LETTERATURA TEATRALE ITALIANA (LM)

DOCENTE: FRANCO VAZZOLER
ANNO: 2014-2015
SSD: L-FIL-LET/10
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (2014-2015)
MUTUAZIONI:
LETTERATURE E CIVILTA' MODERNE (2014-2015) 9 CFU
LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (2014-2015) 9 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Canone, repertorio, memoria

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Repertorio, in Enciclopedia dello spettacolo, vol. VIII, coll. 898-901, Le maschere,  Roma, 1961
George Banu, Mémoires du théâtre , Actes sud, Paris 1987 e 2005 (trad. it. Memorie del teatro, il melangolo, Genova 2005)

Approfondimenti in:

Harold Bloom, The Western Canon: The Books and School of the Ages, Harcourt Brace, New York, 1994 (trad. It.: Il Canone Occidentale. I libri e le scuole delle età, Bompiani, Milano, 1996, oppure Rizzoli (BUR), Milano 2009.
Ingresso a teatro. Guida all’analisi della drammaturgia, a cura di Annamaria Cascetta e Laura Peja, Le lettere, Firenze, 2003

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Canone, repertorio, memoria

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Repertorio, in Enciclopedia dello spettacolo, vol. VIII, coll. 898-901, Le maschere,  Roma, 1961
George Banu, Mémoires du théâtre , Actes sud, Paris 1987 e 2005 (trad. it. Memorie del teatro, il melangolo, Genova 2005)
Georges Banu, Amour et désamour du théâtre, Actes sud, Paris 2013

Approfondimenti in:

Peter Brook, The Empty Space, Mac Gibbon and Kee Ltd, London 1968 (trad it. Il teatro e il suo spazio, Feltrinelli, Milano 1968;  trad. francese L’espace vide, Seuil, Paris 1977)
Harold Bloom, The Western Canon: The Books and School of the Ages, Harcourt Brace, New York, 1994 (trad. It.: Il Canone Occidentale. I libri e le scuole delle età, Bompiani, Milano, 1996, oppure Rizzoli (BUR), Milano 2009.
Ingresso a teatro. Guida all’analisi della drammaturgia, a cura di Annamaria Cascetta e Laura Peja, Le lettere, Firenze, 2003

Metodi di Accertamento

L'esame consisterà in un colloquio che accerterà il grado di conoscenza degli argomenti trattati durante le lezioni, anche sulla scorta della bibliografia indicata.

Obbiettivi Formativi

Approfondire temi e problemi della letteratura italiana nei suoi rapporti con il teatro e lo spettacolo, in rapporto sia con la produzione dei testi drammaturgici, sia con i testi (cronache, scritture autobiografiche, lettere ecc.) che possono contribuire alla conoscenza della storia dello spettacolo.


Curriculum Docente

Giunto alla soglia del pensionamento, dopo essere stato professore di Lingua e Letteratura italiana presso l’Università di Turku (Finlandia) ed aver insegnato nella vecchia Facoltà di Lettere e Filosofia, prima Letteratura italiana moderna e poi Letteratura teatrale italiana e, negli ultimi anni, Letteratura italiana per il triennio, torna ad insegnare, in quest’ultimo anno, la sola sua materia d’elezione, sia per il triennio in Lettere (curriculum spettacolo), sia per la Laurea magistrale in Letterature moderne e spettacolo.
Dall’ interesse iniziale per la letteratura barocca, nei suoi studi, è approdato all’ indagine dei rapporti fra testo letterario e strutture sociali ( La maschera del boia, Genova-Ivrea 1982) e, poi, dell’interazione fra testo drammatico e recitazione, fra drammaturgia dell’autore e drammaturgia degli attori.
Ha curato, con Aline Nari, l’edizione del Teatro di Moravia (Bompiani, 1998), ed ha affrontato le avanguardie storiche e la sperimentazione più recente (Il teatro del Lemming, insieme con Marco Berisso, 2001 e 2012) e, ultimamente, l’opera letteraria di Carmelo Bene.
Legata all’interesse per il teatro contemporaneo è anche la traduzione, dal francese, di Memorie del teatro di Georges Banu (Genova, 2005).
Alla figura di Edoardo Sanguineti, ha dedicato, oltre a diversi saggi sulla poesia, Il chierico e la scena, cinque capitoli su Sanguineti e il teatro (2009), libro per cui nel 2010 ha ottenuto il Premio Alessandro Tassoni per la saggistica.
Ha anche cercato di avvicinarsi alla pratica scenica e cinematografica: è stato Edipo con la regia di Massimo Munaro ed ha avuto una parte in All'amore assente di Andrea Adriatico (2008)