ETRUSCOLOGIA (LM)

DOCENTE: LAURA AMBROSINI
ANNO: 2016-2017
SSD: L-ANT/06
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: SCIENZE DELL'ANTICHITA': ARCHEOLOGIA, FILOLOGIA E LETTERATURE, STORIA (2016-2017)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

PROGRAMMA DELL’INSEGNAMENTO

Obiettivi dell’insegnamento

Fornire un quadro complessivo della civiltà etrusca dalla fase protostorica alla romanizzazione.

Contenuti dell’insegnamento

Si analizzeranno tematiche generali inerenti la storia della disciplina etruscologica, la religione e le istituzioni, la lingua e la scrittura etrusca, per poi affrontare la storia della civiltà etrusca attraverso le testimonianze storiche fornite dalle fonti classiche e archeologiche della fase protostorica, orientalizzante, arcaica, classica ed ellenistica fino alla Romanizzazione.

Risultati di apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):
Lo studente al termine del corso deve aver acquisito buone conoscenze di base nell'ambito dell’Etruscologia ed essere in grado di comprendere le dinamiche che nel corso dei secoli hanno condotto alla nascita e allo sviluppo di questa civiltà nella Penisola Italiana.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding):
Lo studente deve essere in grado di compiere l'analisi tipologica, iconografica e stilistica di un manufatto etrusco sapendolo collocare nel contesto storico, sociale e culturale di appartenenza e deve dar prova di aver sviluppato capacità analitiche e di sintesi storica.

Autonomia di giudizio (making judgements):
Lo studente deve saper mettere a frutto le conoscenze e le competenze acquisite nel corso del triennio nell'ambito delle discipline archeologiche sviluppando un metodo di lavoro autonomo e affinando le proprie capacità critiche e di giudizio nel campo della ricerca storico-archeologica. L'autonomia di giudizio qui richiesta sarà verificata nella prova di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno soggetti (esame orale).

Abilità comunicative (communication skills):
Lo studente deve essere in grado di comunicare le conoscenze acquisite nell'ambito dell'etruscologia sia nei confronti degli specialisti che dei non specialisti della materia; deve essere in grado di utilizzare gli strumenti linguistici e informatici per la gestione e comunicazione dell'informazione; deve, inoltre, aver fatto proprio un metodo di lavoro, che gli consenta, da un lato, di saper operare con definiti gradi di autonomia, dall'altro, di sviluppare l'attitudine al lavoro di gruppo. Tali abilità saranno verificate ad ogni livello delle prove di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno soggetti (esame orale).

Capacità di apprendimento (learning skills):
Lo studente, infine, deve aver appreso e consolidato un metodo di studio, una capacità di comprensione e di rielaborazione di testi scientifici, un'abilità di analisi e di sintesi tali da consentirgli di proseguire la carriera
universitaria in piena autonomia. La verifica della maturità acquisita sarà verificata in particolare durante la preparazione e all'atto della discussione della prova finale (esame orale).

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Testi consigliati

- Mario Torelli, Storia degli Etruschi, Economica Laterza, Roma-Bari 2005.
- Ranuccio Bianchi Bandinelli - Mario Torelli, L'arte dell'antichità classica. Etruria-Roma, Etruria, schede nn. 1-200, UTET Università, Torino 1976 (o edizioni successive).

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Insegnamento ETRUSCOLOGIA (L-ANT/06)
Docente: PROF. LAURA AMBROSINI
S.S.D. dell’insegnamento L-ANT/06
Anno di Corso II
Crediti 9 CFU (54 ORE)
semestre SECONDO
ORGANIZZAZIONE DEL CORSO
Articolazione in moduli NO

Lezioni frontali numero ore: 42
Seminari numero ore: /
Visite guidate e/o attività di gruppo assistite numero ore: / 12: VISITE GUIDATE (ROMA): MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA E SEDE DISTACCATA DI VILLA PONIATOWSKI (dove sono esposti i reperti dai siti del Latium vetus); MUSEO GREGORIANO ETRUSCO (CITTA' DEL VATICANO). Date previste 19-20 aprile 2017.

PROGRAMMA DELL’INSEGNAMENTO

Obiettivi dell’insegnamento

Fornire un quadro complessivo della civiltà etrusca dalla fase protostorica alla romanizzazione.

Contenuti dell’insegnamento

Si analizzeranno tematiche generali inerenti la storia della disciplina etruscologica, la religione e le istituzioni, la lingua e la scrittura etrusca, per poi affrontare la storia della civiltà etrusca attraverso le testimonianze storiche fornite dalle fonti classiche e archeologiche della fase protostorica, orientalizzante, arcaica, classica ed ellenistica fino alla Romanizzazione.
Risultati di apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):
Lo studente al termine del corso deve aver acquisito buone conoscenze di base nell'ambito dell’Etruscologia ed essere in grado di
comprendere le dinamiche che nel corso dei secoli hanno condotto alla nascita e allo sviluppo di questa civiltà nella Penisola Italiana.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding):
Lo studente deve essere in grado di compiere l'analisi tipologica, iconografica e stilistica di un manufatto etrusco sapendolo collocare nel contesto storico, sociale e culturale di appartenenza e deve dar prova di aver sviluppato capacità analitiche e di sintesi storica.

Autonomia di giudizio (making judgements):
Lo studente deve saper mettere a frutto le conoscenze e le competenze acquisite nel corso del triennio nell'ambito
delle discipline archeologiche sviluppando un metodo di lavoro autonomo e affinando le proprie capacità critiche e
di giudizio nel campo della ricerca storico-archeologica.
L'autonomia di giudizio qui richiesta sarà verificata nella prova di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno soggetti (esame orale).

Abilità comunicative (communication skills):
Lo studente deve essere in grado di comunicare le conoscenze acquisite nell'ambito dell'etruscologia sia nei confronti degli specialisti che dei non specialisti della materia; deve essere in grado di utilizzare gli strumenti linguistici e informatici per la gestione e comunicazione dell'informazione; deve,
inoltre, aver fatto proprio un metodo di lavoro, che gli consenta, da un lato, di saper operare con definiti gradi di
autonomia, dall'altro, di sviluppare l'attitudine al lavoro di gruppo.
Tali abilità saranno verificate ad ogni livello delle prove di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno
soggetti (esame orale).

Capacità di apprendimento (learning skills):
Lo studente, infine, deve aver appreso e consolidato un metodo di studio, una capacità di comprensione e di
rielaborazione di testi scientifici, un'abilità di analisi e di sintesi tali da consentirgli di proseguire la carriera
universitaria in piena autonomia.
La verifica della maturità acquisita sarà verificata in particolare durante la preparazione e all'atto della discussione della prova finale (esame orale).

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Testi consigliati

- Mario Torelli, Storia degli Etruschi, Economica Laterza, Roma-Bari 2005.
- M. Cristofani (a cura di), Gli Etruschi. Una nuova immagine, Giunti Editore, Firenze 1984.
- Ranuccio Bianchi Bandinelli - Mario Torelli, L'arte dell'antichità classica. Etruria-Roma, Etruria, schede nn. 1-200, UTET Università, Torino 1976 (o edizioni successive).

Nota

Il programma delle lezioni prevede due viaggi di istruzione:

- mercoledi 19 aprile viaggio di istruzione a Roma (visita al Museo Gregoriano Etrusco in Vaticano)
- giovedi 20 aprile viaggio di istruzione a Roma (visita Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e Villa Poniatowski)

Metodi di Accertamento

Modalità di verifica dell’apprendimento:

Esame orale

Obbiettivi Formativi

L’insegnamento intende fornire le competenze per: - acquisire la conoscenza di un quadro complessivo della civiltà etrusca e delle popolazioni dell’Italia antica dalla fase protostorica alla romanizzazione. - comprendere le dinamiche che nel corso dei secoli hanno condotto alla nascita e allo sviluppo di queste civiltà nella Penisola Italiana; - sviluppare capacità analitiche e di sintesi storica, in base all’analisi delle principali testimonianze archeologiche.

The course aims to provide the skills to: - gain an overall picture of the Etruscan civilization and of ancient Italy populations from protohistoric phase up to Romanization. - understand the dynamics that led over the centuries to the emergence and development of these civilizations in the Italian Peninsula; - develop analytical and historical synthesis, based on the analysis of the main archaeological evidences.


Curriculum Docente

LAURA AMBROSINI - BREVE CURRICULUM


Etruscologa, dal gennaio 2004 (concorso vinto in data 5/04/2002) è Ricercatore di ruolo con contratto a tempo indeterminato presso l’Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico (ISMA) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore di II Fascia in Archeologia (10/A1) con validità dal 04/02/2014 al 04/02/2018. Formatasi sotto la guida del Prof. Giovanni Colonna, si è laureata in Lettere Classiche con la votazione 110/110 con lode presso Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (1992), ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Archeologia (Etruscologia) presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (1997), ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Archeologia Classica con la votazione 70/70 e lode presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (2000). In qualità di Cultore della Materia (Etruscologia e Antichità Italiche, L-Ant 06) ha svolto attività didattica presso la Sezione di Etruscologia e Antichità Italiche e presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali – Corso di Laurea in Scienze applicate ai Beni Culturali ed alla Diagnostica per la loro Conservazione dell’Università degli Studi "La Sapienza” di Roma. E' stata Docente a contratto di Etruscologia e Antichità Italiche (L-Ant 06) presso l’Università degli Studi di Foggia, Laurea Magistrale (AA. 2009-2010; 2010-2011; 2011-2012; 2012-2013), presso la Facoltà di Lettere dell'Università di Napoli Federico II (2013-2014) e presso l'Università di Genova (AA. 2015-2016). Responsabile di scavo negli scavi di Pyrgi e di Veio (Portonaccio e Piano di Comunità) dal 1989 al 2008, ha partecipato alle campagne di scavi archeologici condotte dall’Università degli Studi di Pisa (a Volterra), dall’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (Palatino, Pyrgi, Veio), dalla Sovraintendenza AA.BB.AA. del Comune di Roma (tratto urbano dell’acquedotto dell’Aqua Marcia) e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale (Corchiano (VT) – Fosso Ritello, deposito votivo). È membro dell’History of Archaeology Research Network (HARN) – Cambridge (United Kingdom), dell’International Association for Research on Pottery of the Hellenistic Period (IARPOTHP) e. v.- Würzburg (Deutschland), Referee esterno della rivista MEFRA. Membro del Comitato di Redazione della rivista Mediterranea (Quaderni Annuali dell’ISMA-CNR). Vincitrice di molti premi scientifici del CNR, ha di recente vinto il Bando di Concorso Nazionale del CNR per la Short Term Mobility 2013 presso il Getty Research Center di Los Angeles (USA). È stata Professore invitato all'École Normale Supèrieure - Paris - France come vincitrice del bando "Directeurs d'Études Associés" (DEA), programma di mobilità internazionale della Fondation Maison des Sciences de l'Homme (Fernand Braudel in accordo con il Secrétariat d'État aux Universités, e la Direction des Enseignements Supérieurs et de la Recherche); ricerca su "Les relations entre les tombes-temples rupestres d'Etrurie et de Turquie" (2015). Ha presentato più di cinquanta lavori scientifici in convegni nazionali e internazionali sia in Italia che all'estero (Amman, Budapest, Bonn, Cairo, Hyères-les-Palmiers, Aléria, Istanbul, Atene, Londra, Seattle, Merida, Berlino, Cambridge, Lyon). È autrice di 8 monografie e curatrice di una monografia e autrice di più di 140 pubblicazioni a carattere scientifico (articoli, capitoli di libro, atti di convegni).

Per avere un quadro sintentico sulle pubblicazioni e scaricare gratis molti estratti: https://cnr-it.academia.edu/LauraAmbrosini

 

BREVE SINTESI DELL'ATTIVITA' DIDATTICA SVOLTA (ETRUSCOLOGIA E ANTICHITÀ ITALICHE L ANT/06)

2016: SEMINARI SULLA CERAMICA ANTICA E TECNICA DI RILIEVO DIRETTO DEL MANUFATTO ARCHEOLOGICO PRESSO IL CNR
12 ore di docenza per due seminari dal titolo "Le forme vascolari della ceramica attica ed etrusca" e "Rilievo diretto dei manufatti archeologici. Teoria e pratica" per il progetto Alternanza Scuola - Lavoro Lgs. 15 aprile 2005, n. 77 per n.10 studenti del Liceo Ginnasio Statale "Francesco Vivona" di Roma, ISMA, CNR 7-8 giugno 2015 (prot. 662 del 1 luglio 2016)

2014: CORSO DI LEZIONI SPECIALISTICO (IN LINGUA INGLESE) PRESSO IL CNR
10 ore lavorative di docenza e 8 ore di tutoraggio per attività pratica sul tema "Art and Handicraft Productions of the Etruscan-Italic World, in the Context of the Ancient Mediterranean" Programma di Formazione Plurisettoriale Ministero degli Affari Esteri DGCS - CNR Diploma-Cup Progetto B56J13000320006 - corso 3b, ISMA, Maggio-Ottobre 2014 (prot. 0000562 del 23/4/2014 e prot. 0000118 del 29/1/2015).

2015-2016: INSEGNAMENTO PRESSO L'UNIVERSITA' DI GENOVA
- Incarico (esercitazioni - Etruscologia e Antichità Italiche L Ant/06; gli Etruschi in Campania) di attività di supporto alla didattica del corso di Archeologia della Magna Grecia- L Ant/07, AA 2015-2016, n. 10 ore (prot. 242 del 2/3/2015)

2015-2016: CORRELATORE DI TESI DI LAUREA A.A. 2015/2016
Relatore Prof. Domenico Palombi (Prof. Associato Archeologia Classica - Sapienza - Università di Roma)
Sapienza - Università di Roma - Facoltà di Lettere - Archeologia Classica
1. Candidata Giulia Scarnicchia "La ceramica a vernice nera del deposito votivo del Tempio di Ercole a Cori" (prot. 626 del 23 giugno 2016)

2013-2014: INSEGNAMENTO PRESSO L'UNIVERSITA' DI NAPOLI FEDERICO II:
- Insegnamento presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II - L Ant/06 Etruscologia e Antichità Italiche - Corso di Laurea Triennale - Facoltà di Lettere A.A. 2013-2014.

RELATORE DI TESI DI LAUREA A.A. 2013-2014. Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea in Archeologia e Storia delle Arti
1. Candidata: DORA ANDREOZZI "I cosiddetti vasi da miele di età ellenistica in Etruria. Analisi della funzione, dei contesti di rinvenimento e della funzione"

2009-2013: INSEGNAMENTO PRESSO L'UNIVERSITA' DI FOGGIA:
- Insegnamento presso l'Università degli Studi di Foggia - L Ant/06 Etruscologia e Antichità Italiche - Corso di Laurea Magistrale - Facoltà di Lettere -A.A.2012-2013.
- Insegnamento presso l'Università degli Studi di Foggia - L Ant/06 Etruscologia e Antichità Italiche - Corso di Laurea Magistrale - Facoltà di Lettere - A.A.2011-2012.
- Insegnamento presso l'Università degli Studi di Foggia - L Ant/06 Etruscologia e Antichità Italiche - Corso di Laurea Magistrale - Facoltà di Lettere - A.A.2010-2011.
- Insegnamento presso l'Università degli Studi di Foggia - L Ant/06 Etruscologia e Antichità Italiche - Corso di Laurea Magistrale - Facoltà di Lettere - A.A.2009-2010.

2005-2006: INSEGNAMENTO PRESSO LA SAPIENZA - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA:
- Seminari integrativi presso la Sapienza - Università di Roma - Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze applicate ai Beni Culturali ed alla Diagnostica per la loro Conservazione A.A. 2005-2006.

2005/2006: RELATORE ESTERNO DI TESI DI LAUREA A.A. 2005/2006. Relatore Prof. D. Ferro (Sapienza - Università di Roma; CNR- ISMN) Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze applicate ai Beni Culturali ed alla Diagnostica per la loro Conservazione
1. Candidata: Michela De Paoli "Composizione della lega bronzea di specchi etruschi con analisi non distruttive "
2005/2006: RELATORE ESTERNO DI TESI DI LAUREA A.A. 2005/2006. Relatore Prof. D. Ferro (Sapienza - Università di Roma; CNR- ISMN) Sapienza - Università di Roma- Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze applicate ai Beni Culturali ed alla Diagnostica per la loro Conservazione
2. Candidata: Nicoletta Paterno "Composizione della lega bronzea di manici di specchi etruschi con analisi non distruttive"

2004-2005: COLLABORATORE DELLA TESI DI LAUREA SPERIMENTALE QUINQUENNALE:
Candidato: Piero Ciccioli "Geoarcheologia della necropoli etrusca di Norchia", Università degli Studi di Perugia ,Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Geologia Ambientale (Vecchio Ordinamento), A.A. 2004-2005, Relatore Prof. Calro Cattuto, Correlatore Dott. Silvia Rapicetta.

1996-1998; 2000-2005; 2007: ATTIVITA' DIDATTICA PRESSO LA I CATTEDRA DI ETRUSCOLOGIA DE LA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA (PROF. GIOVANNI COLONNA):
1. Inventariazione e schedatura dei reperti archeologici e rilievo diretto dei manufatti archeologici A.A. 1996-1997, 1997-1998 per Studenti partecipanti alle campagne di scavo di Pyrgi - Area Sud e Veio - Portonaccio e Piano di Comunità della I Cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche (Prof. Giovanni Colonna)
2. Il bucchero A.A. 1997-1998 per Studenti di I e II annualità, laureandi, laureati e specializzandi della I Cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche (Prof. Giovanni Colonna).
3. Materiale rinvenuto nello scavo di Veio - Piano di Comunità con redazione schede SAS A.A. 1997-1998 per Studenti di I e II annualità, laureandi, laureati e specializzandi della I Cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche (Prof. Giovanni Colonna).
4. Arte ed artigianato artistico etrusco in età orientalizzante ed arcaica A.A. 2000-2001; A.A. 2001-2002; A.A. 2002-2003; A.A. 2003-2004; A.A. 2004-2005 per Studenti della I annualità della I Cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche (Prof. Giovanni Colonna).
5. Corso formativo teorico e pratico di rilievo diretto di reperti archeologici (48 ore)- Febbraio-Marzo 2007 presso l'ISCIMA-CNR alle Dott.sse Biancalisa Corradini e Ilaria D'Oriente del Corso di Laurea Specialistica in Archeologia de la Sapienza Università di Roma.

2008, 2011-2012: ATTIVITA' DIDATTICA PER STUDENTI DI ALTRE UNIVERSITA':

1. Lezione "Immagine e ideologia" 1 luglio 2008 su incarico del Prof. Paolo Xella - ISCIMA al Corso di specializzazione "Culture a contatto nel Mediterraneo antico: Fenici, Etruschi, Iberici" organizzato dall'ISCIMA CNR, dall'Escuela Española de Historia y Arqueología en Roma e dall'Instituto de Estudios Islámicos y del Oriente Próximo, per Studenti, laureati, dottorandi e Dottori di Ricerca italiani, francesi e spagnoli.
2. Lezione "Gli Etruschi - La religione e l'architettura sacra" presso l'Università degli Studi di Genova -DAFIST, su invito della Prof. B.M. Giannattasio- A.A. 2011-2012, per Studenti del Corso di Laurea in Archeologia e Storia dell'Arte greca e romana (20 marzo 2012)

2010-2012: TUTORATO:
1. Tutor del Dott. Alessandro Maccari dell'Università di Firenze e Dottorando di Ricerca in Archeologia presso l'Università Ca' Foscari di Venezia per il tirocinio di mesi 12 presso l'ISCIMA-CNR per il progetto "Emergenze archeologiche della Provincia di Viterbo" (dal 1/10/2010 all'1/10/2011, prot. 0000982 del 5/10/2010).
2. Tutor della Dott.ssa Carla Ciccozzi della Sapienza - Università di Roma per il tirocinio di mesi 12 presso l'ISCIMA-CNR per il progetto "Ricostruzione virtuale del paesaggio delle necropoli rupestri del viterbese" (dal 1/2/2011 all'1/2/2012, prot. 0000079 del 31/1/2011).