LETTERATURA ITALIANA

DOCENTE: SIMONA MORANDO
ANNO: 2014-2015
SSD: L-FIL-LET/10
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: FILOSOFIA (2014-2015)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Uno a scelta dei seguenti moduli più integrazioni da concordare con la docente:
1) Il Decameron di Boccaccio.
La lettura e il commento del Decameron saranno accompagnati dallo studio di scelti testi dal Duecento al Seicento. L'elenco specifico delle letture sarà fornito a lezione e messo a disposizione su aulaweb fin dalle prime lezioni.

2) Luigi Pirandello, Il giuoco delle parti, il teatro del pensiero.
La lettura integrale del testo teatrale sarà accompagnata da un’antologia di testi dal Settecento al Novecento.

Inoltre è obbligatorio: Dante, Divina Commedia: 5 canti dall'Inferno, 5 dal Purgatorio, 5 dal Paradiso.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Per frequentanti e non frequentanti.
Obbligatori: Carlo Vecce, Piccola storia della letteratura italiana, Napoli, Liguori, 2009 e successive edizioni;
L. Chines-C. Varotti, Che cos’è un testo letterario, Bologna, Carocci, 2004.

Dante, Divina Commedia, a cura di A. Chiavacci Leonardi, Milano, Mondadori, edizione recente

Inoltre:
G. Boccaccio, Decameron, a cura di A. Quondam, M. Fiorilla, G. Alfano, Milano, BUR, 2013 

con relativi testi dal Duecento al Seicento come da programma presentato su aulaweb ad inizio corso

oppure

L. Pirandello,”Il Giuoco delle parti” (ed. Milano Garzanti con “Così è se vi pare” e “Come tu mi vuoi”)

con relativi testi dal Settecento al Novecento come da programma presentato su aulaweb ad inizio corso.


Testi critici scelti su Boccaccio e su Pirandello verranno forniti a lezione e resi disponibili su aulaweb.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1) Il Decameron di Boccaccio.
La lettura e il commento del Decameron saranno accompagnati dallo studio di scelti testi dal Duecento al Seicento. L'elenco specifico delle letture sarà fornito a lezione e messo a disposizione su aulaweb fin dalle prime lezioni.

2) Luigi Pirandello, Il giuoco delle parti, il teatro del pensiero.
La lettura integrale del testo teatrale sarà accompagnata da un’antologia di testi dal Settecento al Novecento.

Inoltre: Dante, Divina Commedia: 5 canti dall'Inferno, 5 dal Purgatorio, 5 dal Paradiso.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Per frequentanti e non frequentanti.
Carlo Vecce, Piccola storia della letteratura italiana, Napoli, Liguori, 2009 e successive edizioni;
L. Chines-C. Varotti, Che cos’è un testo letterario, Bologna, Carocci, 2004.

Dante, Divina Commedia, a cura di A. Chiavacci Leonardi, Milano, Mondadori, edizione recente.

Testi dal Duecento al Novecento come da programma presentato su aulaweb ad inizio corso.


Per la parte 1: G. Boccaccio, Decameron, a cura di A. Quondam, M. Fiorilla, G. Alfano, Milano, BUR, 2013.
Per la parte 2: L. Pirandello, Il Giuoco delle parti (ed. Milano Garzanti con “Così è se vi pare” e “Come tu mi vuoi”).
Testi critici scelti su Boccaccio e su Pirandello verranno forniti a lezione e resi disponibili su aulaweb.

Metodi di Accertamento

Prova orale su tutto il programma non divisibile per accertare la conoscenza di autori, opere, linee storiografiche e per verificare l'acquisizione degli approfondimenti monografici.

Gli studenti frequentanti e non frequentanti sono pregati di iscriversi all'insegnamento su aulaweb.

Obbiettivi Formativi

Presentare e far conoscere a grandi linee i maggiori autori, i principali movimenti culturali e le varie fasi del gusto della storia della letteratura italiana. Avviare alla distinzione dei diversi generi e delle diverse modalità convenzionali di comunicazione letteraria. Acquisire strumenti metodologici per interpretare criticamente le opere letterarie sia a livello formale sia a livello contenutistico. Avviare all’elaborazione di un testo scritto che sia dotato di correttezza grammaticale, di organicità di contenuto e di coerenza argomentativa.

Curriculum Docente

Simona Morando è ricercatrice dal 2006 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Genova. E' stata docente di Letteratura italiana, Letteratura teatrale, Letteratura italiana e cinema e Drammturgia presso il D.A.M.S, Scienze dello Spettacolo e PRO.TA.VAS a Imperia. Insegna attualmente Letteratura italiana presso il Corso di Lingue e culture moderne, Letteratura teatrale presso il Corso di Lettere della Scuola di Scienze Umanistiche e ha un insegnamento (Letteratura italiana e letteratura dei luoghi) presso il Corso di Scienze del Turismo a Imperia. L'attività didattica si inserisce nel complesso delle linee di ricerca perseguite, riguardanti la letteratura e il teatro tra Cinque e Novecento: la narrativa di Italo Calvino, la poesia del secondo Novecento, l'opera di Pier Paolo Pasolini, la drammaturgia di Pirandello, il teatro di Giovan Battista Andreini, la favola pastorale e Torquato Tasso, la tradizione dei testi teatrali legati al "mito" di Don Giovanni tra Seicento e Ottocento. Per le pubblicazioni e l'attività di ricerca si rimanda alla pagina della docente sul sito del DIRAAS.