ANTROPOLOGIA

DOCENTE: ANTONIO GUERCI
ANNO: 2013-2014
SSD: BIO/08
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: SCIENZE UMANE DELL'AMBIENTE, DEL TERRITORIO E DEL PAESAGGIO (2013-2014)
MUTUAZIONI:
FILOSOFIA (2013-2014) 6 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Ciò che attiene allo studio dell’uomo è spesso a rischio di caduta in un facile riduzionismo, tanto sul versante biologico quanto su quello culturale. Il corso presenta un’ampia introduzione ai contenuti fondamentali dell’antropologia: a partire dal secolare dibattito su natura e cultura, si affronteranno i temi della variabilità, del differenziamento, dell’adattamento, dell’evoluzione, dell’ecologia e delle molteplici e variabili strategie bio-culturali messe a punto nel tempo (e nello spazio) dalle diverse popolazioni umane.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Testo istituzionale
Guerci A., 2007. Dall’antropologia all’antropopoiesi. Breve saggio sulle rappresentazioni e costruzioni della variabilità umana. C. Lucisano Editore, Milano.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Ciò che attiene allo studio dell’uomo è spesso a rischio di caduta in un facile riduzionismo, tanto sul versante biologico quanto su quello culturale. Il corso presenta un’ampia introduzione ai contenuti fondamentali dell’antropologia: a partire dal secolare dibattito su natura e cultura, si affronteranno i temi della variabilità, del differenziamento, dell’adattamento, dell’evoluzione, dell’ecologia e delle molteplici e variabili strategie bio-culturali messe a punto nel tempo (e nello spazio) dalle diverse popolazioni umane
Particolare riguardo verrà dato anche all’antropologia della salute e delle malattie. La salute non è uno stato di perfetto equilibrio, bensì un gioco dinamico tra la fisiologia, l’ambiente circostante e le strategie culturali, che chiama in causa la malattia come fase di tale processo. Antropologia ed Etnomedicina studiano le diverse strategie messe in opera dalle popolazioni umane (inclusa quella occidentale) in merito alla salute e alle malattie, valutandone la razionalità e l’efficacia secondo parametri non riduzionistici.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Testo istituzionale
Guerci A., 2007. Dall’antropologia all’antropopoiesi. Breve saggio sulle rappresentazioni e costruzioni della variabilità umana. C. Lucisano Editore, Milano.
Inoltre uno fra i seguenti testi a scelta dello studente.
Coppo P., 2003. Tra psiche e culture: elementi di etnopsichiatria. Bollati Boringhieri, Torino.
Barbujani G., 2006. L’invenzione delle razze. Bompiani, Milano.
Lewontin R., 1993 . Biologia come ideologia. La dottrina del DNA.  Bollati Boringhieri, Torino.

 Per gli studenti non frequentanti vale lo stesso programma di studio.

Metodi di Accertamento

La prova orale di esame  tende a valutare la preparazione dello studente e la sua capacità critica nei confronti delle conoscenze trasmesse durante il corso.


Curriculum Docente

Antonio Guerci si è Laureato in Scienze biologiche presso l’Università di Genova, è professore ordinario di Antropologia nel Dipartimento di Scienze antropologiche. Insegna Antropologia in Facoltà di Lettere e Filosofia e in Facoltà di Medicina, Storia della medicina, in Facoltà di Medicina e Sociologia delle relazioni etniche/Mediazione culturale, in Facoltà di Giurisprudenza. E’ stato Direttore del Dipartimento di Scienze antropologiche, Presidente del Corso di Laurea in Geografia, Vice-preside della Facoltà di Lettere e Filosofia. E’ responsabile scientifico del Museo di Etnomedicina A. Scarpa dell'Università degli Studi di Genova. Inoltre è Vice-Presidente della Société Européenne d'Ethnopharmacologie, Strasburgo (Francia); Expert Adviser dalla Chinese University of Hong Kong per il programma Traditional Medicines (Cina); Professore Onorario della Universidad Cientifica del Sur, Lima (Perù); Membro onorario del Centro Internacional de Medicina Traditional, Cuzco (Perù); Membro onorario dell’Arbeitsgeneinschaft Ethnomedizin, Heidelberg (Germania); Membro permanente del GDR 2526 Marsiglia (Francia); Membro del Comitato Scientifico Nazionale Francese del CNRS Parigi (Francia) per il quadriennio 2007-2010. Ha pubblicato oltre 350 lavori scientifici tra volumi, monografie, articoli, comunicazioni, su riviste e per editori nazionali e internazionali. Principali linee di ricerca sono: antropologia della salute e delle malattie, secular trend, antropologia dell’invecchiamento, variabilità umana nel tempo e nello spazio.