OREFICERIA E ARTI APPLICATE DEL MEDIOEVO EUROPEO (LM)

DOCENTE: GIANLUCA AMERI
ANNO: 2013-2014
SSD: L-ART/01
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: STORIA DELL’ARTE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO (2013-2014)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Materiali, tecniche e tipologie principali della produzione suntuaria in età medievale (secoli IX-XV).

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Arti e tecniche del Medioevo, a cura di F. Crivello, Torino 2006 (Arazzi, Armi e armature, Avori, Bronzo e arti della fusione, Ceramiche e arti fittili, Cuoio, Ferro battuto, Oreficeria e tecniche orafe, Ricami, Sigilli). In alternativa, le stesse voci in: Arti e storia nel Medioevo. II. Del costruire, Torino 2003, nella parte relativa alle tecniche.
- R. Polacco, H. Erdmann, Cristallo di rocca, in Enciclopedia dell'arte medievale, V, Roma 1994, pp. 487-493.
- V.H. Elbern, Gemma, in Enciclopedia dell'arte medievale, VI, Roma 1995, pp. 483-488.
- A.R. Calderoni Masetti, Smalto, in Enciclopedia dell'arte medievale, X, Roma 1999, pp. 732-745.
- K. Pomian, Collezionismo, in Enciclopedia dell'arte medievale, V, Roma 1994, pp. 156-160.
- M. Collareta, Teofilo, «qui et Rugerus»: artista e teorico dell’arte, in Artifex bonus. Il mondo dell’artista medievale, a cura di E. Castelnuovo, Bari 2004, pp. 50-55.
- S.B. Tosatti, Teofilo, le diverse arti, in Trattati medievali di tecniche artistiche, Milano 2007, pp. 61-93.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Materiali, tecniche e tipologie principali della produzione suntuaria in età medievale (secoli IX-XV); approfondimenti su Genova e la Liguria.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

In aggiunta ai testi indicati per il modulo da 6 cfu:
- D. Gaborit-Chopin, “La fuite en Égypte” du Museo del Tesoro della Cattedrale di Savona et l'orfèvrerie gothique française, in Tessuti, oreficerie, miniature in Liguria. XIII-XV secolo, Bordighera 1999, pp. 81-102.
- C. Di Fabio, Il Tesoro della Cattedrale di Genova. Le origini (XII-XV secolo), ibidem, pp. 103-134.
- R. Müller, Il Sacro Catino: percezione e memoria nella Genova medievale, in Intorno al Sacro Volto, a cura di A.R. Calderoni Masetti, C. Dufour Bozzo, G. Wolf, Venezia 2007, pp. 93-104.
- A.R. Calderoni Masetti, Il Pallio di San Lorenzo per il Duomo di Genova: strategie narrative e ipotesi di destinazione, in Storie di artisti storie di libri. Scritti in onore di Franco Cosimo Panini, Roma 2008, pp. 51-68.

Metodi di Accertamento

L'esame si svolgerà in forma di analisi e commento orale dei materiali e dei testi esaminati a lezione.

Obbiettivi Formativi

Esaminare la produzione di arti applicate del medioevo europeo, in rapporto a tecniche, forme, funzione, committenza delle opere, alla loro percezione, anche in ambito locale.

Curriculum Docente

Gianluca Ameri si è laureato in Conservazione dei Beni Culturali all’Università di Genova e ha conseguito, nel 2006, il dottorato di ricerca in Storia dell’arte all’Università di Parma; dal 2006 al 2008 è stato Postdoc-Stipendiat presso il Kunsthistorisches Institut in Florenz. Dal 2005 al 2011 ha insegnato Storia dell’oreficeria, Storia dell’oreficeria medievale, Storia dell’oreficeria e delle arti applicate nel Medioevo, per la Laurea Specialistica in Storia dell’arte, presso la Facoltà di Lettere dell’Ateneo genovese. Da novembre 2012 è ricercatore a tempo determinato presso il DIRAAS. È autore di saggi su riviste, atti di convegni, cataloghi di mostre, volumi collettanei. Principali linee di ricerca: le arti applicate dei secoli IX-XV; il collezionismo in età medievale attraverso lo studio degli inventari e delle opere; l'arte genovese del medioevo; la percezione medievale dell’arte; la produzione artistica del Gotico internazionale fra Italia ed Europa.