Strade e luoghi di sosta nel mondo romano

DOCENTE: FEDERICO FRASSON
ANNO: 2016-2017
CFU: 2

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA:

Programma

Programma

Il laboratorio, attraverso esempi pratici, intende fornire gli strumenti fondamentali per la comprensione e lo studio della viabilità romana. Un particolare obiettivo è quello di dare le basi necessarie per l’individuazione sulla carta e sul terreno di possibili tratti stradali di origine romana. Le lezioni saranno tenute con il sussidio di presentazioni Power Point e avranno spesso la forma di esercitazioni in cui si procederà alla consultazione diretta della cartografia (storica e moderna), delle fotografie aeree, oltre che degli itinerari antichi, fra cui la Tabula Peutingeriana.

Bibliografia

G. RADKE, Viae publicae Romanae, trad. it., Bologna 1981.
P. BASSO, Strade romane: storia e archeologia, Roma 2007.

Metodi di Accertamento

A conclusione del laboratorio, gli studenti, in gruppo o singolarmente, presenteranno un breve elaborato riguardante una strada romana dell’Italia nordoccidentale.


Curriculum Docente

Laureatosi con lode in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Genova (13/10/2005), ha conseguito, presso lo stesso Ateneo, il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Storiche dell’Antichità (26/04/2010). Dal 2007 Cultore della Materia nel SSD L-ANT/03 - STORIA ROMANA e membro di diverse commissioni d’esame, ha svolto attività di supporto alla didattica (ex art. 33 dello Statuto dell’Università degli Studi di Genova) per le discipline di Storiografia romana, La comunicazione a Roma, Storia della Liguria nell’antichità e Storia e civiltà romana. Ha tenuto negli a. a. 2014-2015 e 2015-2016 presso la Scuola di Scienze Umanistiche, in qualità di docente, un Laboratorio dal titolo Strade e luoghi di sosta nel mondo romano per una durata complessiva rispettivamente di 25 ore e 50 ore (1 CFU e 2 CFU). Ha tenuto, inoltre, alcuni seminari sulla vita quotidiana dei Romani e ha svolto attività didattica nell’ambito dei corsi dell’Uni.T.E. di Genova. È stato inserito in numerosi progetti di ricerca, PRIN e PRA. Collabora con l’Università degli Studi di Firenze nell’ambito del progetto EAGLE-EDR per la schedatura on-line delle iscrizioni dell’Etruria romana. Ha partecipato a molteplici congressi nazionali e internazionali presentando comunicazioni che sono state pubblicate negli atti relativi. Ha pubblicato la monografia Le epigrafi di Luni romana. I. Revisione delle iscrizioni del Corpus Inscriptionum Latinarum, Alessandria 2013 (pp. LVII+573+8 tavv. a colori). Ha scritto contributi in volumi miscellanei e articoli per riviste scientifiche di rilevanza nazionale e internazionale. Le sue principali linee di ricerca riguardano l’epigrafia, la viabilità romana e, in generale, la topografia antica, la storia militare, la storia e la geografia della Liguria in epoca pre-romana e romana, la storiografia greca frammentaria.