Letteratura latina

DOCENTE: CARILLI GIUSEPPINA
ANNO: 2014-2015
SSD: L-FIL-LET/04
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (2014-2015)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Inquadramento storico della letteratura latina, dai documenti dell’età preletteraria ad Apuleio: periodizzazione, generi letterari e cenni su vita e opere degli autori principali (Ennio, Plauto, Terenzio, Catone, Lucilio, Cicerone, Varrone, Cesare, Catullo, Lucrezio, Sallustio, Virgilio, Orazio, Tibullo, Properzio, Ovidio, Livio, Fedro, Vitruvio, Seneca, Persio, Lucano, Petronio, Plinio il vecchio, Quintiliano, Stazio, Marziale, Plinio il giovane, Tacito, Giovenale, Svetonio, Gellio e Apuleio).

Lettura, traduzione e commento di pagine antologiche da Cesare, De bello Gallico e Fedro, Fabulae

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Testi consigliati:

Una qualsiasi letteratura latina in uso nei Licei (con antologia).
Giulio Cesare, La guerra gallica, testo latino a fronte, trad. di F. Brindisi, introduzione e note di E. Borelli. Ed. BUR 2014.
Fedro, Favole, testo latino a fronte, trad. e note di G. Solimano, Garzanti 2010 (V ediz.).

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Inquadramento storico della letteratura latina, dai documenti dell’età preletteraria ad Apuleio: periodizzazione, generi letterari e cenni su vita e opere degli autori principali (Ennio, Plauto, Terenzio, Catone, Lucilio, Cicerone, Varrone, Cesare, Catullo, Lucrezio, Sallustio, Virgilio, Orazio, Tibullo, Properzio, Ovidio, Livio, Fedro, Vitruvio, Seneca, Persio, Lucano, Petronio, Plinio il vecchio, Quintiliano, Stazio, Marziale, Plinio il giovane, Tacito, Giovenale, Svetonio, Gellio e Apuleio).

Lettura, traduzione e commento di pagine antologiche da Cesare, De bello Gallico e Fedro, Fabulae

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Testi consigliati:

Una qualsiasi letteratura latina in uso nei Licei (con antologia).
Giulio Cesare, La guerra gallica, testo latino a fronte, trad. di F. Brindisi, introduzione e note di E. Borelli. Ed. BUR 2014.
Fedro, Favole, testo latino a fronte, trad. e note di G. Solimano, Garzanti 2010 (V ediz.).

Metodi di Accertamento

 L'esame prevede una prova orale consistente nella traduzione con commento dei testi e nella verifica delle conoscenze della grammatica latina di base e della letteratura latina in programma.

Obbiettivi Formativi

L'insegnamento ha come obiettivi: a) inserire la letteratura latina nella storia e nella cultura di Roma, privilegiando periodi e luoghi di acculturazione e i generi letterari con relativi codici linguistici. b) fornire metodi e strumenti per l'interpretazione e la traduzione di testi letterari latini con particolare riguardo al rapporto fra testo, cultura e iconografia.

Curriculum Docente

Carilli Maria Giuseppina si è laureata in Lettere presso l’Università di Genova, dove ha conseguito anche il diploma di perfezionamento in Filologia classica; vincitrice della cattedra di materie letterarie, latino e greco (bandita a concorso con D.M. 5/5/ 1973) al liceo classico di Portogruaro (Ve), ha preferito optare per l’attività di ricerca presso l’attuale sezione F. Della Corte del DAFIST dell’Università di Genova, dove ha prestato servizio come ricercatore confermato fino all’anno 2011 e poi come titolare di contratto per svolgimento di attività didattica fino ai giorni nostri. Ha tenuto negli anni i corsi di Lettorato di latino, Metrica latina, Tradizioni del teatro latino, Strumenti e tecniche della letteratura latina dell’età tardo– antica, Cultura e istituzioni latine.
La sua attività di ricerca si articola secondo due linee principali: filologico-grammaticale e linguistico-letteraria; alla prima afferiscono articoli sul grammatico Nonio, sui manoscritti della Pro Ligario, sulla tradizione indiretta di Plauto e Cicerone e l’edizione critica dei frammenti di Laberio in Nonio; alla seconda traduzioni di Cicerone, ricerche lessicali e studi sulle fonti epigrammatiche di Catullo, sui prodigi in Livio, sulla lingua di Virgilio, sui carmi di Catullo e Orazio.