FILOLOGIA BIZANTINA (LM)

DOCENTE: LIA RAFFAELLA CRESCI
ANNO: 2016-2017
SSD: L-FIL-LET/07
CFU: 9

PERIODO: Annuale
AULAWEB:
ATTIVATO DA: SCIENZE DELL'ANTICHITA': ARCHEOLOGIA, FILOLOGIA E LETTERATURE, STORIA (2016-2017)
MUTUAZIONI:
LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (2016-2017) 6 CFU

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

A chi somigliano i sovrani Comeni? Agli eroi omerici o ai topi? Polemica politica e parodia letteraria nella Catomiomachia di Teodoro Prodromo.

Do the Comnenian emperors look like Homeric heroes or mice? Political debate and literary parody in Theodore Prodromos Catomiomachia

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

H. HUNGER, Der byzantinische Katz.Maese-Krieg, Hermann Boehlaus Ver4lag, Graz-Wien-Koeln 1968.

La satira bizantina dei secoli XI-XV, a cura di R: ROMANO, UTET, Torino 1999, pp. 230-335.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

A chi somigliano i sovrani Comeni? Agli eroi omerici o ai topi? Polemica politica e parodia letteraria nella Catomiomachia di Teodoro Prodromo.

o the Comnenian emperors look like Homeric heroes or mice? Political debate and literary parody in Theodore Prodromos Catomiomachia

Attività laboratoriale sulla Catomiomachia di Teodoro Prodromo: dai manoscritti al commento (gli studenti sarano guidati nel percorso filologico, critico, letterario, che va dalla lettura dei manoscritti alla stesura di un commento a passi della Catomiomachia di Teodoro Prodromo).

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

H. HUNGER, Der byzantinische Katz.Maese-Krieg, Hermann Boehlaus Ver4lag, Graz-Wien-Koeln 1968.
La satira bizantina dei secoli XI-XV, a cura di R: ROMANO, UTET, Torino 1999, pp. 230-335.

A.P. KAZHDAN, Theodorus Prodrom: a reappraisal, in Id., Studies on Byzantine Literature of the Eleventh and Twelfth Centuries,  Cambridge University Press 1984, pp. 87-114.

A. KALDELLIS, Hellenism in Byzantium, Cambridge University, Cambridge-New York 2007.

P. AGAPITOS, Grammar, Genre and Patronage in the Twelfth Century: a Scientific Paradigm and Its Implications, in "JOE.B” 64 (2014), pp. 1-22.

Metodi di Accertamento

prova orale: lettura, traduzione e commento storico-letterario, filologico, linguistico dei testi presentati a lezione, per verificare conoscenze e competenze relative alla lingua, al genere letterario, alla tradizione del testo.
Esposizione dell’attività laboratoriale condotta a partire dal manoscritto sino alla compilazione di un breve commento al testo.
prova scritta: presentazione di una relazione su una lettura critica proposta, per verificare la maturazione di capacità di analisi e sintesi.

The oral examination will verify the translation and the historical-literary,philological and linguistic commentary of the texts listed in the programme.

The purpose is to check the knowledge and the skills relevant to language, to literary genre and to text tradition.

Obbiettivi Formativi

Gli obiettivi formativi mirano a far acquisire le seguenti conoscenze,competenze e abilità: -conoscere attraverso la lettura diretta dei testi i principali generi letterari dell'età bizantina attraverso il loro sviluppo diacronico e l'apporto dei singoli autori; -saper condurre una esegesi filologica, linguistica, stilistica e storico-letteraria dei testi appartenenti alla cultura letteraria bizantina; -saper contestualizzare i testi sia a livello di rapporto con l'eredità culturale attica e cristiana, sia nella specifica configurazione letteraria e culturale del medioevo ellenico; -saper individuare il ruolo di singoli testi e autori nella fortuna di temi letterari e ideologici.

The educational objectives aim at the acquisition of the following knowledge, skills and abilities: - know through direct reading of the texts the main genres of the Byzantine literature through their diachronic development and the contribution of each author; - lead a philological, linguistic, stylistic and historical-literary exegesis of the texts belonging to the Byzantine literary culture; - contextualize the texts both in their relationship with the Attic and Christian cultural heritage, and in the specific literary and cultural configuration of the Greek Middle Ages; - identify the role of individual texts and authors in the Nachleben of literary and ideological themes.


Curriculum Docente

Lia Raffaella Cresci si è laureata in Lettere classiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Genova nel 1972. Assistente ordinaria di Letteratura greca, professore associato e attualmente ordinario di Filologia bizantina. E’ autrice di edizioni critiche, di saggi, articoli e recensioni pubblicati in sedi scientifiche italiane e straniere. Principali linee di ricerca: romanzo antico, epigramma ellenistico, storiografia bizantina dei secoli VI e X-XIII, retorica bizantina, poesia innografia del VI secolo, poesia bizantina dei secoli VII e X-XII, traduzioni in slavo ecclesiastico di testi agiografici bizantini, ricerca didattica sull’insegnamento della lingua e della letteratura greca antica. Dal 2008 al 2015 è stata Coordinatore del Corso di laurea in Lettere; ha coordinato per nove anni il Team di Tirocinio della SSIS; fa parte della Commissione di Ateneo per le Lauree Magistrali per l'insegnamento, i PAS e i TFA; è stata membro dell'Osservatorio per la Qualità della Formazione dell'Ateneo genovese e del Presidio per la Qualità della Formazione dal 2013 al 2015.