DRAMMATURGIA (LM)

DOCENTE: ROBERTO TROVATO
ANNO: 2013-2014
SSD: L-ART/05
CFU: 6

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: LETTERATURE E CIVILTA' MODERNE (2013-2014)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Un classico del rifacimento. Analisi di vari aspetti della personalità di Carmelo Bene: dal teatro al cinema.

Testi relativi al programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

M. GISIANO, La lingua di Arlecchino, Roma, Novalogos, 2013
G. BARTALOTTA, Carmelo Bene e Shakespeare, Roma, Bulzoni, 2000
D. CERRATO-L. CASELLA (a cura di), Le nevi del Fujiama. La via della catarsi. Studi critici su Elena Bono, Roma, Aracne, 2013
R. TROVATO, Il gesto sulla parola: teatro e drammaturgia dalla Grecia al Cinquecento, Genova, Edizioni Termanini, 2012 (acquistabile online o presso la casa editrice)
R. IOVINO- M. SCIACCALUGA, Verdi & Shakespeare, un dialogo, Recco, Le Mani, 2012
L. RADIF, Alla Casa Danzante col Manichino, Genova, Compagnia dei Librai, 2013

Lo studente potrà seguire il seminario: RECENSIRE UNO SPETTACOLO TEATRALE tenuto da Clara Rubbi.

Metodi di Accertamento

Orale ma con verifiche scritte durante il corso

Obbiettivi Formativi

Approfondire le relazioni fra i testi drammaturgici, le messe in scena, gli interpreti, gli autori e il contesto sociale in cui si colloca l'evento teatrale.


Curriculum Docente

Roberto Trovato si è laureato in Lettere a Bologna. Ha insegnato all’Università della Calabria Semiologia dello spettacolo e a Genova Storia del teatro e dello spettacolo e Storia del teatro rinascimentale. Nel 1997 è stato insignito del Premio Città di Genova per la cultura. Dal novembre 2005 al novembre 2007 è stato Direttore della Biblioteca del Polo Imperiese. È professore Associato nell’Università di Genova e insegna Drammaturgia e Istituzioni di regia. Ha curato sette edizioni critiche di inediti del teatro italiano fra ’500 e ’900, un lungo saggio sul teatro in Liguria del ’900, un volume sui manoscritti francesi di argomento teatrale esistenti presso una Biblioteca di Bologna e due monografie. Ha curato l’edizione di cinque pièces del Rinascimento in un volume imperniato sulla figura dell’ecclesiastico. Si è occupato di un regista italiano e di quindici commediografi italiani e dialettali, dal ’600 ad oggi, nonché di uno italo-americano. Nel settore della drammaturgia dell’attore, è autore di un volume e di due saggi. Principali linee di ricerca: il teatro italiano del ’500, Albergati Capacelli e Goldoni e la critica teatrale sui periodici liguri dell’800. E' stato Presidente del Consiglio di Corso di laurea in DAMS e di quello in Scienze dello Spettacolo.