LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E UMANISTICA

DOCENTE: STEFANO PITTALUGA
ANNO: 2014-2015
SSD: L-FIL-LET/08
CFU: 6

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (2014-2015)
MUTUAZIONI:
LETTERE (2014-2015) 6 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

a) Letteratura latina medievale e umanistica dal VI al XV secolo.
b) Amore e politica nei Carmina Cantabrigiensia (XI secolo).

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

a) E. D’Angelo, La letteratura latina medievale, Viella, Roma 2009.
- Dispense di letteratura umanistica a cura del docente.
b) Carmina Cantabrigiensia. Il canzoniere di Cambridge, a cura di F. Lo Monaco, Pacini, Pisa 2009.
- Altre indicazioni bibliografiche saranno fornite nel corso delle lezioni.

Metodi di Accertamento

L’esame si svolgerà in forma orale e verterà sugli argomenti indicati nel programma.

Obbiettivi Formativi

Apprendere i principali strumenti di studio relativi alla letteratura e alla filologia mediolatina e dei principali autori e generi letterari dal V al XIII secolo. Esaminare la tradizione dei testi mediolatini alla luce dei problemi dell'ecdotica. Analisi e commento di testi esemplari.

Curriculum Docente

Stefano Pittaluga dal 1986 è professore ordinario di Letteratura Latina Medievale e Umanistica; dall'a.a.2004 all'a.a. 2010 è stato direttore del Dipartimento di Archeologia, Filologia classica e loro tradizioni (DARFICLET) dell’Università di Genova. Dal 1975 ha svolto attività scientifica, pubblicando saggi ed edizioni critiche nell’ambito del teatro latino medievale e umanistico; ha studiato e pubblicato ricerche ed edizioni relative alla favolistica, alla narrativa, alla letteratura di viaggio e a numerosi autori di età medievale e umanistica. Dal 2002 è direttore scientifico della rivista “Itineraria”, da lui fondata; è direttore (insieme con Paolo Viti) della Collana “Teatro umanistico”; è co-direttore della Collana “Pubblicazioni del DARFICLET”; fa parte del Collegio di direzione delle riviste “Humanistica”, “Koinonia”, “Archivum mentis”. E’ docente presso il Dottorato di ricerca in Filologia mediolatina con sede all’Università di Firenze e del Perfezionamento in Filologia mediolatina con sede presso la SISMEL di Firenze; è responsabile della Redazione genovese del Corpus Auctorum Latinorum Medii Aevi (CALMA) e della Redazione di “Medioevo Latino”; è membro delle Commissioni Scientifiche preposte alle Edizioni Nazionali dei Testi Mediolatini; delle Traduzioni umanistiche dal greco; della Storiografia umanistica; delle opere di Biondo Flavio. Fa parte del Comitato scientifico della Società Internazionale per lo Studio del Medio Evo Latino (SISMEL); è presidente della sezione di Genova e membro del Comitato scientifico nazionale dell’Associazione di Studi Tardoantichi.