo III (crediti 3)

Docente: Umberto RAPALLO

Gli sviluppi della scienza linguistica dall’Ottocento al Novecento: tendenze, teorie, modelli e dibattiti.

Bibliografia

A. MORPURGO DAVIES, La linguistica dell’Ottocento, In G.C. LEPSCHHY (a cura di), Storia della linguistica, III, Il Mulino, Bologna, 1994, cap. X, pp. 11-399.

Ulteriore bilbiografia di consultazione sul Modulo III sarà indicata all’inizio e durante lo svolgimento delle lezioni.

Altre notizie

Il Modulo I è programmato per 40 ore (6 crediti), i Moduli II e III per 20 ore ciascuno (3 crediti).

Umberto Rapallo dal 1960 al 1964 ha seguito il corso di laurea in Lettere (ind. class.) presso l’Università di Genova. Negli anni 1963-1964 è stato immatricolato presso la Philosophische Fakultät di Köln. Si è laureato nel 1964, con laurea in Glottologia sul tema dei rapporti tra linguistica e filologia omerica nel secondo Ottocento. Attualmente, presso la Sezione di Scienze del Linguaggio e Culture Comparate (DISAM) della Facoltà di Lettere e Filosofia, è professore ordinario di “Linguistica generale”, insegnamento di cui è titolare dal 1970. Ha svolto ricerche in varî àmbiti linguistici: linguistica teorica, interlinguistica, convergenze linguistiche, contatti e interferenze, prestiti e calchi, scienza della traduzione, semiotica testuale e relazioni tra sistemi, semiotica generale, metaforica, umoristica, variazioni linguistiche patologia del linguaggio, rapporti fra linguistica e scienze biologiche, mutamento linguistico, linguistica antropologica e diacronica, preistoria delle lingue e lessico di base, camito-semitistica, ermeneutica biblica e patristica, linguistica classica e anatolica, celtistica. È autore di varî volumi e curatele dal 1971 in poi, oltre a numerosi articoli su varie riviste, atti di convegno e Festschriften, in Italia e all’estero. Ha collaborato a livello nazionale e internazionale a convegni, settimane di studio, tavole rotonde. Ha tenuto prolusioni, conferenze, cicli di lezioni per perfezionamenti e dottorati. Ha svolto tutorato e missioni nell’àmbito del dottorato di ricerca in “Glottologia e Filologia” (sede centrale l’Università Statale di Milano). Dal 1976 ha rapporti di consulenza e collaborazione nell’àmbito della patologia del linguaggio.

Moreno Morani, nato a Milano, si è laureato in lettere (indirizzo classico) all'Università Cattolica di Milano. È stato ricercatore nella medesima università. Ha insegnato glottologia nelle Università di Trento (per contratto) e poi (come professore straordinario) nell'Università di Catania, dove ha tenuto anche il corso di Linguistica generale. Dal 1990 è professore ordinario del settore L-Lin/01 all'Università degli Studi di Genova, dove insegna Glottologia e Glottologia (S), e dove ha avuto per alcuni anni la supplenza di Lingua e letteratura sanscrita. Ha prodotto pubblicazioni in vari ambiti della linguistica indeuropea (tra cui i manuali: Introduzione alla linguistica greca, Alessandria 1999; Introduzione alla linguistica latina, München 2000; Lineamenti di linguistica indeuropea, Roma 2007), mostrando interesse soprattutto per varie problematiche della semantica e della traduzione (diversi studi riguardano i problemi di antiche versioni orientali, in particolare armene, di testi greci) e della filologia classica (ha curato per la Collezione Teubner la nuova edizione critica del De natura hominis di Nemesio di Emesa, 1987). Diversi lavori trattano problematiche riguardanti il lessico religioso di varie lingue indeuropee. Inoltre ha prodotto numerosi testi di interesse più generale (Cultura classica e ricerca del divino/, 2002, in collaborazione con Giulia Regoliosi) e traduzioni da varie lingue (in particolare dal greco le Tragedie di Eschilo, Torino 1987, e dal sanscrito la S'akuntala riconosciuta di Kâlidâsa, Milano 1982).