LETTERATURA LATINA

DOCENTE: MARIA ROSARIA PUGLIARELLO
ANNO: 2014-2015
SSD: L-FIL-LET/04
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: LETTERE (2014-2015)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

a) Lineamenti e problemi di letteratura latina. I generi letterari. Cenni di critica del testo.
Si richiede la conoscenza dei seguenti autori: Livio Andronico, Nevio, Plauto, Ennio, Terenzio, Catone, Lucilio, Varrone Reatino, Cicerone, Cesare, Lucrezio, Sallustio, Catullo, Virgilio, Orazio, Tibullo, Properzio, Livio, Ovidio, Fedro, Seneca, Plinio il Vecchio, Silio Italico, Persio, Lucano, Petronio, Marziale, Quintiliano, Valerio Flacco, Stazio, Giovenale, Tacito, Plinio il Giovane, Svetonio, Aulo Gellio, Apuleio, Ammiano Marcellino, Agostino.

b) Cicerone: le orazioni cesariane; la parola e il potere (Pro Marcello, Pro Ligario: traduzione e commento).

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

G. B. Conte, Letteratura latina, Firenze, Le Monnier, 2012 (o altro manuale in uso nei Licei)
A. Traina, G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Pàtron, 2008 (capp. 8-9)
Cicerone, Orazioni cesariane, a cura di F. Gasti, BUR, Classici latini e greci, Milano 2010 (Pro Marcello, Pro Ligario: traduzione e commento)

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

a) Lineamenti e problemi di letteratura latina. I generi letterari. Cenni di critica del testo. Problemi di lingua, grammatica e metrica latina.

Si richiede la conoscenza dei seguenti autori: Livio Andronico, Nevio, Plauto, Ennio, Terenzio, Catone, Lucilio, Varrone Reatino, Cicerone, Cesare, Lucrezio, Sallustio, Catullo, Virgilio, Orazio, Tibullo, Properzio, Livio, Ovidio, Fedro, Seneca, Plinio il Vecchio, Silio Italico, Persio, Lucano, Petronio, Marziale, Quintiliano, Valerio Flacco, Stazio, Giovenale, Tacito, Plinio il Giovane, Svetonio, Aulo Gellio, Apuleio, Ammiano Marcellino, Agostino.

Virgilio: lettura e traduzione di passi antologici, in alternativa:
Virgilio, Eneide, un libro a scelta (traduzione e commento), oppure:
Virgilio, Bucoliche, sei bucoliche  a scelta (traduzione e commento),

b) Cicerone: le orazioni cesariane; la parola e il potere (Pro Marcello, Pro Ligario, Pro rege Deiotaro: traduzione e commento).

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

G. B. Conte, Letteratura latina, Firenze, Le Monnier, 2012 (o altro manuale in uso nei Licei)
A. Traina, G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Pàtron, 2008
Cicerone, Orazioni cesariane, a cura di F. Gasti, BUR, Classici latini e greci, Milano 2010 (Pro Marcello, Pro Ligario, Pro rege Deiotaro: traduzione e commento).
Virgilio, Antologia di passi, a cura di P. Martino, Messina-Firenze, D'Anna, 2007 (traduzione e commento)
Virgilio, Eneide (un libro a scelta) e Bucoliche (sei a scelta): una qualsiasi edizione (traduzione e commento)

Metodi di Accertamento

Verifica orale su: conoscenza e valutazione critica della letteratura latina; conoscenza dei principali problemi di lingua latina; lettura, traduzione, commento linguistico e interpretazione di testi latini. È prevista una verifica scritta di traduzione in itinere.

Obbiettivi Formativi

L'insegnamento si propone i seguenti obiettivi formativi: - conoscenza della letteratura latina, mediante strumenti e metodi di approccio critico; - conoscenza dei principali problemi di lingua latina e acquisizione delle competenze per interpretare i testi, individuandone le cifre linguistiche e stilistiche; - capacitĂ  di contestualizzare un testo nell'ambito della civiltĂ  letteraria e in prospettiva interdisciplinare.

Curriculum Docente

Mariarosaria Pugliarello, laureata in Lettere presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Genova, dal 1973 assistente ordinaria di Letteratura Latina presso la medesima Facoltà, nel 1976 ha conseguito il Perfezionamento in Filologia Classica. Dall’a.a.1978-79 ha avuto l’incarico di insegnamento di Grammatica Latina presso la Facoltà di Magistero dell’Università di Genova; nel 1982 ha conseguito l’associazione e ha insegnato Grammatica latina, presso la Facoltà di Magistero fino all’a.a.1995-96, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dall’a.a. 1996-97. Attualmente è docente di Letteratura latina nel Corso di Laurea triennale in Lettere e di Letteratura e grammatica latina nel Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell'Antichità. Fa parte del collegio dei docenti della Scuola di dottorato di ricerca in Culture classiche e moderne, è docente nel Corso di Perfezionamento in Cultura classica e tradizione europea; ha insegnato nel Master in Didattica delle discipline classiche, presso la SSIS di Genova e nel TFA.
È stata responsabile locale di progetto di ricerca nazionale, responsabile di progetti di ricerca di Ateneo e componente di progetti di ricerca nazionali e di Ateneo.
Principali campi di ricerca, nei quali ha pubblicato libri e articoli e presentato relazioni a convegni internazionali: grammatica e storia della grammatica latina; favolistica classica e Fedro; retorica e oratoria di Cicerone; enciclopedismo, erudizione e divulgazione in età imperiale.