LETTERATURA CRISTIANA ANTICA

DOCENTE: SANDRA ISETTA
ANNO: 2014-2015
SSD: L-FIL-LET/06
CFU: 6

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: LETTERE (2014-2015)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Una storia ‘sacra’: la storiografia cristiana antica.
Le Cronache. Il senso cristocentrico e provvidenziale della storia universale di Sulpicio Severo.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Lettura dei seguenti saggi

S. ISETTA:

Un tascabile del V secolo. La compendiosa lectio della storia in Sulpicio Severo, in Serta Antiqua et Mediaevalia, II, Sezione di Filologia, Roma, L’Erma di Bretschneider, 2000, pp. 165-204.
La distruzione di Gerusalemme in Sulpicio Severo, ‘Chron:’ II, 30: studio delle fonti, in Romanobarbarica, XIV 1996-97, pp. 33-78.
Cronaca di una fine annunciata: la storia delle persecuzioni in Sulpicio Severo. Fonti, metodo, interpretazione, in , I, Roma, L’Erma di Bretschneider, 1997, pp. 255-289.
Sulpicio Severo, ‘Chronica’ 1 28-29: proposte di lettura, in Polyanthema III, Studi di letteratura cristiana antica offerti a S. Costanza, Studi tardoantichi IX 1990, Messina 1998, pp. 245-292.
Latronibus duobus … Duobus Ariis. L’inventio crucis nei Chronica di Sulpicio Severo, in Ad contemplandam sapientiam. Studi di Filologia Letteratura Storia in ricordo di Sandro Leanza, Soveria Mannelli, Rubbettino Editore, 2004, pp. 337-361.

Nel corso delle lezioni saranno fornite in fotocopia parti del testo dei Chronica di Sulpicio Severo.
Consigliato agli studenti che non possono non frequentare: Sulpicio Severo, Cronache, a cura di L. LONGOBARDO, Roma, Città Nuova, Testi Patristici 204, 2007.

Metodi di Accertamento

Verifica scritta:
comprensione ed esposizione di un argomento delle letture

Prova orale:
1. Lettura e traduzione del testo
2. Commento del testo: contenuti, riferimenti biblici, lingua e stile

Obbiettivi Formativi

- acquisizione della corretta impostazione metodologica per la comprensione della disciplina; - comprensione dell’identità religiosa della letteratura cristiana e del suo carattere funzionale; - conoscenza degli sviluppi letterari in relazione alla storia del Cristianesimo e della Chiesa; - comprensione di un testo letterario tra tradizione classica e simbologia biblica; - conoscenza dell’influsso dell’esegesi cristiana sull’arte sacra; - capacità di analizzare le radici cristiane nelle letterature medievali e europee.

Curriculum Docente

Sandra Isetta è professore associato di Letteratura cristiana antica presso il DAFIST dell’Università di Genova, dove da più di un ventennio svolge attività didattica e di ricerca nell’ambito della cultura cristiana antica. Insegna Letteratura cristiana antica nel corso di Laurea in lettere a indirizzo classico e nel corso di Dottorato di ricerca in letterature e culture classiche e moderne (curriculum di Scienze dell’antichità) e Agiografia e iconografia del sacro nel Corso di laurea magistrale Scienze dell’antichità archeologia, filologia e letterature, storia. In anni accademici precedenti ha svolto gli insegnamenti di Storia delle origini cristiane, Storia del Cristianesimo antico e Filologia patristica. Già titolare dell’insegnamento di Patrologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale, insegna ‘Teatro, cinema, religione’ presso l’ISSR di Genova. Responsabile locale di progetti di ricerca nazionale (Prin) e di Ateneo e componente di progetti internazionali di ricerca CNR, ha pubblicato articoli, saggi, volumi e curatele e ha organizzato incontri, seminari e convegni su argomenti pertinenti le sue principali linee di ricerca: La donna nel cristianesimo antico; Agiografia; Storia e forme dell’ascetismo; Storiografia cristiana; La letteratura cristiana antica e la formazione culturale europea, inaugurando la serie di convegni interdisciplinari (Iconografia, Musica, Teatro e Cinema) GGCC ‘Giornate Genovesi di Cultura Cristiana’, con relativa pubblicazione di Atti (EDB).