Grammatica latina

SSD: L-FIL-LET/04
DOCENTE: Mariarosaria PUGLIARELLO, Sergio INGALLINA

L-FIL-LET/04 – Grammatica Latina

Docente: Mariarosaria PUGLIARELLO, Sergio INGALLINA

annuale

Crediti in totale: 9

Modulo I (crediti 6)

Docente: Mariarosaria PUGLIARELLO

a) Metodologia e problemi di grammatica latina.

b) La favola latina: struttura e aspetti linguistici.

Bibliografia

a) A.TRAINA, G. BERNARDI PERINI, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Pàtron, 2008.

a) A.TRAINA, T. BERTOTTI e ALTRI, Morfologia e sintassi latina, I, Bologna, Cappelli, 2007, o: R. ONIGA, Il latino, Milano, Franco Angeli, 2007, o altro manuale.

b) C. LAPUCCI (a cura di), La favola latina a Roma, nel Medio Evo, nel Rinascimento, Bologna, Cappelli, 2007.

Modulo II (crediti 3)

Docente: Sergio Ingallina

Antologia di poeti.

Bibliografia

A. GIORDANO RAMPIONI (a cura di), Novos decerpere flores, II, Bologna, Cappelli, 2006.

Altre notizie

Le lezioni del Modulo I sono impartite nel II semestre e costituiscono la base da 6 crediti. Le lezioni del Modulo II, per 3 crediti, iniziano nel I semestre, il 30 ottobre 2008; cfr.  il Modulo I b) di Letteratura latina-Ingallina.

(Problemi di grammatica latina / Interpretazione e commento di passi scelti / Tematiche letterarie e commento di testi antologici)
- integrare e rafforzare la preparazione di base degli allievi per quanto riguarda la conoscenza delle strutture morfologico-sintattiche del latino; approfondire aspetti e problemi di grammatica latina (fonetica, fonologia, morfologia del nome e del verbo, sintassi), in una prospettiva sia diacronica, seguendo l'evoluzione che dal ceppo linguistico indoeuropeo porterà alle lingue romanze, che sincronica, all'interno del complesso articolarsi e connettersi dei vari elementi costitutivi del linguaggio;
- saper individuare nella prassi linguistica degli autori i fenomeni grammaticali, le articolazioni morfologiche e sintattiche, le caratteristiche lessicali;
- acquisire, attraverso approfondimenti di tipo monografico su un tema, un autore, un’opera e la lettura con commento di testi, le competenze letterarie e linguistiche  per interpretare correttamente i testi, riconoscendone le  strutture portanti, le trame linguistiche e le implicazioni storico - culturali.

Mariarosa Pugliarello si è laureata in Lettere presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Genova; professore associato di Grammatica latina, presso la Facoltà di Magistero (ora Scienze della Formazione) dell’Università di Genova fino all’a.a. 1995-96, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dall'a.a.1996-97; attualmente insegna Grammatica latina nel corso di laurea triennale in Lettere e Teoria della grammatica latina nel corso di laurea magistrale in Letterature e civiltà classiche. Fa parte del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Filologia classica e sue tradizioni e proiezioni, è docente nei corsi di perfezionamento in Approcci e metodi per la didattica delle discipline classiche e in Cultura classica e tradizione europea, insegna presso la SSIS di Genova. Principali campi di ricerca, nei quali ha pubblicato libri e articoli: grammatica e storia della grammatica latina, in particolare lessico grammaticale latino, evoluzione della riflessione linguistica in Roma, strategie didattiche presenti nei testi grammaticali antichi; problemi ecdotici ed esegetici dell’oratoria di Cicerone; favolistica classica e Fedro; cultura e intenti divulgativi nelle “Notti Attiche” di Aulo Gellio.

Salvatore Sergio Ingallina si è Laureato in Lettere presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Genova; professore associato di Lingua e letteratura latina, presso la Facoltà di Magistero (poi Scienze della Formazione) fino all’a.a. 1995/96, e di Letteratura latina presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dal 1996/97 a tutt’oggi. Attualmente insegna Letteratura latina nel corso di laurea triennale in Lettere e Forme e generi della letteratura latina nel corso di laurea magistrale in Letterature e civiltà classiche. Fa parte del collegio dei docenti del dottorato di ricerca in Filologia classica e sue tradizioni. Ha studiato e pubblicato contributi nei seguenti ambiti di ricerca: contesti di lingua e letteratura latina; poesia e poetica di età tardo repubblicana e augustea; tradizione diretta e indiretta; riflessione linguistica in grammatici ed eruditi di età imperiale; magia letteraria; prosodia, metrica e accento. In particolare si è occupato di Catullo, Cicerone, Orazio, Virgilio.