LETTERATURA LATINA MODULO II

DOCENTE: SILVANA ROCCA
ANNO: 2016-2017
SSD: L-FIL-LET/04
CFU: 6

Questo Insegnamento è parte di
61744 LETTERATURE CLASSICHE (LM) (12 CFU)

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: SCIENZE DELL'ANTICHITA': ARCHEOLOGIA, FILOLOGIA E LETTERATURE, STORIA (2016-2017)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

La prospettiva dei generi letterari, i modelli, il pubblico; attuali tendenze degli studi linguistici e letterari.

Parole e prodigi negli autori latini.


Lettura, traduzione e commento di un'antologia di testi di Cicerone, Livio, Lucano, Giulio Ossequente





Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

G. Picone, E. Romano, F. Gasti, Lezioni romane, Torino Loescher 2005


Giulio Ossequente, Il libro dei prodigi, introd., trad. e note a cura di M. Tixi, Santarcangelo di Romagna, Rusconi Libri, 2016


I testi saranno indicatii e messi a disposizione dal docente nel corso delle lezioni e pubblicati su Aulaweb

R. Bloch, Prodigi e divinazione nel mondo antico. I Romani, trad. it. Roma 1977(2)

Metodi di Accertamento


Sono previste prove intermedie di autovalutazione, in aula, di analisi critico-letteraria di un testo proposto dal docente.

La prova finale è orale e consiste nella lettura, traduzione e commento dei testi proposti e nella verifica delle conoscenze di letteratura latina.

Obbiettivi Formativi

L’insegnamento intende far acquisire agli studenti la capacità di : - approcciarsi criticamente ai testi antichi alla luce dei concetti notevoli della Romanità e della cultura intellettuale del mondo classico; - utilizzare le conoscenze acquisite applicandole alla tradizione letteraria romana, dall’età arcaica fino al V sec. d.C.

The course aims to give students the ability to: - critically approach the ancient texts in the light of the significant concepts of Romanity and the intellectual culture of the classical world; - use the gained knowledge by applying it to the Roman literary tradition, from the archaic up to the fifth century A.D.


Curriculum Docente

Silvana Rocca si è laureata in Lettere classiche presso l’Università degli Studi di Genova e ivi Perfezionata nel corso biennale in Filologia classica. È Professore Ordinario di Letteratura latina presso la sezione D.AR.FI.CL.E T. “F. Della Corte” del D.A.FI.ST. (Dipartimento di Antichità, Filosofia e Storia) e docente di Didattica del latino. È Direttore dei Corsi di Perfezionamento in “Approcci e Metodi per la didattica delle discipline classiche” e di “Cultura classica e Tradizione europea”; è stata Direttore del D.AR.FI.CL.E T. “F. Della Corte”; vice-direttore del D.A.FI.ST.; è stata Direttore della SSIS Liguria e Direttore del CARED (Centro di Ateneo per la Ricerca Educativa e Didattica); membro del Collegio dei docenti del Dottorato in Filologia classica. Coordina in seno alla Consulta Universitaria di Studi Latini la Commissione Scuola. È membro dell’Accademia Ligure di Scienze e Lettere.
È autrice di alcune monografie (tra cui Etologia Virgiliana, Animali e uomini in Cicerone) e numerose curatele, articoli e saggi. Linee di ricerca: gli animali nel mondo antico e i loro rapporti con il paesaggio; l’idea di preistoria negli autori latini; intertestualità e arte allusiva; forme del linguaggio e civiltà delle parole: studi sul lessico latino.
Si occupa della diffusione di nuove metodologie didattiche per l'insegnamento del latino (è stata membro del Direttivo dell’IRRSAE Piemonte e poi Liguria), in relazione all'evolversi dei metodi di educazione e delle istituzioni scolastiche (a partire dalla sua prima pubblicazione di didattica Avviamento alla Didattica del Latino del 1979), promuovendo tra l'altro la Certificazione linguistica di latino CUSL; anche per questi aspetti collabora con le Università di Franche-Comté, di Bourgogne, con l’Universidad Autònoma de Barcelona e con la Universidade de Coimbra.
Organizza annualmente dal 1986 il Convegno “Latina Didaxis” di cui cura la pubblicazione degli Atti; dirige la rivista di saggistica e didattica “Silvae di Latina Didaxis” da lei fondata nel 2000; è codirettore della Collana di Pubblicazioni del Darficlet; fa parte del Comitato scientifico della Collana di studi “Echo”.