FILOSOFIA DEL DIALOGO INTERRELIGIOSO (LM)

DOCENTE: ROBERTO CELADA BALLANTI
ANNO: 2016-2017
SSD: M-FIL/01
CFU: 9

PERIODO: Annuale

ATTIVATO DA: METODOLOGIE FILOSOFICHE (2016-2017)

Programma

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Storia, giustificazione e universalità della salvezza, da Lutero a Leibniz.

Nel 2017 si commemorano 500 anni dalla Riforma protestante (1517-2017). Il corso intende riflettere sulle origini del grande evento religioso e documentarne le ricadute filosofiche in relazione, in particolare, ai temi della storia e dell’universalità della salvezza, giungendo fino all’età di Leibniz. 

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

1) W.G. Naphy, La rivoluzione protestante. L’altro cristianesimo, Raffaello Cortina, Milano 2007.
2) G.W. Leibniz, Storia universale ed escatologia, il Melangolo, Genova 2001.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1) Storia, giustificazione e universalità della salvezza, da Lutero a Leibniz. 

Nel 2017 si commemorano 500 anni dalla Riforma protestante (1517-2017). Questa parte del corso intende riflettere sulle origini del grande evento religioso e documentarne le ricadute filosofiche in relazione, in particolare, ai temi della storia e dell’universalità della salvezza, giungendo fino all’età di Leibniz.

2) Favole ecumeniche: da Lessing a Keshavjee. 

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1) 

G. Naphy, La rivoluzione protestante. L’altro cristianesimo, Raffaello Cortina, Milano 2007. 

G.W. Leibniz, Storia universale ed escatologia, il Melangolo, Genova 2001.

2) 

G.E. Lessing, Nathan il saggio, tr. it. di A. Casalegno, Garzanti, Milano 2000.
S. Keshavjee, Il Re, il Saggio e il Buffone. Il Gran Torneo delle religioni, Einaudi, Torino 1998.

Metodi di Accertamento

L'esame si svolgerà in forma orale. 

Obbiettivi Formativi

Obiettivo del corso è mettere in grado gli studenti di condurre un discorso filosofico come possibile piattaforma di un incontro dialogico, non soltanto apologetico o polemico, tra differenti atteggiamenti religiosi, a partire da domande comuni, strutturali per l'esistenza umana, e dal confronto con diverse tradizioni di risposte. Attraverso percorsi seminariali saranno esaminati testi classici per la tematica, messi a confronto con contributi e dibattiti contemporanei.

Curriculum Docente

Roberto Celada Ballanti si è laureato presso l’Università di Genova prima in Giurisprudenza, poi in Filosofia. Nel 2000 ha ottenuto l’idoneità a professore associato nel settore scientifico-disciplinare M-FIL/01 (Filosofia teoretica), e nel 2005 è stato chiamato dall’Università di Genova. Ha ottenuto l’abilitazione a ordinario nei settori di Filosofia teoretica e Filosofia morale. Prese le mosse da una monografia su Gabriel Marcel, i suoi originari interessi per l’esistenzialismo si sono presto orientati verso Karl Jaspers. In seguito, la ricerca sul pensiero religioso liberale e sui rapporti tra religione e storia lo ha spinto a focalizzare gli studi sul pensiero moderno, e in modo particolare sul pensiero di Leibniz e sulle relazioni tra teodicea e storia. È attualmente impegnato, oltre che a precisare lo statuto storico-teoretico della filosofia della religione, nell’accezione moderna del termine, nello studio dei classici della filosofia del dialogo interreligioso, in particolare dei dialoghi d’invenzione, dall’età patristica a Lessing.